mercoledì 1 luglio 2015

Venere allo specchio

Venere allo  specchio
di Lucia De Cristofaro
Albatros Edizioni (2004)




Anche questa volta si tratta di un libricino piccino, un centinaio di pagine.
Mi era stato presentato come un giallo e del giallo ha una morte sospetta, però.... però ha ben poco d'altro.
Muore l'inquilino di un condominio, non c'è scasso nè effrazione e allora si pensa che possa essere un vicino di casa. Ok... però in questo condominio tutti quanti hanno scheletri negli armadi, tutti hanno motivi più o meno validi per uccidere, pochi hanno un alibi.
In più, il maresciallo di Polizia che si occupa dell'indagine mi pare inconsistente, con poco spessore. Le indagini poi si limitano a qualche domanda ai vari condomini. Tutto, lì, in loco, cioè nell'alloggio della vittima.
Mi pare che ci sia troppa carne al fuoco in poche pagine. Che i misteri non siano poi così difficili da svelare. Che forse si poteva giostrare meglio la narrazione allungando la storia.
Insomma! A me personalmente pare che ci sia la stoffa per fare un abito lungo e sia uscito solo  una minigonna. Non so se rendo l'idea... :))) Ed è un peccato! o
Per carità! E' un libricino che invoglia la lettura. Che scivola via come olio sui vetri. E' piacevole, interessante. Ben scritto (a parte qualche imprecisione di impaginazione che lo penalizza).
Alla fine mi è piaciuto abbastanza però come lettura di svago del quale non so nemmeno cosa dire di più.

Myrtilla

6 commenti:

  1. UUUHHH COME SUONA INTERESSANTE!! ME LO SEGNO PER QUEST'ESTATE, quando hai voglia solo di letture semplici e poco impegnative!
    Buona giornata Patry!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Kly, non lo considererei proprio un giallo classico. Però, se una persona Ha voglia di leggere per distendersi questo è il libro adatto. E' paicevole e scorrevole e la voglia di scoprire la verità c'è nel lettore.
      Certo è un giallo semplice, non alla Guccini nper interderci...
      Ciao bella

      Elimina
  2. Sai Patty ho sempre paura delle persone che fanno tante troppe cose e l'autrice di questo libro mi sembra un pò " tuttologa",la tua recensione la dice tutta sul libriccino che sarà una gradevole lettura estiva per molti di noi
    ecco il curriculum vitae della scrittrice, mamma mia quante cose ha fatto e fa!!!!!!
    http://gentedistabia.blogspot.it/2013/09/lucia-de-cristofaro-lucia-de-cristofaro.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Flora, interessante il link che ci hai mandato.
      E' comunque una lettura gradevole, scacciapensieri e anhe intrigante.
      Se però avesse avuto un centinaio di pagine in più, approfondendo i personaggie e dando più vita e movimento all'azione... sì, sarebbe anche stato un bel giallo.

      Elimina
  3. Cara Patricia, il titolo è come un invito! Deve essere sicuramente interessante questo libro.
    Ciao e buona giornata cara amica, attenta hai colpi di sole:)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' molto scorrevole Tomaso. Intrigante. Come lettura di svago è lpideale.
      Ciao carissmo.

      ps sono chiusa in casa.... :))))

      Elimina