martedì 11 agosto 2015

Pino



Svetta oltre il tetto l'alto pino. I suoi rami incurvati a rimirar la terra.
Dalla Terra nato, alla Terra cerca il ritorno.

Attis  in pino trasformato da Cibele, la mai nata, l'eterna, la Dea Madre che lo fece impazzire fino al suicidio e lo salvò.
I piedi trasformati in radici, il corpo in tronco e i capelli in chioma d'aghi profumati.
Myrtilla















2 commenti:

  1. Mi sono resa conto che ho perso un sacco di post in queste ultime settimane :O
    Bella celebrazione del pino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Glò!
      Mi dispiace per voi ma io...niente ferie!!!!!! :))))

      Elimina