sabato 19 settembre 2015

Autobiobibliografia

Su un post di Ivano Landi QUESTO si parla di libri.
Non dei libri ritenuti più belli, di quelli che son piaciuti di più, bensì di quelli che ci hanno dato di più.
Quelli che ci hanno segnato per un motivo o per l'altro. Segnato e aggiungo io  insegnato.

Ivano parte dai libri scelti da Henry Miller per finire ai suoi.

Io, se riuscirò ad arrivare a cento, parlerò solo dei miei.
Di quei libri che comunque hanno fatto una tacca nel mio intimo facendomi sognare ad occhi aperti e nel contempo rivelandomi desideri miei profondi e reconditi. Quasi sconosciuti. Che hanno influenzato il mio modo di essere, vedere, pensare, scrivere. Scrivere... insomma! Non diamo la colpa agli altri del mio modo di scrivere..... :)))
Di quelli dai quali ho imparato qualcosa, di qualunque genere sia questa cosa. A pensare, ragionare, leggere, fare scelte, dilettarmi con le parole.

Non so se riuscirò ma provare voglio provare.

Non sono nemmeno elencati in ordine di lettura ma scritti così, come mi vengono in mente.


            I CENTO LIBRI CHE PIÙ MI HANNO INFLUENZATO

nel bene e nel male. Non date la colpa a loro, mi raccomando!!!!! :))
  

1 -  L'inferno e il Purgatorio  della Divina Commedia, di Dante Alighieri

2 -  Cent'anni di solitudine, di Gabriel Garcia Marquez

3 -  Odissea, di Omero

4 -  Il vecchio che leggeva romanzi d'amore, di Luis Sepulveda

5 -  La casa degli spiriti, di Isabel Allende

6 -  La certosa di Parma, di Stendhal

7 -  L'amante di Lady Chatterley, di D. H. Lawrence

8 -  Maschera bianca, di Edgar Wallace

9 -  Il mastino dei Baskerville, di Conan Doyle

10 - Il gabbiano Jonathan Livingston, di Richard Bach

11 - La tregua, di Primo Levi

12 - Se questo è un uomo, di Primo Levi

13 - Centomila gavette di ghiaccio, di Giulio Bedeschi

14 - Intervista con la storia, di Oriana Fallaci

15 - Il vento non sa leggere, di Mason

16 - Clarissa, tre volumi, di Samuel Richardson

17 - I Buddenbrock, di Thomas Mann

18 - Al sapor di cioccolato, di Matteo Rampin

19 - Il canto generale, di Pablo Neruda

20 - Gabriella garofano e cannella, di Jorge Amado

21 -  Tutte le poesie, di Trilussa

22 - Un Uomo, di Oriana Fallaci

23 - Narciso e Boccadoro, di Hermann Hesse

24 - Il ritratto di Dorian Gray, di Oscar Wilde

25 - Le tigri di Mompracen, di Emilio Salgari

26 - Cuore, di De Amicis

27 -  Viaggio al termine della notte, di Celine

28 - Il peso della farfalla, di Erri de Luca

29 - Diario di un curato di campagna, di George Bernanos

30 - La mia vita da giornalista, di Edgar Snow

31 - Un altare per la madre, di Ferdinando Camon

32 - Sostiene Pereira, di Tabucchi

33 - Ragazzi di vita, di Pier Paolo Pasolini

34 - Una donna, di Sibilla Aleramo

35 - Il portiere di notte, di Liliana Cavani

36 - L'Agnese va a morire, di Renata Viganò

37 - La finestra illuminata, di G. Livi

38 - Smettila di camminarmi addosso, di Claudia Spriano

39 - Sulla pelle viva, di Tina Merlin

40 - Il nome della rosa, di Umberto Eco

41 - Oceano mare, di Alessandro Baricco

42 - La primula di Cavour, di Piero Soria

43 - La piuma, di Giorgio Faletti

44 - Navi in bottiglia, di Gabriele Romagnoli

45 - Cattedrale, di Raymond Carver

46 - Nel nome di Asti, di Ito de Rolandis

47 - Il libraio di Selinunte, di Roberto Vecchioni

48 - Arcane le colline, di Fabrizio Borgio

49 - La manomissione delle parole, di Gianrico Carofiglio

50 - Il mago del vento, di Vauro Senesi

51 - Sguardi di donne, di autori vari

52 - La scelta di Sophie, di Styron

53 - I due fuggitivi, di J. Hayes

54 - L'urlo degli halidon, di Roberto Ludlum

55 - Il mondo perduto / Jurassic Park, di Michael Crichton

56 - Il tenente del diavolo, di M. Fagyas

57 - Il mondo di Sophia, di Josteen Gaarner

58 - Amabili resti, di Anne Sebold

59 - I pilastri della terra, di Ken Follett

60 - Una splendida festa di morte, di Stephen King

61 - Lettere dei condannati a morte della resistenza, autori vari

62 - La paga del sabato, di Beppe Fenoglio

63 - Lettera ad un bambino mai nato, di Oriana Fallaci

64 - Vita nel medioevo, di E. Power

65 - Vita, istruzioni per l'uso, di George Perec

66 - La vita oltre la vita, di R. Moody

67 - Rivivere vite passate, di Wambach

68 - Molte vite, molti maestri, di Brian Weiss

69 -  L'enigma dell'alfiere, di SS Van Dyn

70 - L'albergo delle donne tristi, di Marcela Serrano

71 - Ritorno in Patagonia, di Bruce Chatwin

72 - Il decimo inferno, di Mempo Giardinelli

73 - Poesie d'amore e di contestazione, di Jacques Prevert

74 - Foglie d'erba, di Walt Whitman

75 - Solitudini, di Antonio Machado

76 - Tutte le poesie, di Federico Garcia Lorca

77 - Finchè avrò voce, di M. Yoya

78 - La cucina color zafferano, di Y. Crowter

79 - Il colore viola, di Alice Walker

80 - Leggere Lolita a Teheran, di A. Nafisi

81 - Zorba il greco, di Katzanzakis

82 - Mille splendidi soli, di Kaìhaled Hosseini

83 -  La ballata di Iza, di Magda Szabò

84 -  Niente di nuovo sul fronte occidentale, di E. M. Remarque

85 - Candido, di Voltaire

86 - Casa di bambola, di Ibsen

87 - Anna Karenina, di Tolstoj

88 - La metamorfosi, di Kafka

89 - Pene d'amor perdute, di Shakespeare

90 - Utopia, di More

91 - Gita al faro, di Virginia Woolf


92 - La ballata del carcere di Reading, di Oscar Wilde

93 - On the road, di Jack Kerouac

94 - Ritratto di signora, di Henry James

95 - Cuore di tenebra, di Joseph Conrad


96 - Il gattopardo, di Tomasi di Lampedusa

97 - Il deserto dei tartari, di Dino Buzzati


98 - Tre croci, di Federigo Tozzi

99 - Plan della Tortilla, di Steinbeck

100 - La lettera scarlatta, di Hathworne



Bene! Ho finito la mia faticosa ricerca nella memoria.
Spero di non aver scritto doppioni, Non mi pare, ma..... :))

Come vedete, sono quasi onnivora. Romanzi classici (quelli moderni sono interessanti da leggere ma a parte qualcuno per me sono letture di svago), raccolte di racconti e poesie.
Credo di avere tutti i libri di Neruda come ho tutti quelli di Marquez. Shakespeare c'è perchè la figlia frequentò il liceo linguistico e del "suo Willy" è sempre stata innamorata. Tanto valeva leggere qualcosa....  :D)

Riguardo al titolo "Al sapor di cioccolato" può sembrare fuori posto. In effetti lo avevo comperato su ordinazione del marito.
Perchè un titolo simile? Perchè cerca di mettere in guardia sulla pubblicità ingannevole. Al sapor di cioccolato non vuol dire infatti che c'è il cioccolato.
E' un piccolo vademecum sulle frasi tipiche della pubblicità.
Ad esempio, quando dicono "con meno grassi" non specificano quale è il cibo paragone.
Tutto sommato questo libricino insegna a chiederselo.
(vedete che forse qualcosa ho imparato? ahahahahahah)

Bene! E ora che vi ho frantumato la pazienza, buona lettura!
Myrtilla




35 commenti:

  1. Devo dire che di tutti i libri che hai messo sono tanti quelli che mi hanno dato molto. Dovessi fare una classifica del cuore e scegliere il libro che ricordo con maggiore commozione, metterei Memorie di Adriano della Marguerite Yourcenar.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Max,
      mi fa piacere che abbiamo qualcosa in comune :)
      Io sono convinta che un libro che ad una persona può dare qualcosa ad un'altra non dia nulla. Dipende dai gusti personali, dallo stato d'animo... da tante cose che fanno di noi un essere unico.
      L'importante, per me, è leggere e che si legga. Poi, ognuno sceglie secondo le proprie preferenze. O no?
      Senza criminalizzare chi non ama la Divina Commedia e la trova pallosa o predere per matto chi si legge L'uomo senza qualità di Musil.
      Massima libertà.

      Tra tutti il mio preferito è il Canto Generale.

      Elimina
  2. Caspita, certo che ne hai letti di libri.
    Io al momento sono in "pausa" ... ne avrò letti troppi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne ho letto di più, Ste... qui ho indicato quelli che mi hanno regalato qualcosa in più delgi altri.
      In questo momento ne ho due iniziati, come al solito. Uno sotto sul divano e uno sul tavolino da notte.
      A volte ci sono momenti in cui ci si riposa anche dalle letture. Un momento di distacco forse ci vuole pure

      Elimina
  3. Grazie mille del link, Patricia :))
    Ora appena sarete un po' di più - so che ci sono altri al lavoro - preparerò una lista con i partecipanti. Visto che questo è il primo meme che parte dal mio blog, mi sembra giusto farlo.

    Se ho contato bene ne ho letti otto della tua lista. Poi ci sono quelli che ho letto solo a sprazzi, come La divina commedia o Lettere di condannati a morte, due opere che ho trovato in casa quando sono nato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh... che non abbiamo gli stessi gusti di lettura ormai è assodato... :)) ma restiamo amici ugualmente vero? :P)

      Tu pensa che la Divina Commedia che ho io è di Sonzogno editore, ristampa del 30 maggio 1958, uìillustrata da Gustavo Dorè. Un volumone che ti spacca le ginocchia.
      Ho perso l'estichetta col prezzo ma mi pare di ricordare che costasse lire 2.50.. pensa tu!
      L'aveva trovata mio papà quando lavorava in un mobilificio e avevano dovuto svuotare un alloggio. La gettavano e lui l'aveva via....
      L'altro libro invecce era di mio marito. Non si può leggere tuto in una volta, Va scaglionata la lettura.... :(

      Elimina
    2. Ivano... dimenticavo e il premio velocità?????? :P)

      Elimina
    3. Beh, otto titoli in comune non sono pochi, se pensi alla quantità di libri che esistono al mondo ^_^
      Sai, ora che ci penso, che non ho contato quanti ne ho in comune con Miller?

      Il premio invece è previsto per chi fa la lista per ultimo. Cioè in pratica lo consegnerò lo stesso giorno in cui chiuderò il blog ;D

      Elimina
    4. Cioè, riflettendoci meglio, in comune ne abbiamo due, Odissea e Foglie d'erba. Gli altri li ho soltanto letti.
      Però se guardiamo agli autori invece che ai titoli, allora tornano a essere otto: Omero, Whitman, Kafka, King, Mann, Hesse, Conan Doyle, Chatwin.

      Elimina
  4. Oh Pat! Che bella lista! Abbiamo un po' di autori e titoli in comune, vedrai prossimamente ;)
    E sei anche fonte d'ispirazione: alcuni titoli li ho in lista da molto, potrei anche decidere di leggerli a breve!
    E che invidia per la tua Commedia illustrata da Dorè *__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Glò,
      per te :))) sto preparando un post a proposito del volume della Divina Commedia.
      Se mi perdoni ovviamente le foto orribili ma io sono negata :))
      Ciaooo

      Elimina
    2. Attendo con interesse e curiosità!!! Che bello!!! *_*

      Elimina
  5. Belin, mi sono perso un pezzo, cosa è il "meme"? Sono pochi mesi che ho il blog, scusate ma tante cose non le so.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per farla breve... sono giochi da blogger! In questo caso l'iniziativa è partita da Ivano col suo post linkato qui da Pat! Un modo carino per far rete insomma ;)

      Elimina
    2. Grazie grazie grazie (che figuuuraaaa)

      Elimina
    3. No figura!!! Ci vuole un po' di tempo per scoprire i segreti della blogosfera :P (pure io non so molte cose!)

      Elimina
    4. Ragazzi... mi fate morire... ahahahahahhahaahahha
      Menomale che ci siete voi!!!!! Smack!

      Elimina
    5. XD Un bacio a te, Pat! ^^

      Elimina
  6. Della tua lista ho letto:
    Cent'anni di solitudine
    La tregua
    Se questo è un uomo
    Il ritratto di Dorian Gray
    Casa di bambola
    Gita al faro
    Cuore di tenebra

    di Il mondo perduto e Il nome della rosa ho visto i film, vale lo stesso, sìsì (^ ^;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. CErto cche vale Michele!!!! Ma solo se leggi i filme e guardi i libri... AHAHAHAHAHHAHA

      Elimina
  7. Tra i libri che ho letto della tua lista e che mi hanno in qualche modo "influenzato" metto sicuramente "Candido", "Gita al faro" e "Zorba il greco".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. P.S.: Ne ho letti anche altri della tua lista, però non posso dire che mi abbiano influenzato in qualche modo.

      Elimina
    2. Ciao Ariano,
      diciamo che molti hanno lasciato un segno più profondo altri meno, Alcuni in positivo, altri in negativo. Voglio dire, che alcuni mi hanno dato emozioni forti, piacevoli. Altri mi hanno fatto capire cosa avevo sotto gli occhi e non riuscivo/volevo vedere.

      Elimina
  8. Già fatta questa lista, altrimenti avrei proseguito il meme da me. Dei tuoi ne ho letti 32.Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mariella.
      Grazie e un abbraccio a te!

      Elimina
  9. Che gioco è questo? Andrò a curiosare sul blog di Ivano, ho letto 15 dei libri che hai elencato, molti altri no, ma condivido la forte suggestione per il deserto dei tartari: straordinario e inaspettato... :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il deserto dei Tartari per me...è uno dei migliori libri della letteratua italiana,
      Quell'attesa che non finisce, che diventa pesante, spessa....
      Ivano è partito da un elenco di Henry Miller ed è passato al suo personale.Io sono partita direttamente dal mio. Libri che in qualche maniera mi hanno lasciato un segno, nel bene o nel male.

      Elimina
  10. Pensavo di essere l'unico a conoscere quel libro di George Perec.. lieto che non sia così.
    Ottima lista. Se non ho contato male ne ho letti 13...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Obsidian.
      Me lo aveva regalato la figlia anni fa. Mi era piaciuto perchè era una sorta di (non inorridire) di grande fratello ma molto più elegante, sobrio e ironico.
      Questo palazzo in cui ogni famiglia viene osservata fin nei minimi particolari è come una complessa scatola a sorpresa.

      Grazie e la tua??????

      Elimina
  11. Perec mi ispira tantissimo... Che gioia vedere Tabucchi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Antiga Palavra
      a me sono piaciuti molto entrambi. Perec molto particolare se si vuole però invita a proseguire nella lettura, incuriosisce. C'è umanità nel libro. Molta gente come possiamo essere noi.

      Elimina
  12. Di questa lista ne ho letti 28. Interessante trovare anche libri di poesie, sopratutto Foglie d'erba, di Walt Whitman. Se ti piace Amado dovresti leggere anche "Dona Flor e i suoi due mariti".
    Se ti va, vieni a conoscere anche la mia lista: http://www.giuseppemarinoscrittore.it/autobibliografia-i-cento-libri-che-hanno-segnato-la-mia-vita/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giuseppe, piacere di conoscerti e averti qui.
      Io adoro le poesie! Neruda al primo posto ma poi ce ne sonno tanti...
      Le scrivo anche pur non essendo a quei livelli :(

      Conosco Dona Flor.... credo di averli letti quasi tutti i libri di Amado! Mi piace la letteratura sudamericana. Un mondo così distante dal mio, così reale... un mondo che nessuno tpur operator ci farà mai conoscere. Nemmeno certi giornalisti. Gli scritotri locali sì, invece. Lo conoscono bene!
      Vengo subito a curiosare.
      Ciao

      Elimina