giovedì 15 ottobre 2015

Stanchezza


Era stanca. Incanutita. La gioventù aveva lasciato il posto ad una pelle che pareva carta velina stropicciata. Ne aveva pure la consistenza.
La sua linfa vitale non scorreva più veloce. Stava rallentando di molto la sua corsa. No! Si era fermata. Era finita!
Dolcemente, la foglia lasciò il ramo e morì.
Myrtilla

20 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. struggente ... che mi arriva al cuore ... chissà perchè alcune cose ci colpiscono così tanto !!!....
    mi ricorda una vecchia signora dai capelli candidi raccolti a cipolla ... sembrava nata così perchè la sua capigliatura è stata uguale per tutti gli anni che ci siamo incontrate .... dolcissima... innocente signora ,ferita dala vita ....a lungo ci siamo aiutate come madre e figlia come amiche vere .. poi un giorno non l'ho più vista .... se n'era andata ... in silenzio con tutta la sua sofferenza ....ma la sua anima non ha vagato in cerca di risposte ...è stata subito accolta ....aveva espiato gi tutto ....
    come il racconto della tua "Signorina" bellissimo che ho letto ...
    questa poesia la copierò se mi permetti ... per la mia Elvira ...
    un bacio
    grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi si è cancellata la parte iniziale ....è una foglia ma sembra descrivere un viso di donna .... ecco il perchè del mio commento .... ;-)

      Elimina
    2. Ciao Giusi, grazie dei complimenti!
      Sì, è una foglia che in autunno ha raggiunto la fine del suo ciclo vitale però potrebbe anche essere una persona. Anche noi, prima o poi raggiungiamo quel traguardo!

      Elimina
  3. belissime immagini, metafora della vita

    RispondiElimina
  4. È proprio l'autunno!!

    Grazie della descrizione.
    podi-.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, Carlos!
      Autunno come stagione climatica e come stagione della vita
      Un abbraccio!

      Elimina
  5. Cara Patricia, credo che ottobre con l'arrivo dell'autunno ci faccia sentire sempre un po stanchi,
    specialmente in questi giorni di pioggia continua.
    Ciao e buona giornata e speriamo che il tempo cambi.
    Tomaso

    RispondiElimina
  6. Funziona benissimo, anche perché invece di pensare alla foglia ho proprio pensato a una persona, fino alla fine, quando hai messo l'immagine del ramo. Brava :D

    RispondiElimina
  7. Mi auguro che non sia un riferimento a una cosa reale. Bel pensiero. Un abbraccio Patricia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Max, diciamo che tutti invecchiano e muoiono. Tutto sommato, pensi ricalchi la realtà...

      Elimina
  8. In poche righe hai descritto un'immagine meravigliosa!

    RispondiElimina
  9. Metafora delicata e poetica su un passaggio assai duro dell'esistenza...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Glò.
      E' che forse la foglia lo affronta facendosi meno problemi degli esseri umani,,,, :)

      Elimina
  10. Risposte
    1. Sì, Ariano. Nascita morte e poi si ricomincia....

      Elimina