martedì 17 novembre 2015

Bozzolo

Oggi 17 novembre, ore 7.30 del mattino, sembra davvero di essere in autunno. Quell'autunno piemontese che io ben conosco ma che ancora non è al suo massimo "splendore".
Ricordo tanti anni fa, mentre percorrevo la statale per andare al lavoro in città...
Giunta in cima al rettilineo che scende a valle, sulla sinistra la vallata del Tanaro. Un muro di panna sporca. Nè valle nè campi nè alberi. Solo qualche ramo contorto e infreddolito che pareva veleggiare a mezz'aria. Sbucato dal nulla che ne copriva il resto.
Un paesaggio lunare. Stravolto nel suo essere campo e granturco. Il casotto per gli attrezzi, il pozzo in cemento... tutto sparito. Anche la collina alle spalle. Sparita coi suoi paesi che ne segnano il profilo contro il cielo.

Oggi, lontana, c'è quel bozzolo di nebbia che ovatta il mondo circostante. Ne addolcisce i lineamenti. Che come tulle tenta di nasconderlo agli occhi dei mortali. Come se ci ritenesse indegni di ammirarlo.

E' un involucro abbastanza spesso ma non troppo da rubare alberi e strada.
Un semplice abbozzo di quello che dovrebbe essere e non è. Non ancora.
Un anticipo, insomma.

E' un umido velo che ci circonda e penetra dentro le ossa. Non è troppo bassa la temperatura sul termometro; 7° a questa stagione non sono pochi. Nel corpo però se ne percepiscono meno. Colpa dell'umidità stagnante.

Ecco! Sulla mia collina, la situazione è questa. Niente di che. Ho visto di peggio!
















Myrtilla

5 commenti:

  1. Dalla tua descrizione mi sono immaginato proprio una tipica giornata di routine lavorativa autunno-invernale...

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Miki, sì, la solita routine, estate e inverno, nebbia o sole....
      Non lavoro io però devo portare la figlia, far le commissioni, la spesa... come tutti i giorni... Uff!!!
      Bacio!

      Elimina
  2. È arrivato! Anche qui fresco e umido tra un po' pare che arrivi l'aria fredda siberiana. Prepariamoci!
    Baci
    la effe

    RispondiElimina
  3. Tutto ovattato, a me piace l'atmosfera irreale che si genera...
    Capisco non sia il massimo "esserci" in mezzo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, Glò. Ci sono momenti in cui è perfinno opprimente tanto è spessa.

      Elimina