martedì 22 dicembre 2015

Doctor Who (tag sui libri)

Sono stata invitata a questo tag da VANESSA VARINI che con questo POST
ha proseguito il tag di un'altra blogger. Se andate a leggere il post linkato ne saprete di più.
Si tratta di parlare di libri e io.... mi tiro indietro? Ma  nooooo!

Comunque è molto semplice. Basta indicare un libro per ogni categoria e scriverci due parole.
Che ci vuole?

Via quindi a....

            DOCTOR WHO TAG LIBRESCO

LA SERIE CLASSICA: UN LIBRO PER GIOVANI ADULTI.

Oddio!!! Da quando sono stata una giovane adulta è passato così tanto tempo che la memoria un po' mi tradisce. 
Ricordo però di averne letti molti. Tra gli altri, uno che mi era piaciuto tanto era Pattini d'Argento di Mary Mapes Dodge.
La storia di un sacrificio immenso da parte di  un ragazzino che, con i soldi risparmiati per comperarsi i pattini e partecipare alla gara della sua vita,  sceglie di usarli per la famiglia. Il padre non è più in grado di mantenerla per motivi di salute. 
Naturalmente il finale sarà a lieto fine ma nelle storie da ragazzi è sempre così. Nella vita invece... 




IL NONO DOTTORE: UN LIBRO VERAMENTE SOPRAVVALUTATO

Non saprei dire. Non compero mai libri solo perchè pubblicizzati quindi...



IL DECIMO DOTTORE: UN LIBRO O UNA SAGA A CUI È STATO DIFFICILE DIRE ADDIO

Non un libro ma una trilogia. S! Parlo proprio di Tolkien e della sua trilogia Il signore degli anelli 
Sentirsi orfani alla parola fine nel libro è stato normale per me. Tra personaggi fiabeschi e fantastici, imprese eroiche e umane, cattiveria, malvagità, amore, senso civico e onore e dignità... beh.. in questo libro c'è di tutto!
Impossibile negarlo. 




 
 


















L'UNDICESIMO DOTTORE: UN LIBRO CHE TI HA FATTO SORRIDERE

Beh..trattasi di libro particolare. Un libro a fumetti. Gli unici che forse ho letto in vita mia a parte qualche vecchissimo Tex.
IL PRIMO LIBRO DI B.C. di Johnny Hart
(non ho trovato la copertina però, sorry)

Un fumetto incredibile! Gli uomini preistorici che già anticipavano i nostri difetti odierni. Però... mooooolto più simpatici!
B.C. il narratore, Thor che inventa la ruota ma non sa a cosa serva, Wiley il poeta maledetto ante litteram... 
FA VO LO SO!!!!!!!!!!!!!!!!!!! 


ROSE AND TEN: UNA SHIP CHE NON È MAI TRAMONTATA

Se con una ship che non è mai tramontata si intende una relazione tra autore e lettore che non smetterà  mai di funzionare.... non posso che parlare di LUIS SEPULVEDA. Il primo suo libro che ho letto è IL VECCHIO CHE LEGGEVA ROMANZI D'AMORE. 
Indimenticabile! La storia di un vecchio che ne sa della vita più che un filosofo e che con la sua profonda filosofia naturale, che gli nasce nelle viscere dalle viscere della terra, vive in armonia con tutto il suo piccolo grande mondo.





 ANGELI PIANGENTI: UN LIBRO CHE HAI FINITO IN UN BATTITO DI   CIGLI

JOSHUA DI MASSIMILIANO RICCARDI.
Libro realistico, duro crudo ma anche elegante. Uno sguardo distaccato ma non troppo. Soprattutto mai freddo.
 
 
 


DALEK: UN LIBRO CHE VUOI STERMINATO


Mi perdonino gli amanti dei classici, sopprattutto di quelli russi ma se c'è un libro che non ho mai digerito è IL DOTTOR ZIVAGO DI BORIS PASTERNAK  l'unico che non sono riuscita a finire.




 BOWTIES ARE COOL: UN LIBRO O UNA SAGA CHE HAI LETTO         PERCHÈ TUTTI NE STAVANO PARLANDO
Quando un libro è troppo pubblicizzato, per principio non lo compero.
Preferisco scegliere di mia testa che grazie alla publicità.


 
RUN, YOU CLEVER BOY, AND REMEMBER... UN LIBRO CON UN BEL PLOT TWIST CHE NON TI ASPETTAVI

Prima spiegatemi cosa è il plot e poi...



ROXACORICOFALLOPATORIUS: UN TITOLO DI LIBRO DIFFICILE DA       PRONUNCIARE                                                                                     
Mai trovati.                                                                                                               

                                                                                                          

IL T.A.R.D.I.S: UN LIBRO CHE TI PORTA INDIETRO NEL TEMPO           

Si tratta di un libro scritto da un medico che conosco. Un medico delle mie parti che in questo libro ha parlato di cose di cui ero già a conoscenza ma che erano   finite nel dimenticatoio a causa del tempo. I sensali di matrimonio e i matrimoni  combinati, i mariti padroni, le suocere pestifere delle campagne astigiane.           Leggendolo mi pareva di sentire la voce di mia nonna che mi raccontava le cose.
Si tratta de IL BACIALÈ DI FERMO TRALEVIGNE                                                 

                                            

Ed ora, taggo... chi taggo???? Chiunque voglia partecipare è taggato ed è il        benvenuto.                                                                                                                
Myrtilla                                                                                                                     




20 commenti:

  1. Io,da piccola, mooolti anni fa, avevo "Pattini d'Argento" identico a quello della tua foto. Ciaoo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mirtillo, chissà dove è finito il mio..... mah!

      Elimina
  2. tra tutti i libri che hai citato mi permetto di sottolineare la bellezza di un libro forse "minore" ma che tale non è " Il bacialè"
    bello nel racconto di un passato che tanto remoto non è e che ti fa immergere nell'atmosfera piemontese e ti rende difficile poi lasciarla.
    Altri non li ho amati e non li amo, no al Fantasy, no Sepulveda che mi sembra troppo falsamente piacevole, no deciso al dottor Zivago, Pattini d'argento mi ha innervosito per il troppo buonismo,Massimiliano Riccardi non l'ho letto e quindi lo lascio nella pila dei libri che leggrò......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedo proprio domani l'autore del bacialè, Gli farà piacere.
      Chissà se ha trovato il tempo per scrivere altro... uhm... devo chiederglielo,

      Finalmente qualcosa su cui non siamo d'accordo!!!! Sepulveda! Di fantasy ho letto solo i libri di Tolkien.
      Sul russo invece... pollice verso sempre e comunque.

      Elimina
  3. Un pò cattivella oggi, ma insomma.......non è vero che il Natale rende tutti più buoni!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perchè cattivella? Se la verità è quella non si tratta di essere cattive ma di essere sincere.

      Elimina
  4. Non conosco alcuni dei libri che hai citato. L'esperimento mi piace! Un modo divertente per fare recensioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh.. ognuno ha i suoi gusti e poi comunque non credo si possa leggere proprio tutto quello che è pubblicato... magari!!!!
      Sì, VAnessa ha fatto un bel lavoro!

      Elimina
  5. Cara Patricia, son passato per lasciarti una buona serata!!!
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao carissimo. Buona serata a te, A domani

      Elimina
  6. Ussignur, ma che bello. Di nuovo grazie e stragrazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Domani arriva il postino, ma non quello che suona sempre due volte, quello vero nè.

      Elimina
    2. Grazie Max! Ma ti ho spiegato nel tuo post come funziona qui.
      Comunque non è stato oggi ma senz'altro sarà per domani.

      Elimina
  7. Pattini d'argento l'ho letto. Bella le descrizioni dell'Olanda, ma che finale di m...
    Meme simpatico, ma ormai se ne riparla dopo la pausa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vuoi che ti dica una cosa? Ricordo che mi era piaciuto, ricordo dei pattini ma altro....
      Si certo...un po' di relax... speriamo!

      Elimina
    2. Era l'unico libro che mia madre aveva trasbordato con sé dalla sua infanzia. Peccato che poi sia finito chissà dove :(

      Elimina
    3. Quello che ho letto era il mio. Non so nemmeno chi me lo avesse regalato. Ma dove sia finito... nebbia profonda!

      Elimina
  8. Allora, Pattini d'argento è stato uno dei must della mia infanzia! Triste sì, ma mi piaceva moltissimo *__*
    Tolkien con Il Signore degli Anelli occupa un posto non da poco tra le mie letture e ri-letture (sono alla terza, ma non escludo che ce ne saranno altre negli anni a venire ^_^)
    Sepulveda mi piace assai, il Pasternak non mi ha mai convinta (troppo lagnoso quel romanzo :P)
    E come te, nessun libro da top ten :P
    Per il meme, per adesso passo!
    'notte e un abbraccio ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Glò, oltre a quello Piccole Donne, Il raggio verde, I rgazzi della via Pal, Cuore..

      Tolkien.. beh! Nn credo si possa discutere. Pesantuccio il Silmarillion ma gli altri... letti e riletti. E adorati.
      Su Pasternak non dico più nulla se no torna dalla tomba e mi tormenta... ahaaahhahaha
      Ivano sogna Miki Moz e ed io Boris che mi prende a balalaikate.... :)))

      Elimina