giovedì 24 dicembre 2015

Signor Inverno

Signor Inverno,
scusa innanzitutto se non ti chiamo come si usa di solito, gentile o caro ma tu sai che tra di noi non scorre buon sangue.
E' inutile! Per tanto che mi sforzi non riesco ad amarti o per lo meno ad apprezzarti. Le tue temperature basse e umide, il gelo, la nebbia. La neve poi, ancora meno.
E anche se quest'anno dai l'idea di avere un carattere moderato, non voglio illudermi. Sei appena arrivato in fondo. Cosa ci riserverai nei giorni a venire nessuno può dire. Solo tu ne sei a conoscenza. Forse.

Sai.. tu sei come quegli ospiti indesiderati che una volta all'anno si presentano al cancello e si comportano come se ci si fosse visti pochi giorni prima. Di quegli ospiti che sai che in preciso momento arriveranno. Che quando te li trovi davanti ti fanno comparire sul volto un sorriso finto radioso. Di circostanza. E intanto in cuor tuo ti dici "Oh, no! Di nuovo! Quando se ne andranno?"
Potrei.. dovrei forse chiederti scusa per la mia esagerata schiettezza ma non servirebbe. Sei puntuale ogni anno come il Natale.
Natale? D'inverno? E quando altrimenti? Che altro? What else? come dice una certa pubblicità.
Peccato che in quella pubblicità ci sia il bel George ma tu, a me, mica lo hai mai portato.
Ma dico io? Non è che potresti, magari causa nebbia, fargli perdere la strada dalle mie parti in modo che io possa indicargliela? Magari anche offrirgli un caffè.
Vero è che non parlo inglese ma un do you like a cup of coffee dei lontani tempi di scuola ancora lo ricordo.
Potrebbe anche essere un modo per farti perdonare. Tu pensaci. Magari riuscirei anche a sopportarti per una volta nella vita. A non sbuffare e brontolare ad alta voce ma quando finisce???
Tu lo sai che io sono nata in estate e che in estate mi sento rivivere. Che non me ne frega niente del caldo eccessivo e dell'afa. Sì, magari dico che fa caldo ma solo per adeguarmi alla massa e  non farmi guardare come una aliena.
Invece... invece pochi giorni fa sei arrivato e fino al 21 marzo dovrò sopportarti. Sopportarti e soccombere alle tue intemperanze.
Sarò senza fiato a furia di sbuffare prima che tu finisca e te ne vada.

Già che ci sei, metti almeno giudizio. La neve... poca eh! Anche niente.
Se proprio devi in queste feste in cui siamo tutti a casa. Ah.. non il 28 e il 29 dobbiamo uscire. Dopo Natale il frigo sarà vuoto come il deserto del Sahara. Peggio! Nemmeno la sabbia...
Dal 7 gennaio poi, no perchè si riprende la vita normale e si viaggia.
Dici che sono egoista?  Che penso solo a me e non a chi ama la neve? A chi con la neve ci vive?
Non è assolutamente vero!
In montagna di neve ne puoi mandare finchè vuoi. Contento tu, chi vuole sciare e gli albergatori. Mica mi offendo se nevica in montagna. Non sono nemmeno gelosa. Ma qui, sul basso Piemonte, no! Per favore no!
Non hanno nemmeno i soldi per pulire le strade... già, perchè se non lo sai te lo dico io. Il Piemonte è praticamente sul lastrico. Non tiene dinero! E se non tiene dinero come fa a pagare uomini e mezzi per spalare?
Come si dice da queste parti mettiti una mano sul cuore e una sulla coscienza.
Almeno per una volta.

Bene! Ora che ti ho detto tutto quello che penso di te.. come se ce ne fosse stato bisogno visto che sono oltre cinquant'anni che ti ripeto che ti odio, chiudo la letterina. Che altro avrei da aggiungere?
Infilo il sorriso di circostanza e ti saluto. Senza smancerie però Sai che non sono da me.
Patricia

ps quando te ne vai????

20 commenti:

  1. A parte la parentesi su George Clooney, che ti lascio volentieri in esclusiva, questo post avrei potuto scriverlo io. Che la neve cada pure in montagna e chi vuole vada a cercarsela... io la settimana bianca non la faccio neanche se me la regalano. Se mi pagano bene, allora forse sì ^^
    W l'estate!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ivano,
      a parte il fatto che non so perchè ma su George Clooney non mi stupisci affatto :D) dell'inverno lo sapevo già che non ti piace. Ne avevamo già parlato da qualche parte.
      Settimana bianca... sì, pasta al burro.... ahahahahahahh
      Mi unisco a te nel gridare W l'Estate!!!!!!!!

      Elimina
  2. Cara Patricia, pazienza e ancora pazienza!!!
    Vedrai che arriverà primavera e di seguito l'estate e sorridiamo!!!
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Tomaso ma sai come sono i .... giovani... non hanno pazienza... ahhahaahhahhaha
      E dopo questa battutaccia sulla mia gioventù, ti lascio un bacione grande! Ciaoooo

      Elimina
  3. Niente neve mi sta bene, ma freddo, freddo, freddo sempre, inverno a vita!(^o^)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Noooooooooooooo!!!!!!!
      CALDO CALDO CALDO E SOLEEEEEEEEEEEEEEEE

      Elimina
    3. Il sole lo voglio anche io perché con l'umidità la connessione internet va a donnine >_<

      Elimina
    4. Fosse solo la connessione internet... anche le giunture vanno a... donnine... ahahahahh

      Elimina
    5. E allora organizziamo un bel puttan tour (^o^)/

      Elimina
    6. A bocce ferme, gioia mia,... che ci sia anche quel bel fanciulo nel mezzo eh... con tutto il rispetto per le donne, preferisco i maschietti :P)
      Hai l'indirizzo di Richard? O di George? Di Harrison, forse? :)))

      Elimina
  4. Mio adorato inverno, benarrivato, tu lo sai che insieme all'autunno sei la stagione che adoro di più.
    Pensa che già mi preoccupo che fra tre mesi te ne andrai per lasciare posto a quella stagione di mezzo, la primavera, che precederà la stagione che vorrei cancellare dal tempo: l'estate! Quell'estate così potente e prepotente che con un colpo di spugna cancella sfumature, ombre, chiaroscuri, intimità della casa, della famiglia e che lascia tutti accecati, accaldati, nauseati da tale e tanta luce e calura.
    Sì, è vero, l'estate è la stagione delle vacanze, dei viaggi, di nuove scoperte e incontri, ma chissenefrega, io adoro viaggiare col freddo, adoro incontrare perone e nuove città sotto le cento e più luci delle luminarie, dei lampioni, delle vetrine addobbate, delle finestre illuminate che mi danno sentore di casa, di famiglia, di intimità, di AMORE. Sì, caro inverno tu per me sei la stagione dell'amore, ma non un amore qualunque quello con la a maiuscola e allora... E allora grazie e cerca di durare in eterno.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene, Sinforosa. Mica abbiamo tutti gli stessi gusti?
      Giustamente c'è anche chi ama l'inverno... :)
      Ciao stella. Buona serata e tantissimi auguroni di buone feste

      Elimina
  5. Da me fa troppo caldo per il periodo, è veramente fastidioso :P Umido e piovoso. Attendo i venti freddi dall'est... li attendo, appunto -_-
    Ciao Pat! Serene giornate ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciaqo Glò, anche qui per essere fine anno fa caldo. 258 dicembre e 6 gradi? Mah... ce la farà pagare a gennaio e febbraio? Possibile....
      Umidità? Ma va!!!! Figurati se in Piemonte è umido... c'è un nebbione che non vedi il cortile... per terra sembra che sia piovuto...
      Ciao bella!

      Elimina
    2. Qui oggi alle 17.20 15° :P direi davvero troppi!

      Elimina
    3. Magari Glò! Ieri eravamo a8 gradi e adesso siamo più bassi.
      Stamattina -1.3 dice la REgione Piemonte e ora 7/8 gradi.

      Elimina
  6. Mamma mia, Patricia, quanto ti capisco.
    Pure io nata in estate, odio visceralmente l'inverno.
    Odio il freddo, la mancanza di luce, i tremila vestiti addosso.
    Stavo pensando di andare in letargo, che dici?

    RispondiElimina