lunedì 4 gennaio 2016

Concorso di Romina Tamerici di gennaio 2016



Siamo a gennaio del 2016 e ROMINA TAMERICI continua col suo concorso mensile per un raccontino da 200 battute.
Questo mese il racconto dovrà contenere la parola Capzioso.
Sì! Avete capito bene! La parola da salvare questo mese è proprio questa, scelta da Iara, la vincitrice del concorso del mese di dicembre. Quello con la parola Inane.

Parola non semplice, poco usata.... no! Non proprio. Mi spiego meglio.
Non è un termine di uso comune nella lingua parlata. Pensateci bene. Quante volte sentite dire che un giornalista, un politico, un imbonitore da fiera che ci propina qualche scemata (e non intendo solo merce in vendita eh... lo so! Anno nuovo ma la mia cattiveria resta uguale!) attraverso la tivù  viene definito Capzioso
Ammesso che ci si renda conto che vuole fuorviarci, che tende a parlare  con la segreta speranza di tentare di raggirare qualcuno... qualcuno... insomma! Noi. Noi cittadini, noi teleascoltatori, noi lettori convincendoci che ci stanno dicendo l'unica verità possibile o che hanno scritto il miglior libro di sempre.

Già! Perchè la parola Capzioso significa proprio questo. Cavillare sulle parole, sulle frasi e sulle situazioni in modo da farci credere che chi sta  parlando è la Ragione nuda e cruda, pura e reale.
Dopo Santa Inquisizione... la Santa Ragione..... anche se purtroppo non è sempre vero anche perchè senza un contraddittorio civile, senza un dialogo con tanto di voglia di comprendersi la ragione la perde, la sua santità.

Dicevo quindi poso usata oralmente. Ma quanto alla messa in pratica...   
Ma forse è meglio che mi fermi qui. Quello che pensavo l'ho scritto.
Ciao Myrtilla
 

ps io cercherò di scrivere il mio raccontino e forse unamezza idea ce l'ho già a frullarmi per la testa.
Lo pubblicherò però quando il concorso sarà finito.
Byeeeee

 

5 commenti:

  1. Cara Patricia, io sai sono curioso e aspetto il tuo bel racconto!
    Ciao e buona serata cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non avevo dubbi carisimo! Ed io ti attendo volentieri.
      Buona serata!

      Elimina
  2. Una parola non semplice e in bocca al lupo per il racconto.
    Serena notte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero che non è semplice? Una mezza idea ce l'ho ma forse è un po' banale. Vedremo, se non mi viene in mente altro posterò quella.
      Buona serata Vincenzo

      Elimina
  3. Grazie per la partecipazione, Pat!

    RispondiElimina