sabato 2 gennaio 2016

Liberi i miei versi

Liberi sono i miei versi
Nessun confine
di metrica
li trattiene,
li incatena
in cadenze regolari
convenzionali.
Liberi di andare
si perdono sulla carta
seguendo percorsi
perfino a me sconosciuti
Senza un riferimento preciso
paiono non conoscere la direzione.
Ma sono io
che
non la conosco.
I miei versi
sempre
si dirigono
verso la meta
già
decisa.

Myrtilla

4 commenti:

  1. E lasciali andare!
    Un bacio, Patri

    RispondiElimina
  2. Vedo che li lasci andare e vedo pure che sono belli!!!
    Ciao e buon fine settimana cara Patricia.
    Tomaso

    RispondiElimina