mercoledì 13 gennaio 2016

Una parola per il 2016




Sul blog di effe http://ioscrivodinotte.blogspot.it/ ho trovato un bellissimo post.

Effe dice che ha trovato lo spunto qui http://www.instagram.com/susannahconway

Una parola per il 2016.... cosa significa?
Significa guardare dentro di noi per scoprire cosa vorremmo da questo nuovo anno. Ma non soldi o yacht. Cosa vorremmo per noi stessi, intimamente.

Trovare una parola che ci accompagni per tutto l'anno come un mantra. Che dia un indirizzo preciso ai nostri desideri e sogni. Da ripetersi quando ci sembra di perdere la strada... di non saper più trovare la direzione giusta.

In fondo, ammettiamolo con sincerità, tutti noi, chi più chi meno, abbiamo necessità di uno stimolo. Abbiamo necessità di una sorta di programma che ci aiuti ad andare avanti. Il che non vuole dire... ore 8 sveglia, ore 9 spesa eccetera...
Significa porsi un obiettivo e cercare di raggiungerlo. Cadendo e rialzandosi. Fermandosi e ripartendo. Sorridendo ad ogni piccolo passo avanti e dicendosi brava, fin qui ci sei arrivata e adesso prosegui...

In fin dei conti, significa anche dare indicazioni al destino, caso mai gli fossero sfuggiti i nostri desideri. Indicargli quali sono le nostre speranze e aspettative anche se all'inizio possono parere nebulose pure a noi stessi.

Può anche sembrare una sciocchezza ma non lo credo. Tanto è vero che voglio provarci anch'io quest'anno.

Non è finito benissimo il 2015 e non è iniziato bene il 2016. Quindi, sì, ne ho veramente necessità.

Bene! La parola che spero proprio diventi il mio mantra per questo anno bisesto (e dicono funesto... brrrrr) è

SERENITÀ

La serenità che purtroppo ultimamente mi manca.
Una serenità interiore che apra la porta alla consapevolezza che ci sono cose che non si possono cambiare ma alle quali purtroppo bisogna adeguarsi. Tipo l'invecchiamento delle nostre mamme. Consapevolezza quindi che ci porti ad affrontare con il sorriso questi fardelli pesanti perché loro hanno bisogno di noi e noi tutto sommato abbiamo ancora bisogno di loro anche solo come persone.
Che ci faccia capire chiaramente che poi ci sono altre cose che possono e devono essere cambiate. Spigoli smussati, bubboni che vanno curati con il dialogo e le spiegazioni. Con un sguardo introspettivo non solo dentro di noi ma dentro al mondo. Al suo interno più profondo.
Serenità che faccia raggiungere la consapevolezza di ciò che realmente si vuole e ci dia il coraggio e la forza di farlo. Che ci permetta di accettare anche le cadute smettendo di considerarle quasi un affronto.
E voi? Provate anche voi a scegliere una parola chiave per il 2016?
Myrtilla

17 commenti:

  1. Mi piace la parola da te scelta, avremo tutti bisogno di maggiore serenità.
    Auguriamoci che arrivi presto per tutti quanti noi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, Nick. Dovrebbe essere bene comune... patrimonio dell'umanità.... Che esagerata sono!
      Bacio!

      Elimina
  2. Che bello leggere il tuo post! E che bel progetto quello della serenità interiore. Ti auguro di che illumini il tuo anno.
    un abbraccio e grazie di aver accolto e condiviso il mio post.
    ti abbraccio
    la effe

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te dell'input stella.
      Certo che se la serenità interiore sarebbe unn tesoro prezioso. Quanto ci aiuterebbe a vivere questi giorni difficile....
      Un bacio a te!

      Elimina
  3. Sì, è quello che ho augurato agli altri e che spero si realizzi per me stesso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che ce lo auguriamo tutti Max. Staremmo tutti meglio e affronteremmo la vita diversamente.
      Bacio!

      Elimina
  4. Cara Patricia, sai scegliere sempre il meglio!!!
    Grazie cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tomaso ma il post di effe era proprio un invito a cui non si poteva dire di no :)
      Bacio carissimo

      Elimina
  5. Guarda Patri, mai come in questo post mi trovi d'accordo. Anche io quest'anno spero che mi porti serenità... Al diavolo la felicità, i soldi, il divertimento... Io voglio serenità, perché la considero alla base di tutto. Quando si è sereni si riesce a cogliere il bello in ogni cosa, si intavolano discorsi interessanti, ci si sorride e ci si abbraccia di più, di conseguenza si è anche più felici, perché ci basta poco per esserlo.
    Ecco, io ho scelto la stessa parola per il mio 2016 :)

    Maira

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perfetto, stella! Ci intendiamo alla perfezione.
      Essere sereni dentro significa guardare con occhi più aperti tutto quello che ci sta attorno e saper trovare il bello anche quando è nascosto.
      Essere sereni dentro fa vivere meglio noi e gli altri.
      Bacio!

      Elimina
  6. Letizia, gioia,... soddisfazione! in un senso sereno.

    Ciao, a presto.
    podi-.

    RispondiElimina
  7. Per me, vorrei invece leggerezza e spensieratezza :P Ma dubito sarà possibile XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti auguro che ti sbagli, Glò.
      Per me invece ne ho quasi la certezza sai. Altro che dubbi!!!
      Bacio!

      Elimina
  8. Io le invoco da sempre! Ma non sempre si fanno trovare, sono molto ritrose...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Fai come me.
      Prova con Sant'Antoni benedì, feme truvè cosa a jeu perdì
      (Sant'Antonio benedetto fatemi trovare cosa ho perso).

      Risultato? Incerto ma tentar non nuoce.... :)))

      Elimina