giovedì 24 marzo 2016

Giornate così

Ci sono giornate così.
Storte. Mille cose da fare  contemporaneamente.... e quella che vorresti fare per mezz'ora almeno per distenderti ti è proibita. Non hai dietro il pc e col cellulare niente connessione.
Giornate snervanti in cui dovresti essere in così tanti posti diversi nello stesso momento che nemmeno il dono dell'ubiquità basterebbe.
Bisognerebbe  sdoppiarsi... moltiplicarsi in quaranta.
Giornate in cui non fai altro che bisticciare perchè non combini guai... tipo fregarsi l'occhio operato o chinarsi o mettere a bollire l'acqua per la pasta.
Tanto sai che come lo giri tu, l'occhio, lei farà quello che vuole....

Giornate in cui alla sera, quando prima di chiudere le persiane vai in cortile per l'ultima sigaretta e alzi gli occhi al cielo, il malumore sparisce di colpo.

Mentre tu crolli dalla stanchezza e dal sonno, c'è lei che si sta svegliando.
E per la sua pacifica traversata si è vestita di tulle aranciato. Si è imbellettata per essere ancora più bella di quello che già è.
Per apparire ancora più luminosa contro quel cielo di raso  che non è più blu scuro ma non è ancora nero.
E la guardi alzarsi, vanitosa e splendente, con la semplice compagnia di una stella paggio, lontana e minuscola.
E pensare che quella stella se la mangerebbe in un boccone questa minuscola nostra luna.
Ma lei non lo sa e come una diva di altri tempi si pavoneggia.
Myrtilla







8 commenti:

  1. confesso...io se guardo la luna mi sento meglio...chissà perchè...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao azzurrocielo
      Anche a me capita. Non so... trovo che abbia un qualcosa di rilassante e rasseerenante.

      Elimina
  2. Spesso mi perdo anch'io nel guardare la luna.
    Buona Pasqua Patricia, a te e a tutta la tua famiglia
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sinforosa. Auguri anche a te e alla tua famiglia, bacio

      Elimina
  3. Ciao Pat. Ti mando un pensiero per questo periodo complicato. Un abbraccio forte
    la effe

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie stella.
      Finirà anche questo periodo. Prima o poi finirà senz'altro. Intanto tiriamo avanti e facicamo quello che riiusciamo. Poi...
      Bacio

      Elimina
  4. La lune ne garde aucune rancune
    (la luna non porta nessun rancore)
    I momenti difficili capitano, io da un po' di giorni avrei voglia di prendere il muro a testate con la rincorsa... Bisogna accettare tutto e cercare sempre di prendere ciò che c'è di buono in ogni giornata. Anche la luna, sì.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi hanno chiesto cosa faccio a Pasqua. La mia risposta è stata semplicissima. Vado a dormire venerdì sera e mi sveglio martedì mattina. Bel programma, vero? Peccato che non si possa fare ma ho una stanchezza addosso...
      Io ho male alla testa a furia di prendere il muro a capocciate però è sempre in piedi il malefico :))

      Elimina