giovedì 7 aprile 2016

Giochi: la trottola

Per il mese di aprile 2016,  le quattro comari SQUITTY , ROSALBA   BARBARA e FABIOLA     della community ISPIRAZIONI AND CO

hanno scelto come tema la parola

                    G I O C H I


 

#ispirazioniandco      #giochi


A dire la verità, pare che la parola sia stata scelta dalla Rosy che si è divertita a proporla, scrivere il post ma soprattutto a preparare il suo specialissimo gioco.
Andate a curiosare QUI  così scoprite di cosa è capace cotanta comare! 

hahahhahahah E' meglio che mi comporti bene, visto che abitiamo vicine,  non si  mai!!!! ahahahahh

Ed io partecipo!!!!
Pensa che ti ripensa, con cosa giocavo io quando ero bambina?
E chi se lo ricorda più! Come direbbe la mia adorata "bambina" coi dinosauri che correvano in cortile... :)) simpatica vero?  ahahahahhaha


Sul momento mi vengono in mente martello e chiodi. Sì! Ero una femminuccia che alle bambole staccava la testa per vedere cosa avevano dentro e restava delusa nello scoprire che erano vuote....
Chiodi e martellino invece mi piacevano di più. Tutti i pomeriggi del sabato stavo con mio padre e mentre lui lavorava il legno per fare i  CUORI da far le corone del rosario grandi, di quelle che si appendevano sopra al letto, io battevo su un chiodo sperando di piantarlo in un vecchissimo buffet da cucina che non ricordo da dove arrivasse. Ricordo a malapena il colore. Bianco.
Il gioco ovviamente finiva quando il martellino invece che sul chiodo batteva sulle mie dita. Lacrimoni e strilli e cercavo altro.

Un gioco però lo ricordo bene. Un gioco semplice, da bambina di una volta. Uno di quei giochi che ti lasciavano sempre a bocca aperta a guardare le giravolte, i colori che si fondevano uno nell'altro, cambiando tonalità, sfumatura. Un gioco che poteva continuare all'infinito, senza energia elettrica, caricabatteria o software. Bastava una mano.

Sì, amici miei, parlo proprio di lei... la signora Trottola

         https://pixabay.com/en/roundabout-movement-turn-colorful-429453/


Non so Forse la mia aveva altri colori... mi pare di ricordare dei disegni ma la memoria... Certo è che  la demolii a furia di farla girare.
Bei tempi!
Myrtilla 



13 commenti:

  1. Tema senza dubbio ispirante. Ancora oggi sono contento quando c'è l'occasione di qualche gioco in compagnia. Vediamo cosa esce fuori.
    La trottola da bambino l'avevo anch'io, ma non so se entrerebbe nella mia top ten.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Trottola, ìmattoncini lego, la bambola Susanna e il tepee da indiani che mio papà aveva preso con i punti della benzina BP.. come vedi ero molto...... tecnologica già allora! ahahahahahah

      Elimina
  2. Alla trottola preferivo di gran lunga lo yo-yo, che è simile alla trottola ma che ha la stessa caratteristica del martello quando ti arriva sulle dita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti confesso che non ho mai avuto uno yoyo.... me lo ricordo ma mai possseduto. Sulle dita, anzi, sui polsi arrivavano anni dopo i clic clac. Quelle malefiche palline corìl cordino che bisognava far scontrare in alto e in basso... quanti lividi!!!! ahhahaahh

      Elimina
    2. Ommiodddio !!! I clic clac !!! Cosa mi hai ricordato !!!
      Bellissimi.. quelli invece che sulle dita arrivavano però in faccia.... che bello!

      Elimina
    3. Oh Madonna, i clic clac ... ok, gente qui siamo alla preistoria .... possiamo piangere in gruppo?

      Elimina
    4. Squitty!!!!!! Non farti mandare a quel paese!!!! Hai 7 o 8 anni in meno di me!!!!
      Prestoria.... sìììììììììììììììììì!!!!!!!

      Elimina
  3. Se penso ai bambini di oggi!
    Con una trottola noi stavamo incantati a guardarla senza renderci conto del tempo, forse loro non ce l'hanno più tanta pazienza.
    Anche la mia aveva i disegnini, girando scomparivano e diventavano linee colorate.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già! Tu sei più giovane di me però la trottola ai nostri tempi era il regalo più...normale!
      Oltre alla bambola per le femmine e al trenino per i maschi.
      E sì, hai ragione. La cosa che afascinava era proprio quella... che le immagini sparissero quando girava veloce. Un mistero per noi bambini.
      I bimbi di oggi... giustamente cambiando i tempi son cambiati anche loro. Noi però, eravamo fortunati perchè anche se mancava la luce giocavamo lo stesso. Loro... niente luce niente connessione e vanno in crisi di astinenza ahahahah

      Elimina
    2. Bello il tuffo nei tuoi ricordi, Patri.
      Grazie a Dio la connessione non è indispensabile per giocare. I bambini, se giustamente stimolati, sanno ancora divertirsi con le cose semplici.

      Elimina
    3. Hai ragione! Se li stimoli e li accompagni nei giochi, giocando e sporcandosi con loro oltre a far attenzione che non si facciano male, dimenticano anche i video giochi

      Elimina
  4. ciao
    una bella iniziativa. Anch'io avevo una trottola tutta colorata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Robby, credo che la trottola sia uno dei giohci più diffusi insieme alle bambole. Cambia il materiale magari, però...

      Elimina