lunedì 27 giugno 2016

Prima che







PRIMA CHE sia troppo tardi fermati a pensare.
Rifletti. Fai l'avvocato difensore e l'accusa.
Raccogli le idee e sistemale per benino.
PRIMA CHE tu ti perda nel labirinto della falsità, ritrovati
Myrtilla

#primache   per la community Amamipiùchemai

20 commenti:

  1. Sarebbe bene seguire questo suggerimento...spesso la fretta è cattiva consigliera ma.. oggi si va così di corsa!
    Buona settimana
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ù che spesso direi quasi sempre Carmen. Purtroppo!!!!
      D'altrone gli impegni si accavallano in maiera esponenziale, Tutto da fare e tutto velocemente. Che rottura!!!!
      Buona settimana a te!

      Elimina
  2. Sono d'accordo. Un tempo invece ero più orientato sulla massima: "Agisci due volte prima di pensare" :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarà che con il passare degli anni diventiamo saggi? Riflessivi? O forse più lenti? ahhahhaha Nota il divenTIAMO ahahahahahhahaha
      Comunque dirlo e facile, farlo... miha sempre :))

      Elimina
  3. Questi diciamo consigli, sarebbe bello rispettarli, cara Patrizia, ma non sempre è così.
    Ciao e buona settimana, con un abbraccio e un sorriso:)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciaamo che non è sempre possibile, Tomaso. Fretta.. fretta... fretta... e se non siamo di fretta siamo di corsa :)
      Bacio

      Elimina
  4. Risposte
    1. Solo se prometti di fare il bravo :P))))

      Elimina
    2. eh ma il giudice dev'esser incorruttibile e bravo e cattivo quando vuoooleeeeee
      :°D
      ok non lo faccio.Meglio fare lo spettatore!! :D

      Elimina
    3. Forse è meglio ahahhahahahahahaha
      se facessi li giudice... chissà quanto ci divertiremmo però

      Elimina
  5. Io cerco di riflettere, prima di agire. Mai fare le cose di corsa, meglio pensare bene e poi agire. Un saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io no! Sono istintiva per natura e soprattutto se mi inalbero cerco di contare fino a tre ma quando di un... sono già partita ahahahh
      La frase era essenzialmente per me stessa visto che mi conosco bene. Dopo che l'ho scritta mi sono detta brava e me ne sono dimenticata ahahahahahhahaha

      Elimina
  6. Dipende da tante cose, il fermarsi a riflettere.
    Basta una giornata storta, un momento di stress, il catino pieno ed ecco che, non mi ricordo più della diplomazia e scoppio.
    Altre volte, rifletto il giusto. E devo dire che sono i momenti e le decisioni migliori.
    Un bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mariella di certo se prima di agire si riflette le cose si fanno meglio, cose di qualunque genere, in senso lato.
      Però come dici tu una giornata storta, uno sgarbo inaspettato che fa veramente male magari per la persona che te l'ha fatto e la diplomazia non esiste più.
      Io pooi sono veramentne istintiva.
      Conta fino a tre prima di parlare, agire.... Come no? un.... e son già schizzata!!!! :)

      Elimina
  7. “Non giudicare gli uomini dalla loro pura apparenza; perché la risata leggera che spumeggia sulle labbra spesso ammanta le profondità della tristezza, e lo sguardo serio può essere il sobrio velo che copre una pace divina e la gioia.” (Harry Chapin)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Saggio Chapin! Vero! Come siamo effettivamente dentro, cosa realmente proviamo lo sappiamo noi.. Non sempre lo mettiamo in piazza.

      Elimina
  8. Prima che sia troppo tardi bisognerebbe riconoscere i propri errori e chiedere scusa, cara Patricia... ma pochi hanno l'umiltà di farlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì! Chiedere scusa senza cercare scuse.... non è segno di debolezza ma di intelligenza però si sa che l'orgoglio.....

      Elimina
  9. Io ci provo, rifletto e pondero. Non è così difficile mantenere la propria idea ma capire che non può e non deve essere la sola, l'unico modo di vedere. Più spesso mi sembra che sia atto di prepotenza, voluto, affermare che "è così" :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Glò, quel "è così perchè è così" che poi significa perchè "l'ho detto io!" mi fa perdere il ben dell'intelletto. Non che ne abbia molto :)) ma lo perdo del tutto!
      Non si deve per forza di cose cambiare idea ogni volta che qualcuno ce ne propone una nuova. Può capitare ma non è legge. Saper accettare idee diverse, pareri opposti, saper dialogare civilmente è segno di maturità, di onestà intellettuale.

      Elimina