martedì 9 agosto 2016

Josè Saramago

La fine di un viaggio è solo l'inizio di un altro.
Josè Saramago

           https://pixabay.com/en/highway-night-traffic-light-motion-216090/

Non conosco Saramago come autore. Non ho mai letto niente di suo.
Questa sua frase però mi è piaciuta perchè invita a muoversi, a darsi da fare.
Stare fermi ad aspettare non serve. Può solo produrre ragnatele mentali.
Muoversi, partire, andare, tornare anche metaforicamente è vita.
Si incontreranno gallerie buie, male illuminate. Si viaggerà a fatica ma si uscirà da quell'oscurità opprimente.
Ci saranno strade strette e ripide, tornanti insidiosi oppure highway ampie e comode ben asfaltate.
L'importante è andare avanti. Guardandosi intorno per scoprire e imparare.
Per capire
Myrtilla

19 commenti:

  1. Condivido al 100%!!!!
    Grazie e buona giornata!

    RispondiElimina
  2. Cara Patrizia, è vero che con questi viaggi non si finisce mai, ma credo che non sia troppo propizio viaggiare in pieno estate, il traffico, forma sempre delle colonne e il caldo afoso non è salutare:) Ciao e buona giornata cara amica, con un abbraccio e un sorriso:)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai anche ragione Tomaso però purtroppo il periodo vacanziero è questo... finchè non si scaglioneranno lle varie ferie sarà sempre così.
      Bacio stella!

      Elimina
  3. Risposte
    1. Ciao Vincenzo. Buon pomeriggio e grazie

      Elimina
  4. Tu sei e rimarrai sempre il mio GURU! :) Se ti capita, leggi Cecità :***

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' in ordine, Regina... dopo aver letto i commenti a questo post mi sono incuriosita...

      Elimina
  5. Tu sei e rimarrai sempre il mio GURU! :) Se ti capita, leggi Cecità :***

    RispondiElimina
  6. Di Saramago ho letto solamente "Il Vangelo secondo Gesù" e mi è piaciuto tentissimo. "Cecità" ho dovuto ordinarlo e ancora lo aspetto. Per me è uno scrittore straordinario.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente straordinario. Letto anche il Il vangelo secondo Gesù: eccellente! Contestatissimo da santi cattolici e cristiani: forse l'humor non è proprio delle religioni. Peccato.

      Elimina
  7. Sono perfettamente d'accordo. Mai fermarsi o arrendersi. Un saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sostare il tempo necessario per riprendere fiato o fare il punto ma poi... pedalare!!!!
      Ciaoooo

      Elimina
  8. Secondo me "vivere" corrisponde a quello che hai scritto, senza cambiamento ed evoluzione si perde il senso stesso e tutto diventa mera sopravvivenza.
    Saramago manca anche a me, devo leggerlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me manca.. per poco :)) Cecità è in lista desideri e a settembre farò l'ordine.

      Sono d'accordo sul resto, Glò. D'altronde basta guardarsi indietro un momento. Dall'accendere il fuoco con due pietre focaie al mandare sonde nello spazio di strada se ne è percorsa,
      Forse, dobbiamo ancora viaggiare parecchio dentro di noi. Forse c'è qualcuno che non si è ancora deciso a partire per quel viaggio e magari sarebbe anche ora....

      Elimina
  9. Eh sì...è proprio così..bacio Pat!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, io ne sono convinta. Non che non si possa riposare un momento però il momento deve essere non troppo lungo...
      Bacio stella!

      Elimina
  10. L'importante è non fermarsi mai!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chi si ferma è perduto :))
      Oddio... magari se ci sediamo un secondo non succede niente ma poi riprendamo il cammino :)

      Elimina