martedì 27 settembre 2016

Da una mia filastrocca

Alcuni giorni fa avevo postato questa FILASTROCCA a cui Giuseppe Buro aveva aggiunti suoi versi.... seguiti poi dai miei e da altri suoi...
Insomma! La volete leggere scritta così a quattro mani?
I versi di Giuseppe sono in rosso.



Voglio fare testamento
ma so già che è un tormento.
Non so proprio a chi lasciare
tutte le idee che in testa faccio stare.
Sì, lo so! Son di carta pesta:
quattro lacrime e niente resta.
Ma per me sono importanti
e non m’importa se non son brillanti.
E poi le parole…
sono tante. Chi ne vuole?
Infine i sogni ad occhi aperti.
Sono troppo, statene certi.

Con tutte le cose che ho da regalare
ci perdo il sonno e non so più riposare.
Sono stanca e un po’ delusa
e più del solito confusa.
Non so prendere una decisione
per far felici tante persone
e allora mi sa mi sa
che me le tengo tutte qua
che continuo a coltivare
sogni e speranze di albe chiare
Myrtilla


Lasciami camminare nei sentieri tra i boschi,
lasciami respirare la brezza mattutina,
tra un bacio e un sorriso lasciami accarezzare
ogni tuo pensiero e fammi dono delle tue idee....
Le uniremo in una strada senza cigli
In un domani senza fine
In un mondo dove altro è lontano
E noi in simbiosi uniti come nuvole e vento


ah chillu viento da matina ca m'accarezza
e me lassa comma fosse sale, ma po
e carezze so vampate ca passano
veloce......


Che ne dite?
Myrtilla






6 commenti:

  1. A me piace moltissimo la prima stesura, quella originale, mi ricorda un po' lo stile di Rodari.
    La parte aggiunta a 4 mani è bella in sè, da sola...ma questo è solo il mio modestissimo parere...un abbraccio e buona giornata!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero CArmen, sono di due generi diversi. Una filastrocca e una poesia seria.
      Però abbiamo sperimentato :))
      E' comunque anche un modo per ringraziare Giuseppe per la sua partecipazione :)
      Ciao bella!

      Elimina
  2. Cara Patrizia, dimmi tu!!! Come si fa, ha non dirti! Bravissima!!!
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. Dico che siete davvero bravi, complimenti a tutti e due.
    Ofelia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ofelia :)
      E' una cosa nata per caso, sai...una volta ho aggiunto dei versi ad una sua poesia (o lui ad una mia? Mica ricordo bene) e poi siamo andati avanti. Poche righe sono diventate... molte di più.
      Ogni tanto ci riproviamo! :)

      Elimina