mercoledì 28 settembre 2016

Parlano le foglie

Parlano le foglie mentre ne calpesti il crocchiante tappeto.
Ti narrano la loro vita, dalla tenera e verdeggiante nascita alla loro giallastra.  morte
L'ultimo viaggio in lieve caduta. Quello  che le porta dalle vette alle valli, dal riparo sicuro di un fitto fogliame a terre umide e brune.
L'unico viaggio. Eppure a loro par d'aver viaggiato molto di più.
Con il loro sguardo sono andate a giocare nel parco con nonni e nipoti, al supermercato con  le mamme frettolose, sulle strade in direzione di fabbriche e uffici spinte da piedi nervosi e improperi.

Nel mezzo, ti raccontano anche cosa hanno visto o saputo. Le notizie dal mondo. Pettegolezzi di uccelli che tra di loro si riposavano soltanto o costruivano il nido.
Delle vite che hanno visto nascere, di becchi spalancati e strillanti e genitori instancabili a portare cibo.

Quante cose sanno raccontare!
Se soltanto sapessimo ascoltarle!
Myrtilla





https://pixabay.com/en/road-forest-season-autumn-fall-1072823/

26 commenti:

  1. Probabilmente, a ciascuno di noi dicano una cosa diversa. D'ora in avanti, le sentirò con attenzione che cosa mi dicone degli uccellini con quanti hanno condiviso tempo e spazio; prima non mi avevano mai detto niente su di loro...

    podi-.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) Forse parlano a me al mattino alle otto perchè sono ancora semi addormentata :)
      Certo è che se parlassero sul serio ne avrebbero di cose da raccontare!

      Elimina
  2. bello Patty sia le riflessioni che la foto
    flora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Flora, grazie!
      La foto arriva da pixabay e chi l'ha scattata ha i baffoni davvero!

      Elimina
  3. Io e mio figlio ci divertiamo a raccoglierle, poi le mettiamo una accanto all'altra e lui le controlla una ad una, le accarezza, si dispiace quando sono malridotte e .. ci parla.
    Ora penso che forse i bambini hanno veramente la capacità di sentire cosa dicono .. proverò ad ascoltare meglio.
    Felice giornata.
    Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche noi lo facwevamo Marina.
      Quando la figlia era piccolina racoglieva tutte le foglie di platano e poi le misurava. Era sempre alla ricerca della foglia più grande del mondo :)))
      Buon pomeriggio

      Elimina
  4. Oh, ma che bella! Mi effonde una miriade di suggestioni struggenti.
    sinforosa

    RispondiElimina
  5. Patricia che bellezza questo tuo scritto..poetico,amorevole e delicato.
    A presto
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie Francesca!
      Grazie e benvenuta. :)

      Elimina
  6. Come sinfonia, queste tue pennellate di parole, trovano la strada di struggenti sensazioni. Ciao, Stefania

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Stefyp.
      Che almeno ci scaldino un po' l'anima. Ciao e scusa il ritardo ma ieri non ho potuto collegarmi

      Elimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  8. Un brano in prosa, eppure provvisto d'una notevole energia che lo rende vivo, palpitante, lirico, sicché leggendolo ti senti scuotere, senti le foglie che, sfiorandoti, ti lasciano addosso il caratteristico odore dell'autunno.
    Un cordiale saluto alla valente autrice.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Guardiano, scusa il ritardo nel rispondere ma ieri mi è proprio stato impossibile collegarmi.
      Sono contenta di aver dato queste sensazioni. Se ci sono riuscita è perchè comunque le ho provate prima guardando le foglie?

      Elimina
  9. Che quadro hai tratteggiato.
    Bravissima.
    Abbraccio della sera.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mariella.
      In ritardissimo ma un abbraccio a te!

      Elimina
  10. Bellissimo quello che hai scritto ... però non devo farlo leggere a mio padre che è stufo di raccogliere le foglie che cadono in autunno dgli alberi davanti a casa ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahahahahh quest'anno non ho il problema.. Il marito ha sfrondato il tiglio in maniera terribile e quindi nessuna voglia per terra
      Ti connfesso che tutto sommato preferivo raccoglierle. Così, povera stella è proprio pelatino!

      Elimina
  11. Le foglie hanno una loro poesia che si libera specialmente in autunno.^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente Nick, i colori autunnali sono caldi e morbidi, però... però è l'unica cosa che mi piace della stagione

      Elimina
  12. Che meraviglia Pat! Sarà che l'autunno per me è magico, ma questi pensieri mi hanno particolarmente colpita! Gli alberi in questo periodo sono incantevoli per colori *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli alberi e le foglie sì ma l'autunno... noooooooooooooo!!!
      Anticamera dell'inverno.... per carità! ahahahahah

      Elimina
    2. Al solito ho inviato prima...
      Sono contenta che i pensieri ti abbiano colpito. A volte immagino le cose come osservatrici migliori di noi. Forse perchè non hanno nulla da fare. Niente corse nè affanni.

      Elimina