venerdì 16 settembre 2016

Quando sarà l'ora


Quando sarà l’ora
lascerò i miei sogni
a chi li saprà raccogliere e coltivare.
Lascerò le mie speranze
a chi crederà ancora nel domani.
Saranno
di chi, tra risa e lacrime
ho avuto accanto,
gemiti e sospiri,
in amore e intima amicizia.
I respiri
a chi diedi la vita.

Le uniche cose che terrò
son quelle che ho ricevuto io
Buone e cattive,
rose fiorite e spine
perché
son penetrate così a fondo
che a strapparle
lacererei l’anima.
Myrtilla

12 commenti:

  1. bello lo scritto ..
    ..ma quando sarà l'ora di far CHE???
    com'è che ti vengono 'sti scritti al mattino presto ?
    al mattino si deve pensare : ho davanti un bel pò di ore da sfruttare al meglio , correndo di qua e di là , sbottando ,ridendo , soffiando ... e pensar solo ; quando sarà l'ora che potrò stendermi un pò ?? ;)))
    Ti auguro una serena giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ora che prima o poi toccherà a tutti 😊
      Questa poesia è vecchiotta. Era lì nelle bozze e l'ho postata. Intonata con le giornate fredde e grigie di questi giorni. Che io odio, detto per inciso.
      Era stata scritta in un periodo brutto probabilmente ma stai tranquilla. sono momenti che vengono e se ne vanno.
      Bacio stella.

      Elimina
  2. Molto bella, ma mi associo a tissi: perché questi tristi pensieri?
    Buona giornata
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sinforosa però non so rispondere alla tua domanda.
      La poesia è vecchia e chissà cosa era seccesso in quel periodo.
      Sai che la vita va avanti a fasi alterne. Su, giù,su, giù
      Sinceramente non ricordo proprio. Qualche casino come al solito

      Elimina
  3. Ciao Pat, infrangi un tabù con questo scritto, sei una poetessa coraggiosa e una donna speciale.
    Ti abbraccio
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francesca, lo so che la morte è un tabù ma parlarne serve anche a togliere le paure. Almeno un poco.
      Poi, ripeto che è vecchia. Chissà cosa era successo all'epoca in cui la scrissi.
      Bacio a te

      Elimina
    2. Io ci penso spesso, anche se non sta succedendo qualcosa in particolare. E comunque parlarne fa bene.
      Baci
      Francesca

      Elimina
    3. Siccome ne abbiamo tutti quanti paura, io per prima, cerco sempre di sfatare quell'aura di orrore che può avere. Dii solitudine, di dolore fisico e non... tanto nella vita è l'unica cosa certa.
      Bacio gioia!

      Elimina
  4. Bella poesia, la trovo molto dickinsoniana (e scusa se è poco) :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Soltanto??????? 😆😆😆
      Alla faccia dei complimenti! Grazie infinite. Poi io adoro Emily Dickinson :)

      Elimina
  5. Cara Patrizia, con dei semplici ma bellissimi versi, tu hai creato una bella poesia, brava!!!
    Ciao e buona giornata cara amica, con un abbraccio e un sorriso:)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tomaso.
      Grazie e che sia una ottima giornata anche per te!

      Elimina