mercoledì 26 ottobre 2016

Il viaggio inizia

Il viaggio inizia tra offuscati panorami
Velature leggere mi fan abito vaporoso.
Luci soffuse mi imbellettano il volto.

E mi alzo in lento cammino verso il riposo
attraversando insonni notti
di nero oblio vestite
tra tenera fanciullezza
sfacciata adolescenza
maturità limpida e saggia

Son luna
timida e insolente
ma se mi segui
ti indicherò la strada
Myrtilla




27 commenti:

  1. bellisssssiiimaa ;)
    abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie stella!
      Ho cestinato almeno 15 foto per riuscire a creare questo collage... erano mosse. ma shttttt! Non dirlo a nessuno :)))

      Elimina
  2. Una bella forma di iniziare la giornata del mercoledì.
    Buongiorno!

    podi-.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Carlos!
      Non sono foto come le tue, però... :) io sono parecchio imbranata :)

      Elimina
  3. Veramente bella! Cara Patrizia, complimenti.
    Ciao e buona giornata con un abbraccio e un sorriso:) sorridere fa bene!
    Tomaso

    RispondiElimina
  4. Un altro tema che amo molto: il viaggio.
    Versi stupendi.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Miki! Il viaggio.. quanti modi di viaggiare anhe senza spostarsi eh...
      Grazie per i complimenti!

      Elimina
  5. La poesia è originale e accattivante, pur se di non agevole "lettura".
    Il "viaggio" sembrerebbe quello della vita, viaggio straordinario sempre, pure se la meta è avvolta dal mistero.
    La chiusa sembrerebbe rivelare un aspetto di sé: la volubilità, che se accettata fiduciosamente potrebbe recare dei vantaggi.
    Saluti cordialissimi.

    P.S.
    Se ho sbagliato l' analisi, giuro che riparerò a Settembre, ma non rimproverarmi pubblicamente.
    .
    .
    .
    .
    .
    ^__________*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahah dietro alla lavagna su forza!!! ahhahaha

      No, dai. La risposta è giusta!
      Si viaggia spostandosi realmente o leggendo o sognando... oppure vivendo la propria vita. Si nasce, si cresce, si invecchia, si muore....
      La vita è maestra. Ti definisce un percorso e poi ti mette di fronte ad un bivio. La luna, l'angelo custode, la fantasia, le capacità, l'intuito, l'istinto o quello che preferisci tu ti diranno quale biforcazione scegliere.
      Bacio!

      Elimina
  6. Il viaggio inteso come ricerca interiore del proprio essere, illuminato da bagliori di speranza che riescono a squarciare il buio svelando la strada da seguire. Un viaggio lento verso una nuova maturità!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava Ofelia!
      Anche la ricerca di se stessi è un viaggio e a volte molto complicato. I bagliori di speranza sono i nostri sogni, i nostri successi. I tuoni temporaleschi i nostri fallimenti però devono esserci tutti per dire di aver vissuto.
      Sono "paesi" che dobbiamo visitare per conoscerci più a fondo e trovare la strada giusta per proseguire.
      Bacio

      ps e la mamma?

      Elimina
    2. Patty, devi avermi confusa con un'altra blogger, mia mamma è morta cinque anni fa.
      Buona serata!

      Elimina
    3. Oh, scusa.... allora vado a ravanare nel web. Non ricordo più chi era... SCusami ancora!

      Elimina
    4. Infatti era Lorenza...
      ah, diventar vecchi!!!!!

      Elimina
  7. "Il viaggio non finisce mai. Solo i viaggiatori finiscono. E anche loro possono prolungarsi in memoria, in ricordo, in narrazione. Quando il viaggiatore si è seduto sulla sabbia della spiaggia e ha detto: "Non c'è altro da vedere", sapeva che non era vero. La fine di un viaggio è solo l'inizio di un altro." (José Saramago)
    Ti auguro mille di questi viaggi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ed io sono pienamente d'accordo con Josè Saramago.
      Grazie della bella citazione Marco. Ciao

      Elimina
  8. ho risolto Patricia!!!! Che cavolo fosse successo non so, sembrava bloccato, poi sono entrata dal pc in ufficio e tornata a casa sono riuscita a sbloccarlo, mah...l'importante è che sia tutto a posto. Grazie per il tuo supporto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Menomale!!!
      Figurati! Io ho fatto niente!
      Ciao

      Elimina
  9. “La luna densa e grave, densa e grave come sta, la luna?”dice Leonardo Da Vinci, enigmatico come non mai...però 'luna' significa 'lux' , luce, solare come qs. tua poesia.
    Ciao :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lux, sì... la luna illumina la notte. Metaforicamente illumina anche il nostro cammino verso il domani. Si chiama speranza, desiderio di fare...
      Ciaao Un abbraccio

      Elimina
  10. Bellissimo pensiero Patricia!😊

    RispondiElimina