lunedì 28 novembre 2016

26 novembre 2016 the day after 3

Sempre Cstello di Annone, verso Rocca d'Arazzo.









1994.... 2016..... e il prossimo?????
Myrtilla

16 commenti:

  1. Cara Patrizia, le foto dimostrano con chiarezza la situazione tragica della zona,
    Speriamo che il governo finanzi veramente i soldi per ripristinare al più presto le strade.
    Ciao e buona giornata con un forte abbraccio.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ed è già andata bene questa volta....
      Sì, speriamo che facciano manutenzione ad argine, chiuse e tutto quello che serve per contenere la rabbia del fiume.
      Bacio stella.

      Elimina
  2. Cara Pat, è davvero problematico vivere con questa spada di Damocle. Mi immagino i disagi che state sopportando in questi giorni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma nemmeno tanto Ariano.
      Asti città è stata graziata. Il servizio ferroviario funziona coi soliti ritardi "normali".
      Noi in collina no, ma certo che chi abita in paese a quattro passi dal Tanaro ad ogni pioggia è là sul ponte a controllare il livello dell'acqua.

      Elimina
  3. Risposte
    1. Sì, ma temo che se non ci fossero stati gli argini sarebbe stato ben peggio...
      E' andata bene così', Vincenzo

      Elimina
  4. Sì, un grande disastro, mamma mia...

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per fortuna questa è una strada secondaria.
      Nel 1994 lo stesso lavoro era successo ad una strada comunale e due paesi a 5 chilometri uno dall'altro erano lontani migliaia di chilometri... ognuno isolato dalla sua parte del fiume

      Elimina
  5. Non voglio commentare tesoro mio, le foto parlano, ma visto dal vivo è tutt'altra cosa..peggio , molto ma molto peggio..e io spero con la mia incoscienza e fantasia...
    Bacio soave!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma qui è niente confronto all'imperiese, Nella.
      Una strada la risistemeranno, ma le case...
      Bacio a te stella

      Elimina
  6. Incredibile...
    E tutto in una giornata di pioggia?

    podi-.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, CArlos, era piovuto parecchi giorni. Non so dirti quanta acqua sia venuta in millimetri ma di certo ne è venuta tanta e tutta insieme.

      Elimina
  7. Scusami, mi ero persa tutto questo disastro...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Figurati Mariella.
      E' che in Italia ogni giorno 'è un disastro nuovo quando non sono tre o quattro insieme.... stiamo cadendo a pezzi!

      Elimina
  8. Accidenti è mai possibile che dell'acqua faccia un disastro simile?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Parrebbe di sì, purtroppo... deve essersi infilata sotto all'asfalto e poi deve averlo sollevato.
      A volte ne parliamo in casa e ci chiediamo: e se non ci fossero stati i nuovi argini, quelli costruiti dopo il 1994?
      Probabilmente il mio paese sarebbe di nuovo tornato sott0a qua completamente...
      Ciao, Paola.

      Elimina