lunedì 14 novembre 2016

Il tappeto di sogni


  





Autunno.
Cadono le foglie. Come sogni troppo sognati, usurati da lungo accarezzare.
Alcune di schiantano al suolo in fragoroso silenzio.
Altre volteggiano davanti ai nostri occhi e pare che ci chiamino ma se allunghiamo la mano, un colpo di vento imprevisto le allontana, le porta via, lasciando il nulla tra le nostre dita.
Qualcuna invece riusciamo ad acchiapparla e allora la guardiamo con affetto e la riponiamo tra le pagine di un libro per poterla rivedere in momenti più adatti, quando potrà trasformarsi da sogno in realtà.
Myrtilla

12 commenti:

  1. Quanta ispirazione regala questa stagione!
    Buona settimana
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie tesoro.
      Almeno qui riesco ad avere qualche soddisfazione
      Bacio

      Elimina
  2. hai perfettamente descritto tutta la dolce tristezza di questa stagione
    brava

    RispondiElimina
  3. La foto se anche sembra triste! ma è ciò che l'autunno ci da cara Patrizia.
    Ciao e buona settimana cara amica, con un abbraccio.
    Tomaso

    RispondiElimina
  4. Io per ora ho deciso di lasciarle portare tutte via dal vento.
    Vedremo dopo quali sogni son rimasti, se qualche foglia magari si è infilata sotto la mia finestra...^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai Miki, quale è il mio sogno più importante al momento? Quello più forte?
      Svegliarmi un mattino e sentirmi dire oggi pensiamo a tutto noi,fai cosa vuoi e con calma, del resto non ti preoccupare.
      Utopia! Dovrei andare ad abitare sull'isola di Moore e forse nemmeno lì.....

      Elimina
  5. Quanta bellezza in questa similitudine!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mariella!
      Sono di corsa di nuovo, appena riesco vengo a rìtrovarti sul blog. In questi giorni non sono riuscita a far nulla :(

      Elimina
  6. Vera Poesia.
    Buona serata
    sinforosa

    RispondiElimina