lunedì 9 gennaio 2017

Black


Lo vide venirle incontro.
In mano, le borse della spesa fatta dall’ambulante che ogni venerdì pomeriggio si presentava in frazione per chi non poteva andare in paese, si bloccò.
Non c’era nessun altro per strada. Solo loro due. Una donna e quel mostro che puntava dritto verso di lei. Nero, grande… spaventoso.
Quando fu a pochi passi di distanza, lo vide bene. Occhi tristi, testa bassa e ossa che segnavano la pelliccia. Pelliccia… un cespuglio aggrovigliato di pelo nero pieno di foglie e di spighe d’erba.
Con un misto di paura e pietà aprì una borsa e prese una pagnotta. Subito il randagio rialzò la testa, le sue narici fremettero. Gliela porse e il cane la divorò in un secondo.
Finito il pane, avanzò ancora e si accucciò ai suoi piedi. Le porse una zampa.
L’avrebbe stretta volentieri tra le mani ma la paura la trattenne. Un ultimo sguardo poi gli girò intorno e andò verso casa.
Fatti pochi passi si voltò. Il cane era sempre là che la guardava. Di nuovo a testa bassa.
Giunta davanti al cancello guardò il suo cortile deserto. La cuccia di Tom vuota.
Per un attimo le parve di rivederlo appoggiato alla cancellata. Pareva non volerla lasciar entrare.
Scosse la testa. Aprì il cancello, posò le borse e ritornò sui suoi passi.
Il randagio non si era mosso, come se fosse stato in attesa.
- Che fai lì? Vieni, dai…. c’è una cuccia che aspetta di essere di nuovo abitata… - gli disse e il cane, come se avesse capito la seguì.
In fondo non era poi così brutto. Una buona lavata, una spazzolata, qualche chilo in più e sarebbe diventato bello. Lo guardò e le parve di vedergli qualcosa di strano sul muso. Come un sorriso.
- Black… ti chiamerò Black. Ti piace?

20 commenti:

  1. Allora, è un racconto? non è vero?

    Vorrei che fosse vero, poiché è una storia di amore. Per altro, se fosse vero, significherebbe che qualcuno gli avrebbe abbandonato...

    podi-.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Carlos, scusa il ritardo ma ieri non sono proprio riiuscita ad acendere il pc.
      E' solo un racconto ma che non diventi mai realtà non lo posso escludere :) Di gatti ne abbiamo raccolti tanti in questi anni di vita di campagna. Un cane? Perchè no?
      Spero che a qualche randagio sia successo veramente
      Buon pomeriggio

      Elimina
  2. Penso che potrebbe non essere solo un racconto, per come ti conosco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per ora solo racconto, azzurocielo ma mai dire mai :))

      Elimina
  3. Cara Patrizia, che sia realtà oppure fantasia, ma è una storia che colpisce al cuore.
    Ciao e buona giornata cara amica con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  4. in questo momento in cui tanti animali stanno morendo per il freddo che sia un augurio e una speranza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, Flo, me lo auguro anch'io :)
      Tra parentesi una piccola ispirazione me l'hai data tu con il tuo boxer :)

      Elimina
  5. Risposte
    1. Sì, Miki, Tom è tornato. Altro pelo, altra taglia ma sono convintissima stesso amore!

      Elimina
  6. Una bella storia:di uomini e animali che qualche volta si danno una mano/zampa per alleggerire il peso della solitudine,i morsi della fame.
    Buon anno Patrizia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chicchina, ci si aiuta a vicenda. Loro non ti procureranno il cibo ma compagnia, affetto, amore.. e se ti confidi ascoltano.
      Buon anno a te!

      Elimina
  7. Ecco quel che si definisce "Il dono della scrittura". Hai mai provato a scrivere un romanzo?
    Complimenti e saluti.

    p.s.
    Adesso la clip dell'Angolo è visualizzabile su ogni dispositivo ^__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wow! Guardiano, grazie infinite!
      Sì, ci ho provato ma poi si era rotto il p e ho perso tutto... menomale però. Facevano schifo !
      VEngo a vedere lla clip! Scusa ma ieri non mi sono nemmeno collegata

      Elimina
  8. Ciao Patrizia, una bellissima storia quella che racconti oggi.
    Una storia molto adatta al periodo natalizio, ricca di amore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me è un racconto ma spero che a qualche cane sia veramente successo :)
      Bacio

      Elimina
  9. Leggendolo ho pensato a te.

    Marina

    RispondiElimina