giovedì 19 gennaio 2017

Come giunco


Son come giunco

Al vento
mi piego
fino a piegar la fronte
a sfiorar la terra.

Mi ferisco e sanguino.

Ma quando
il vento tace
mi rialzo
e
vivo
Myrtilla





12 commenti:

  1. Buongiorno Patricia.
    Ti abbraccio forte
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno a te Francesca.
      Un bacio grande

      Elimina
  2. Ciao Pat, il giunco, un esempio per tutti. =)
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dani, il giunco un esempio...non io! :))
      Sentissi quando esplodo che esempio di.... "dolcezza" sono :)

      Elimina
  3. L'importante è essere sempre giunghi, piegarsi ma poi rialzarsi sempre !!! Un saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è sempre facile Mirtillo ma ci si prova.
      Bacio stella

      Elimina
  4. Cara Patrizia, I versi ci portano a resistere sempre i non piegarsi mai!!!
    Ho notato che i lettori fissi ora ci sono!!!
    Ciao e buona giornata cara amica con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. GRazie stella e anche per l'aiuto a proposito dei lettori fissi, Ho fatto quello che dicevi tu ed è andato tutto a posto.
      Bacio a te e a Danila!

      Elimina
  5. Bello, mi piace come esempio...un abbraccio!
    Carmen

    RispondiElimina