mercoledì 25 gennaio 2017

Giornate che passano








Ci sono giornate che sai già saranno pesanti. Interminabili. Che già ti fanno tremare i polsi in una stanchezza preventiva.
Poi, un mattino ti alzi e ti rendi conto che comunque anche quel particolare giorno è passato. Ito per altri lidi.
Sì! E’ vero che ti sei alzata alle 5,30, d’altronde prima di metterti in auto dovevi bere almeno due caffè per svegliarti. Poi quando è buio guidare ti è faticoso.
E’ anche vero che prima delle sette eri già là ad attendere la Croce Verde. Che alle sette e pochi minuti sei partita in ambulanza e sei andata in ospedale. Che prima delle otto la nonna era già in sala operatoria per tornare dopo le nove.
Vero è che la giornata non passava mai e ti sei mangiata un pezzettino di pizza tanto unta e bisunta quanto microscopica ma è stata l’unica cosa che hai trovato al bar alle quattordici visto che sì, la figlia ti aveva consigliato di prepararti un panino a casa e che tu le hai risposto di sì ma poi te ne sei dimenticata.
E’ anche vero che tra attendere le dimissioni, la Croce Verde con tanto di ambulanza, tornare alla Casa di Riposo, prenotare un nuovo servizio per venerdì mattina e spiegare alle suore la situazione, sei arrivata a casa alle 18 o giù di lì… però tutto sommato è andata meglio del previsto.
Nonna ha il naso nuovo. Beh.. per ora si vede solo un grosso tampone bianco che se fosse invece rosso sembrerebbe il naso a patata di un clown. Il tumore almeno non c’è più.
E poi, diciamocelo! E’ stata bravissima! Avendo invertito il giorno con la notte nelle giornate precedenti, prendendo le pastiglie a stomaco vuoto e con quella anestesia seppur locale, è stata tranquilla. Ha sempre dormito. Dormito… :) a volte russava perfino. E l’operazione è andata bene. Ramazza e paletta e tolto quello che c’era da togliere. Sul naso almeno. Per gli altri deciderà il tempo e la progressione della malattia.
Certo, alla sera eri così stanca che dopo i dovuti ragguagli a suofiglio non avevi nemmeno la forza di pensarci più. Il mattino dopo però ti sei appunto resa conto che tutto era stato fatto. Concluso. Almeno la parte peggiore.
A quel punto che ti resta da fare?
Apri l’agenda della vita alla pagina 24 gennaio 2017, leggi la tua annotazione
h 7 C d R con CV, h 8 NB in H per intervento”, prendi la biro rossa e depenni l’attività. Un visto rosso e dai per conclusa quella parte.
Poi l’apri alla pagina del 27 gennaio e scrivi “h 11 C d R con CV, h 11,45 NB in H per controllo e medicazione”
E si ricomincia, ma questa è un’altra storia.
Patricia

C d R = casa di riposo
CV = Croce Verde
NB = Nonna Bice

29 commenti:

  1. Eh Pat ti capisco, non sai quanto! Almeno Nonna Bice è stata operata ed è andato tutto bene. Già qualcosa 😉
    Baci
    Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, questo intervento è andato bene, sempre sperando che non si tocchi e non si levi la fasciatura ma le suore la terranno d'occhio. Per le altre lesioni... deciderà il tempo!
      BAcio!

      Elimina
  2. Risposte
    1. Scusa tu e scusate tutti ma ieri sera tornando ero scoppiata.
      Oltretutto, tutto il giorno in piedi e le mie gambe protestavano non poco.
      Prendo iil bacio al volo ricambio!

      Elimina
  3. nessun commento
    ma un abbraccio immmmmmmennnnsooooooo !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie stella!
      E un po' di buona fortuna visto che la nonna tra tre mesi ne compirà 89 e non sono pochi!
      Ricambio di cuore l'abbraccio!

      Elimina
  4. Ciao Pat , e auguri per la tua nonna!
    Quando a me,è vero , ci sono giornate 'tira e molla', brevissime o lunghe come la fame - detto di mia madre, però è così - oggi, giorno di ansia ,sono stata operata anni fa, lo sai, e ho scoperto un nodulo ...un 'altra volta....
    Mara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mara, è mia suocera ma da quando c'è la figlia è diventata nonna anche per noi.
      Noooooo! Mi dispiace tanto!
      Hai fatto subito esami e visite? Oggi come oggi la scienza ha fatto grandi progressi. Quando è tornato a mia mamma è stata trattata con iniezioni e non più con la chemio e ha risolto!
      Ti abbraccio stretta stretta! Ciao e auguri!

      Elimina
  5. Eh sì, Patricia, giornate trascorse in questo modo così ben descritto da te in anni passati, senza descrivere le emozioni che ti travolgono in quei giorni. Emozioni che in quel momento non riesci nemmeno a decifrare talmente sono tante e travolgenti, ma che poi a distanza di anni risaltano fuori con tutta la loro tragica realtà. Mamma mia che anni!!! Ti sono vicina.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A volte mi dico che è una fortuna che abbia solo una madre e una suocera visto che mio marito è figlio unico e io pure... :(
      Dall'altra.. che ci possiamo fare? Gli anni passano per tutti. Mia suocera ne ha 89, mia mamma 81 e io... invecchio pure io!
      Di fronte a queste cose passano in secodo piano i rapporti precedenti. Anche se non erano proprio idilliaci però non le si può lasciare alla deriva, tanto più che con l'alzeimher conclamato lei e credo in arrivo per mammà non sono in grado di guardarsi.
      Sono periodi che col pssar degli anni tutti ci troviamo ad affrontare. E' la vita. SEmplicemente la vita.
      Bacio!

      Elimina
  6. Ma come ti capisco!!!
    Anche io sto imparando a fare così!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è sempre semplice Lorenza, però bisogna almeno provare...
      Bacio!

      Elimina
  7. Immagino che stress e che ansia.
    Ci sono passato di recente, in una situazione analoga...
    Però dai, è andata bene, un passo alla volta!!
    Un abbraccione :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so, Miki, per tuo nonno.
      Purtroppo invecchiamo tutti, anche loro.
      Diciamo che sì, con quasi 89 anni, mancano solo 3 mesi ormai, e nonostante la patologia grave reagisce a meraviglia.
      Ho sentito ora le suore e mi hanno detto che ha dormito, mangiato e non si lamenta di dolore...
      bacio a te stella!

      Elimina
  8. Sei anche tu della categoria "acronini e affini" a quanto vedo. Io per esempio ieri 24. 01 avevo in prima fila: 10.45 E OC K NOP.
    E= Enzo
    OC= Oculista
    K = Kohm, nome della clinica
    NOP = nur oculi pressio cioè solamente misurazione della pressione dell'occhio.
    Bello no? Così se qualcuno smiccia non capisce nada.
    È il vecchissimo metodo di quando ero un giovanottello e volevo nascondere a quella ficcanaso di mia madre chi fosse la fortunata di turno.
    Segreto professionale.
    Mariella ti ha inviato qualcosa di mio. Raccontino-ino-ino. Perché no? È un'iniziativa divertente. Voi donne ne inventate sempre una nuova. Complimenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo tutti uguali allora ahhahahahahaha
      Io lo faccio per fare in fretta però :)
      Sì Mariella me lo ha inviato ed è già anche finito nel riepilogo del primo febbraio :))
      Certo che se tu pensassi di meno alle vecchie fidanzatine ahhhahahhhahaha
      Comunque mi è piaciuto davvero! Bravo Enzo! Un abbraccio

      ps e la visita? Tutto bene?

      Elimina
    2. 15 chilometri di strada intasata dal trafficone. Durata del viaggio venti minuti. Quindici per trovare un parcheggio libero. E fanno trentacinque. La visita è durata due minuti due. Ti mettono davanti ai due occhi un apparecchio che sembra una chiave inglese, premono un tasto e quello registra un valore -19 per occhio, ottimale. Finito Arrivederci al mese di aprile. Li mortacci sua! Adesso fatti duecento metri a fette fino alla macchina in bilico sul terreno ghiacciato. Paga il tributo al comune (3 euro, li possino ammazzà) e torna a sgomitare nel trafficone. Se alla dottoressa sono arrivati un quarto degli accidenti che le ho mandati, stanotte la deve avere passata sul cesso con la diarrea.
      Ciao Patrì.

      Elimina
    3. Immagino 😆😆😆 soprattutto le gentilezze che le avrai rivolto 😅😅😅 uguali uguali alle mie 😘

      Elimina
    4. Ma che qui si sta parlando "male" di me? :-)))
      Dai Vince che tu sei una vera e propria forza della natura!

      Elimina
    5. Naaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa! Noi non parliamo male di nessuno... al limite, critichiamo un po' ahhahahahha ma pochino eh ahahahahahah
      Vincenzo è un birichino!!!!!!

      Elimina
  9. W NONNA BICE! Una ola per lei...ed anche per te, che sei una tosta <3
    Ti capisco Patty, ah! come ti capisco, giornate devastanti che ti tolgono ogni forza... Ma è andata, su... Anche Venerdì, passerà...

    Ehm..comunque io con un'agenda come la tua non ci capirei un carciofo, due istanti dopo aver annotato i "codici" mi sarei già dimenticata tutto. Io nelle agende ci faccio i temi: ad esempio: andare a scuola e chiedere alla maestra tizia quale giorno si terrà la festa di carnevale, domandare anche se c'è un tema specifico per i costumi dei bambini e se e esiste una lista dei menù da preparare in quanto la mamma di principessa due lo vuole sapere con certezza... Una roba così insomma :PPP

    Ti abbraccio fooooorteeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mio codice lo capisco solo io e non sempre 😆😆😆😆
      Comunque sì nonostante le nostre paure è passata. Ho telefonato ieri e mi hanno detto che è tranquilla e sta bene
      Ha un fisico nonostante tutto che io mi sogno!
      Bacio stella!

      Elimina
  10. sei una guerriera e ti voglio bene

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ri grazio Flo econtraccambio 😚
      E solo che a volte anche le guerriere avrebbero vogliadi deporre le armi... almeno per un po'

      Elimina
  11. Purtroppo capitano questi momenti in cui c'è tanto da fare per gli antenati. D'altronde, loro hanno fatto tanto per noi quando eravamo dei bambolotti che avevano bisogno di aiuto e amore anche solo per mangiare, bere e imparare a camminare e a fare tutto il resto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Senz'altro! Adesso è lei che è tornata così.... ha necessità di tutto. Poi, avendo solo un figlio...
      Lui è rimasto a casa a guardare la mia e io sono andata su. Abbiamo... scambiato le mamme 😊

      Elimina
  12. Passata dai...
    Per il resto, un passo alla volta!
    Ti abbraccio fortissimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, Mariella, passata.
      Domani si tratta solo di un controllo e di una medicazione però vedremmo quanto tempo ci vorrà.
      Poi, se stanno bravi stanno lì fino a che lei campa, altrimenti ce ne sono già altri ma toglieri tutti insieme non si poteva. Abbiamo eliminato il peggiore.
      Bacio stella

      Elimina
    2. VEdremo.. non vedremmo! Ufffffff

      Elimina