martedì 10 gennaio 2017

L'anello di fumo


Era uscita in cortile nell’oscurità della notte in arrivo.
L’ultima sigaretta della giornata.
L’aveva accesa e un anello di fumo si era formato di fronte al suo viso.
Da piccolo, era divenuto grande. Poi, immenso.
Aveva pensato che avrebbe potuto passarci attraverso senza problemi, tanto era grande.
Se fosse stata sicura che oltre quella porta si apriva un mondo diverso, meno agitato e astioso, lo avrebbe fatto.
Dimenticare tutto! Mangiare fiori di loto come i compagni di Ulisse e scordare. Vivere solo il momento, senza assilli dal passato né preoccupazioni per il futuro.
Ci provo?” aveva chiesto all’anello di fumo che continuava ad aprirsi davanti a lei, invitante.
Senza pensare oltre, aveva fatto un passo avanti ma l’anello era sparito. Svanito nel nulla di cui era fatto.
Si era ritrovata al solito posto. Stessa persona. Stessa sigaretta ormai spenta tra le dita.
Stessi pensieri.
Buttò il mozzicone e rientrò augurando la buonanotte ai suoi sogni.
Myrtilla





14 commenti:

  1. Cosa trovi attraversando un cerchio di fumo che si ingrandisce e sembra invitarti ad entrare.Peccato hai perso l'attimo.Il tuo racconto mi ha ricordato Alice di Carrol e il suo tuffo nel pozzo.
    Ciao fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che si trovi la stessa cosa che si potrebbe trovare varcando la soglia del proprio io. Un'incognita.
      Ciao Fulvio

      Elimina
  2. Bellissimo, questo.
    Che è molto simile al finale di una cosa che ho scritto, sai?^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Miki,
      Cosa hai scritto? Dove? Sono curiosa! Sempre che riesca di nuovo a tornare in pianta stabile. Traduzione: basta casini!

      Elimina
  3. È buono così come l'hai finito, ma io subito mentre lo leggevo pensavo che aveva fatto un passo avanti e l'anello infatti era sparito, ma era sparito solo per il fatto che era cambiata dimensione... apparentemente era al solito posto e era proprio così, ma il futuro sarebbe diverso, un futuro diverso a quel che fosse avvenuto se non avesse fatto un passo avanti...

    podi-.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io avevo pensato a qualcosa del genere, Carlos. Oltre la "porta" c'è.... mare, pace, il paradiso oppure..... oppure cosa? E poi, c'è la possibilità di tornare indietro? Lo avrebbe voluto?
      Da pensarci bene magari per un prossimo racconto 😊
      Buona serata
      H
      Elimina

      Elimina
  4. Cara Patrizia, non finisci mai di sorprendere, anche un anello di fumo sai fare!
    Ciao e buona serata cara amica con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono un pacchetto regalo 😆😆😆😆
      Togli la carta e dentro.... 😊

      Elimina
  5. Bello bello! Anche io avrei tentato l'attraversamento del portale XD Non si sa mai! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Glò.
      La donna ha fatto un passo avanti ma non è stata abbastanza veloce. Oppure, la sua era solo un'illusione :) Chissà!

      Elimina
  6. io..... sarei entrata e ...non immagini quello che avrei trovato!!!!!!
    bacibaci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. N on so tu, azzurrocielo ma io avrei trovato una spiaggia deserta, palme, silenzio... e dei camerieri invisibili a riverirmi ahhahahah

      Elimina