giovedì 12 gennaio 2017

Meme, le letture del 2016


Visitando il blog di un’amica blogger ho scoperto un bel post.

L’idea viene da Silvia del blog https://pensierianimali.blogspot.it
ha dato il via al gioco.

Praticamente cosa hanno fatto le due amiche? Semplicemente un elenco dei libri letti nel corso del 2016 e ad ogni titolo hanno accostato un piccolo commento, anche solo una o due parole.

Si parla di libri ed io non ci sono? Non sia mai! Ahahahahhaha
A parte che voi sapete quali libri ho letto perché ne parlo sempre qui sul blog ma quasi quasi un piccolo (?????) riepilogo lo faccio.
Già che ci sono vi chiedo: e voi quali libri avete letto nel 2016?

Ma via col mio riepilogo (così magari scopro anche quanti ne ho letti… ah, la memoria!!!!)
In rosso ho segnato gli ebook


Una specie di felicità, Gianrico Carofiglio, piacevolissima sorpresa

Serenata senza nome, Maurizio De Giovanni, un viaggio nella psiche tormentata di un uomo degli anni trenta

L’attrice di Teheran, Nahal Tajadod, scoprire le donne del mondo islamico

Norwegian Wood- Tokio Blues, Haruki Murakami, struggente

Solo i treni hanno la strada segnata, Gabriele Romagnoli, favoloso come sempre

l’ora del diavolo, Alessio Del Debbio, horror e tradizione popolare rimescolare con maestria

Voci dalla luna, Andrè Dubus, i dubbi di un adolescente troppo maturo

La bambina che salvava i libri, Markus Zusak, struggente e doloroso

Mio fratello insegue i dinosauri, Giacomo Mazzariol, ironico, divertente, profondo

Kafka sulla spiaggia, Haruki Murakami, sorprendente, non ringrazierò mai abbastanza le blogger che me lo hanno fatto conoscere

Grande sertao, Joao Guimaraes Rosa, epico

Il giovane Holden, J. D. Salinger, bello ma…

Il settimino, Fabrizio Borgio, tradizione piemontese che più non si può mescolata a trame eversive attualissime. Bello!


Cuore di cane / Uova fatali, Michail Bulgakov, surreale, paradossale ma grande!

Trama imperfetta
Scena del crimine, entrambi di Rocco Ballacchino, noir italianissimi, intriganti

Sottotraccia
Pioggia battente
Zona franca
Soltanto silenzio, quattro libri di Massimo Cassani, gialli con un commissario che è tutto un poema. Più contorto lui come persona dei casi che segue. Coinvolge.

Il sussurro di vico Pensiero, Tina Cacciaglia, una Napoli nera, magica, affascinante

Scacco a Dio, Roberto Vecchioni, libro strano che spazia da Catullo a Dio agli angeli attraverso personaggi realmente esisttiti. Grande maestria.

L’altro capo del filo, Andrea Camilleri… Montalbano, immancabile e irrinunciabile.

Identikit -Il disegnatore di incubi ,Maurizio Lorenzi, la storia vera di un agente di polizia che fa gli idenkit, scritta come solo Lorenzi a fare

Cuccioli per i bastardi di Pizzofalcone, Maurizio De Giovanni, anche i bastardi ormai sono irrinunciabili.

Lolita, Vladimir Nabokov, sorprendente. Vittima e carnefice.. ma chi è vittima e chi carnefice?

Il conto da pagare, Maria Teresa Valle, terrorismo, gioventù bruciata di un’Italia che abbiamo conosciuto purtroppo. Realistico

Il mercante di luce, Roberto Vecchioni, struggente

Toccalossi e l'impicciona, Roberto Centazzo, noir italiano, personaggi veri,, schietti

Vino rosso sangue, Fabrizio Borgio, enoteche, vini, morti, un giallo nostrano ben orchestrato

Passeggeri notturni, Gianrico Carofiglio, sublimi racconti

Il calore del sangue, Irene Némirovski, libro profondo, scavo nel passato e in segreti che tali devono restare

Il Maestro e Margherita, Michail Bulgakov, stupefacente!

I tuoi occhi dal passato, Francesco Curreri, intrigante storia dove il passato ritorna

Rebus di mezza estate, Gianni Farinetti, altro noir italiano, ops…. piemontese. Un po’ lento l’inizio forse ma poi la storia si dipana tra cucina e vini locali e assassini

La regola dell'equilibrio, Gianrico Carofiglio, il ritorno dell’avvocato Guerrieri e questa volta alle prese con un problema di coscienza veramente grande Forza Guido!!!!

La lanterna in giallo, Adriana Di Meglio, un giallo al femminile dove le figure forti, buone e cattive sono tutte donne. Notevole.


Omicidio senza colpa
La scomparsa di De Paoli, due libri di Gianni Simoni, mitico amico come i suoi personaggi

Anime di vetro, Maurizio De Giovanni, col suo commissario Ricciardi, contorto e triste

L’ultima cena del commissario Luciani, Claudio Paglieri, altro autore fisso, altro personaggio particolare, pieno di problemi personali che lo rendono umano.

Uh, che lavoraccio andare a spulciare tra i vecchi post per fare questo elenco!!!
Se ho contato bene sono 42 libri...però! Quasi quasi mi faccio i comlimenti da sola ahhahahahah Scherzo ma proprio non avevo idea di quanti potessero essere.

E per voi? Come è la vostra situazione letture nel 2016?
Avete voglia di parlarcene?
Myrtilla

ps se volete sapere di più su questi libri, trovate i miei post all’etichetta HO LETTO.
Ciao!

37 commenti:

  1. Che lettrice! Bravissima! Ho letto il post di Carme.n e mi è piaciuta molto l'idea...certi titoli mi incuriosiscono e vado a cercarli! Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. iao Biljana, diciamo che purtroppo sono discontinua. Ci sono periodi in cui leggo molto di più e altri in cui non riesco ad aprire un libro.
      Se riesco, però.... :))

      Elimina
  2. Cara Patrizia, sei veramente brava, e non solo per leggere libri ma per aiutare anche gli altri.
    Ciao e buona giornata cara amica cin un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tomaso, sei tu che sei troppo buono! :)
      Un bacione e grazie

      Elimina
  3. Accidenti che lettrice attiva! Io preferisco non partecipare a un me.me. del genere, almeno non quest'anno perché farei una figuraccia per quanto poco ho letto.
    Gli unici che ho letto di questo elenco sono "Uova fatali" e "Cuore di cane" di Bulgakov.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ariano, come dicevo a Biljana sono discontinua, purtroppo. Ci sono momenti in cui leggo veramente tanto e altri in cui non riesco ad aprire un libro. E questo mi fa girar le scatole perchè leggere è uno dei passatempi migliori,, seondo me.
      Bulgakov... è un grande ma riesce sempre a lasciarmi a bocca aperta ahhahahah

      Elimina
  4. Ciao Patrizia, che bella lista...ne trarrò ispirazione! Alla mia però devo ancora aggiungere il "cartaceo"...farò un post aggiuntivo, buona serata!
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Carmen, anch'io della tua sai.... ho già segnato qualcosina ahhahahahaha
      Ecco.. normalmente io leggo cartaceo però con il tablet la figlia mi ha passato un mucchio di ebook e poco per volta mi ci sto abituando. Il profumo, il peso della carta tra le dita però è tutta un'altra cosa :)

      Elimina
  5. 42 libri, un record! Io credo molto meno, ho una lista che tengo aggiornata, quindi mi basta andare a guardare, ma, magari, mi associo al meme: mi piace l'idea delle due righe a seguito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marina.... diciamo che non sono tutti libri di Proust eh..... ahhahahahahahahah
      Alterno normalmente qualcosa di più corposo a qualcosa di più leggero. Dopo Nabokov e Lolita ci voleva qualcosa di più... soft!
      Dai, partecipa! Saranno contente Carmen e Silvia che hanno dato l'input!

      Elimina
  6. Io non sarei in grado di comporre la lista. Non tengo nessuna traccia dei libri che leggo, quindi non sono in grado di collocarli cronologicamente. Inoltre, da alcuni anni, la metà delle mie letture sono riletture.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non credere che io li ricordi tutti eh... semplicemente scrivendone sul blog riesco a recuperare i titoli 😉
      Riletture per ora no, non ne ho più fatte

      Elimina
  7. Una bella e ricca lista.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
  8. Ho dato un'occhiata anche al bel blog dal quale hai preso l'idea e devo dire che avete letto veramente molti libri. Mi ha incuriosito quello di Vecchioni che hai segnato come " struggente". Anch'io ho letto diversi libri, l'anno scorso, soprattutto in estate ma non me li ricordo tutti. Forse bisognerebbe segnarseli, man mano che si leggono. Un saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sia il blog di CArmen che quello di Silvia sono davvero interessanti. Meritano!
      Io ricordo i libri che ho letto semplicemente perchè dopo averli letti ne parlo sul blog, altrimenti.....
      Vecchioni... mi piace come artista e come scrittore. I suoi non sono libroni spessi ma libretti profondi. Certo che la sua preparazione classica si sente eccome!!
      Ciao e buon buon weekend

      Elimina
  9. Pat lo faccio anche io da anni😉Nel mio blog ci sono pagine in cui elenco i libri letti divisi per anni con un commento breve e il voto che ho dato al libro. Diciamo che non è u'idea nuova ma ho sempre pensato sia carina e simpatica e può invogliare alla lettura e alla conoscenza di nuovi libri e autori. Del mio elenco " i libri del"quindi non ti eri mai accorta?bacione😘

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero Mariella? Allora corro a vedere.. cusiosa come una scimmia sono! ahhahahaha
      Scusa, no, non me ne ero accorta. A parte che ultimamente perdo tanti post... uff.. speravo che il 2016 fosse andato al diavolo ma mi sa che il 2017 è suo fratello....
      Io ho trovato il post sul blog di Carmen e mi sono detta ma certo, vuoi che non lo faccia? ahahahahah
      Arrivo!

      Elimina
  10. Uh quanti! :O Non ho esatta memoria, ma ho fatto un conto poco tempo fa per rendermi conto... io viaggio - e per me è cosa epica XD - sui 25 per il 2016 e mi paiono tantissimi!
    Complessivamente è stato un anno di letture meravigliose *__*
    Per il meme... ci penso, vediamo se riesco a riprendere il ritmo giusto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo è stato un buon anno per la lettura :) e forse una certa colpa ce l'hai pure tu... ahahhahahaahhahah Murakami... Del Debbio, Il grande sertao... ahahhahahahah
      Dai, provaci! Sono curiosa di vederli tutti in fila

      Elimina
    2. Vedrai per questo 2017 quante ispirazioni ti fornirò ^_^

      Elimina
    3. Mannaggia a te, Glò!!!!! mi rovini! ahahhahahhaahahahahah

      Elimina
  11. Mamma quanti! Sei una lettrice incredibile... e poi spazi parecchio tra classici e novità.
    Brava!
    Ti abbraccio
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francesca, sì, mi piace cambiare. Se un autore è belle mie corde cerco di leggere tutti i suoi libri ma normalmente alterno classici a libri più attuali o mattonazzi a libri più leggeri.
      Bacio!

      Elimina
  12. Capperi!!! Sono veramente tanti! Hai ragione di complimentarti da sola, io non sono in grado di fare una lista, molti li ho lasciati in montagna e molti li ho presi in biblioteca.
    Della tua lista ho letto La bambina che salva i libri di Zusak e quelli di Carofiglio.
    Ho aggiunto alla mia lista quelli di Vecchioni, Bulgakov e Murakami.
    Bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anna Maria, io sono fatta molto male. I libri li compro e oli accumulo :)
      Hai scelto tre autori che adoro. Provali e poi mi dici cosa ne pensi
      Bacio a te!

      Elimina
  13. Che brava!!! Ti faccio i complimenti anch'io. Anche tu sei una macchina da lettura a quanto vedo. Io ormai dovrei traslocare perché i libri ci stanno letteralmente cacciando via di casa. L'alternativa è una guerra di conquista territoriale per "sfondare" e occupare dai vicini di casa, i quali non sarebbero molto contenti. Anch'io leggo molto, ma se tu mi chiedessi che cosa, avrei difficoltà a dirti persino l'ultimo titolo. Murakami però me lo ricordo! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora, Cristina.. in libreria sono in tripla fila in verticale e poi ci sono gli altri appoggiati sopra. Siccome altri non ci stavano sono sulla credenza (i classici li ho "sbattuti" lì). Poi c'è una libreria di sopra con tutti quelli della figlia e di scuola....
      Avrei bisogno anch'io di una "prolunga" ma i vicini hanno risposto picche! ahahahahhah
      Io ricordo i titoli e gli autori per un motivo molto semplice: ne ho parlato sul blog. Col avolo che me li ricorderi altrimenti! :)

      ps di Murakami sto leggendo ora Dance dance dance e ne ho 6/7 in lista desideri :) Purtroppo non ho soldini al momento. Devo ammucchiarli :D)

      Elimina
    2. Devi rompere il salvadanaio-porcellino, allora, per prendere i soldini. ;-) Anche tu ami comprare i libri? Io li compro quasi sempre, ed è quello il problema. Tutte le volte che li ho presi dalla biblioteca, alla fine li ho comprati perché volevo averli sottomano, e quindi tanto vale!

      Che bello Dance dance dance, è uno dei miei preferiti.

      Elimina
    3. Sono possessiva...maniaca quasi! ahhahahahh i MIEI libri!!!
      ahahhaha mi piace leggerli ma averli a disposizione per rileggerli o perchè "mi viene in mente questa di frase di... aspetta che la cerco!"
      Follia pura!

      Ti svelo un segreto maa shtttt! FAcendo la casalinga faccio la cresta asulla spesa :D)

      Elimina
  14. Quanti libri, brava! Ne conosco soltanto 6! Devo rimediare! :)
    Io ne ho letti 63 nel 2016, prevalentemente di genere fantastico.
    Anch'io "Il giovane Holden" bello ma... preferisco nettamente On the road di Kerouac! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alessio, 63... ancora meglio! :)
      Ti do senz'altro ragione. On the road è tutta un'altra musica!
      Lo lessi anni e anni fa ma quasi quasi una rilettura non sarebbe male.
      Ciao e buona giornata

      Elimina
  15. Mi piacerebbe provarci a stilare una lista, ma temo di non riuscire a ricordare tutto, specialmente i titoli letto a inizio 2016. Potrei provarci tra un anno...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Obsidian, io non li ricorderei mica se non ne parlassi sul blog... la memoria... materiale sconosciuto! ahhaahha
      Provaci, dai. Io sono curiosa ma penso di non essere la sola :)

      Elimina
  16. Trovo fantastico e super stimolante pubblicare e leggere questo tipo di post. Ho decisamente preso appunti per il futuro e apprezzato molto il trovare passioni simili. Viva i Bastardi di Pizzofalcone! :-) Anche nel mio sito trovi un elenco che spero sia stimolante http://www.marcocavallini.it/librilet.html ... Ciao Marco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marco e benvenuto!
      Mi fanno piacere le tue parole. Leggere è una delle mie passioni e trovo sia uno dei modi migliori per ritrovarsi con se stessi perchè in fondo leggere è farsi compagnia.
      Sono molto curiosa e arrivo subito!
      Ciaoooo

      Elimina
    2. Ora devo quasi chiudere ma domani vengo a trovarti con più calma.
      Vedo che abbiamp parecchi libri e autori in comune. De Giovanni, Konrad, Sepulveda, Carofiglio....

      Elimina