lunedì 27 febbraio 2017

A volte mi chiedo

A volte mi chiedo se le mie gambe vanno da sole, in automatico. Se conoscono il percorso nonostante la mia testa sia da tutt'altra parte.
Ed è così che mi ritrovo dove devo essere senza sapere come ci sono arrivata.
A quel punto, non so se devo preoccuparmi per l'imminente  aprirsi della finestra con l'alzeimher che chiede permesso oppure se è semplicemente stanchezza.
Una stanchezza globale. Coinvolge il fisico e la mente.
Di quel genere che passerebbe se soltanto si fosse capaci di mandare a quel  paese tutto e tutti. Di dire ma arrangiatevi un po'.  Io ho preso un biglietto per la tranquillità di sola andata. Quando tornerò? Non lo so! Non  ho ancora deciso.

Già! Per fare una cosa simile però bisogna essere furbi. O egoisti. Furbi dal nostro punto di vista, egoisti dal loro.
Purtroppo non sono nè l'uno nè l'altro. E anche quando mi organizzo ben bene per avere quella famosa mezza giornata tutta per me e tornare a visitare i blog amici, pensare al mio, scrivere nuovi post.. ecco che la zampaccia del destino si mette in mezzo.  Dà la botta finale,
Zero connessione.  Problemi di.. come cavolo si chiama quel coso che permette di avere il wifi? Ah, sì! Ripetitore. Problemi grossi al ripetitore e tutti senza internet.
Speriamo in giornata di risolvere. Speriamo sì visto che è venerdì pomeriggio.

Sì, ce l'hanno fatta. Loro. Io il tempo non l'ho più trovato però.
Son qui a trafficare saltando da un lavoro all'altro. Tre, quattro contemporaneamente e poi mi dovrei stupire se accendo la lavatrice e dopo cinque minuti mi dico ca**o! Il bucato?
Oppure se assaggio il sugo perchè non mi ricordo più se ho messo il sale?
O ancora se vado di là a prendere... ma a prendere cosa? Una volta di là... eh... mi guardo attorno ma non mica mi ricordo che dovevo prendere.
O ancora se telefono in tintoria a chiedere se ho qualcosa da ritirare? Menomale che ormai mi conosce e sa che sono rimbambita quindi non si spaventa più.

Oppure ancora sono gli anni che passano e il loro peso incomincia a farsi sentire?

Meglio... forse è la somma di tutto quanto.
Ma alzeimher in arrivo + età che avanza + stanchezzza globale che addizione difficile! Voi sapete quale può essere il risultato?
Patricia





42 commenti:

  1. Ti comprendo perfettamente XD Per me è difficile avere tempo non discontinuo per blog & Co. Per questo fatico a tenere il ritmo in lettura dei post di chi seguo.
    Invece, per quel che riguarda la stesura dei miei post, ho la fortuna di sapere organizzarmi: cerco di appuntare idee o di ripescarle, via via prendono forma e poi si passa alla realizzazione. Solitamente scrivo la versione da pubblicare senza revisioni ulteriori, ci si deve arrangiare XD I tempi sono da bradipo, ma non vedo perché dovrei affannarmi.
    Il caos è mio amico, anche tuo Pat? :D
    Ciao e buona giornata ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Glò, menomale che non sono l'unica! ahahhaha
      Ci sono momenti in cui anche fare le cose più elementari diventa complicato per tutte le intromissioni esterne. Niente di particolarmente grave o rognoso ma un minuto che uno per noi... zero!
      Per i post, in genere scrivo a raffica e quindi ho sempre lavori programmati per un po'. Poi, magari sposto, modifico, aggiungo ahahahah
      Caos? Gemello gemello....
      Buona giornata a te!

      Elimina
  2. "Alzeimer in arrivo",... speriamo sia solo un modo di dire...

    Ciao e buona settimana.
    podi-.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahahahha CArlos, no! Almeno, non credo. Ho solo voluto calcare la mano sul fatto che a volte si è così sovrappensiero che le cose si fanno automaticamente senza rendersene conto.
      Bacio!

      Elimina
  3. Probabile che sia tutto lo stress che accumuli ...che non ti da il tempo di riuscire a riposarti ... il dispiacere che ti soffoca anche quello e ti annienta anche se si vorrebbe reagire e rendersi conto di avere il diritto di lasciarmi qualcosa alle spalle ......quanto all'alzeimer .. se ne saremo vittime ....non ne saremo consapevoli almeno ....buona settimana un abbraccio ... dove ho messo....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Giusi, hai ragione. STanchezza più stress più pensieri vari anche se niente di grave fanno un volume notevole. E un gran peso.
      Bacio!

      Elimina
  4. ma va'....son solo troppi input che entrano nel cervello e creano un po di confusione ...c' è un piccolo esercizio che insegno /mi han insegnato a yoga ..quando senti che la confusione prende il sopravvento ...fermati .siedi in un posto tranquillo....fai li nero nella mente ..vuol dire lascia andare tutti i pensieri cerca di non pensare a niente ..se arriva qualche pensiero lascialo andare ..respira lentamente con il naso ..prova sentire l'aria che entra ed esce dalle narici ...per 4 ..5 minuti ..quando senti che è tornata la serenità nella mente ..e c'è meno confusione ..apri gli occhi e ritorna a quello che stavi facendo ...è una cosa lunga da spiegare ..ma abbastanza semplice da fare ...insomma 4..o 5 minuti li possiamo impiegare in questo modo ...
    prova ..male non fà anzi
    serena settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un po'????? Sei troppo buona! :)
      Sai, quando ti alzi alle sei del mattino e mammà incomincia a ciarlare e lo fa in continuazione fino alla sera... quando stai facendo un lavoro e lei per aiutarti ti intralcia o ti incasina tutto così che un lavoro non basta farlo una volta ma bisogna farlo due almeno... pufffffff
      Cinque minuti di silenzio? Se le taglio la lingua forse.. ma dubito :))
      Poi, corri per uno corri per l'altro... corri per... ci sarà mai qualcuno che correrà per me????

      Elimina
  5. Io ti consiglio di fare un elenco delle priorità da svolgere... e incominciare dalla prima ma con tutta calma.
    Personalmente io mi sono organizzata settimanalmente...
    "Sono gli anni che passano e il loro peso incomincia a farsi sentire" per quel che mi riguarda, è vero!
    Baciobacio di solidarietà. <3 <3 <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Presto fatto, Anna.
      1 dormire 2 dormire 3 dormire 4 mandare a stendere tutti ahhahaha
      barzelletta!!!
      Io mi organizzo ma quando torni da fare la spesa e c'è chi mentre scarichi la macchina ti dice che le serve questo ???? che bisogna fare quello ??? che vuole darti una mano ma è sempre in mezzo ai piedi... insomma! Una che deve essere nata dopo una sola settimana di gravidanza visto che ha sempre fretta fretta fretta... mia mamma eh, non parlo della suocera, sia chiaro... a quel punto urlo. Si offende e 5 minuti tace, si siede sul divano e tace. Peccato che abbia ancora meno memoria di me... ahahahahahahahha
      Bacio stella

      Elimina
  6. Ma no, sono solo troppi pensieri in testa. Purtroppo quando si è preoccupati da tante cose arriva il momento in cui inconsciamente dici "Basta!", però la vita non si ferma, va avanti. Ed ecco l'insofferenza verso ogni minima faccenduola quotidiana, ecco le azioni svolte meccanicamente, il trovarsi nel luogo dell'appuntamento pensando "Come caspita ho fatto a arrivare qui senza finire sotto una macchina visto che non guardavo nulla e ero immerso nei miei pensieri?"
    Non è alzhaimer Pat, è solo stanchezza mentale. Durante certe giornate particolarmente impegnative il mio cervello è come il groviera: più buchi che sostanza ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, ARiano. Bisognerebbe poter staccare la spina davvero ma come si fa? Figlia unica io e figlio unico il marito, i nonni non ci sono più da anni ma le nonne sì. Casa di campagna, in qulo ai lupi.... il marito parte alle 6.20 arriva alle 8 di sera, la figlia lavora... chi corre???? Indovina indovinello.
      Oh, io mi vado sopra a prendere,.... che sono venuta a fare???
      Torno di sotto e quando mi viene in mente mi viene in mente.
      Diciamo che a volte innestiamo il pilota automatico e andiamo avanti, vero?

      Elimina
  7. Cara Patrizia, questa si che è una domanda che non è facile rispondere, io credo che dentro di noi ci sia un programma e che ogni volta che pensi qualcosa si memorizza e poi al momento giusto si mette in movimento e ti fa andare dove avevi pensato!!!
    Ciao e buon inizio della settimana cara amica con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Tomaso, tu senza ofesa hai più esperienza di me e senz'alro della vita ne sai di più. Possibile che tu abbia ragione :)
      Bacio stella!

      Elimina
  8. Ma no è che in realtà il multitasking non è una risorsa, è qualcosa che ci impedisce di concentrarci solo e soltanto su una cosa per volta, impedendoci di svolgere come si deve! E poi sarai stufa e stanca..stacca la spina, non è egoismo e chi non lo capisce ....fatti suoi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, si chiama così???? Buono a sapersi ahahahahhaha ma la prossima volta che lo vedo gli tiro la scopa :))
      Come dicevo sopra staccare la spina essendoci solo io diventa complicato. Poi, con la fortuna che ho, venerdì pomeriggio che mi ero organizzata bene, ringhiando eh,, per avere mezza giornata per me... non siamo stati tutto il pomriggio senza internet???

      Elimina
  9. Sai cos'è, ormai sono convinta che lo stress sia lo stato abitudinario al quale la società contemporanea ci ha inchiodati.
    Spesso credo che i nostri avi vivessero meglio.
    Con meno, ma meglio.
    Baci, Franny

    ps: ti ho lasciato il link di insieme raccontiamo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I link l'ho visto grazie! :)
      Tutto sommato che stessero meglio per certi versi ne sono convinta anch'io. Avendo nulla si accontentavano di quel nulla, Noi invece corriamo, corriamo corriamo e poi... gastrite, stress, attacchi di panico...

      Elimina
  10. Incredibile,sembra il racconto delle mie giornate!Vi è un rimedio?Anche piccolo?
    Non so.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lorenza, credo che sia la vita di tanti. Sempre di corsa e affannati, sempre soprappensiero a fare quindici lavori contemporaneamente e a pensare al sedicesimo... mah....
      Bacio

      Elimina
  11. Ti comprendo pienamente!
    Un abbraccio amica mia.

    RispondiElimina
  12. Per quanto riguarda i post, sto abbastanza addietro a quelli altrui, ma dipende molto dal giorno e anche dal periodo. Per quanto mi riguarda, sono sempre un po' col fiato corto con i miei. Ho un piccolo deposito di post del sabato, ma fai presto, poi, a finirli.

    Rimedi allo stress? Mmmm, bisognerebbe imporsi un periodo sistematico di stacco totale, sia dal blog proprio che da quelli altrui. Dal lavoro purtroppo non ci si può staccare dal pc. Magari potrebbe essere una settimana a inizio mese, ma mantenerlo come tradizione. Che dici? E' poco, ma meglio poco che nulla!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In genere ho post per parecchi giorni visto che Ivano aveva visto giusto a chiamarmi mitraglietta ahhaahhah
      Idea? scrivo e programmo e vaiii!

      Staccare... basterebbe staccare per un po' la lingua a mammà magari, in modo da potermi fare le cose con calma. Invece lei ha sempre fretta peggio del bianconiglio ahahahahh
      Se potesse alle sei del mattino metterebbe su la cena e non esagero eh...
      Secondo te, mammà, marito e figlia hanno un pulsante on off????? HHAHHAHAHAH

      Elimina
  13. Io sono un turnista e convivo purtroppo con lo stress. Durante il giorno cerco di pianificare bene, ma non è facile.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Turnista? Brutto! Orari tutti sballati... ollallà,
      Pianificare è un conto però appunto gli imprevisti...
      Ciao Vincenzo.buona serata

      Elimina
  14. Forse si dovrebbe accettare il fatto di non poter arrivare a tutto e a tutti e invece si vorrebbe proprio questo e magari ci si sente anche in colpa verso chi si ha, senza volerlo, trascurato.
    Forza Patricia.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche, Sinforosa. Magari però a volte basterebbe esserd capaci a dire di no 😊 ops!e come si fa?
      Ciao carissima

      Elimina
  15. Pat, non ti allarmare. Tutto rientra nella fisiologia delle età di ciascuno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Luz! Lo so, purtroppo 😊 ed è una cosa che ancora non ho capito. Ma perchè passando gli anni si invecchia invece di ringiovanire?
      Comunque siccome io sono una che può, mai compiuto i 50. Nel 2010 ho fatto i 49 per la prima volta 😆😆😆 e ogni anno son 49! 😉

      Elimina
  16. Sai che capita spesso anche a me di trovarmi dove devo essere senza sapere come ho fatto ad arrivarci? e la cosa che mi allarma di più è quando mi succede su un tragitto fatto a piedi in città con attraversamenti pedonali di cui il mio cervelloa posteriori non si ricorda e io non mi ricordo se ho guardato o meno a destra e sinistra prima di attraversare ..... PAURA!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbiamo sempre il pilota automatico inserito 😊

      Elimina
  17. Eh beh Patri, guarda, quel che posso dirti è che la vita è sempre inaspettata. Ci ritroviamo pieni di tutto sino al collo, e quando iniziamo a respirare, ci ritroviamo ad annaspare di nuovo.

    Io sto evitanto G+ perché, dopo il suo nuovo aggiornamento, mi crea casini e non altro! Per fortuna c'è il tuo blog, così ti leggo e ti scrivo qui.

    Un abbraccione e una speranza per una pace interiore (ma soprattutto esteriore) che possa pervadere la tua vita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Danielino!!!! G+ fa girar le scatole da un po' di tempo e blogger non è da meno grrrrr
      Quanto alla vita, a volte penso che ritenga di doverci tenere sempre vigili perchè la noia non prenda il sopravvento! ahhahahaha
      Mannaggia a pupazza!!!!!!
      Bacio a te stella!

      Elimina
    2. Ma noi non ci arrendiamo a G+! AH!! Non ci arrenderemo!!

      Cosa fa blogger? Anche a te per caso non visualizzava bene il blog?

      AAAAHHHHHHHHHH
      Ciao Patriiiiiiiiii un abbraccione forte!

      Elimina
    3. Lascia perdere blogger!
      Per fare il riepilogo di IR 18 sono impazzita e dopo averlo pubblicato sono uscite altre rogne, Questo non c'era, quello mancava, l'impaginazione fa schifo... non ti dico quante volte ho dovuto rifare il tutto senza concludere niente.
      grrrrrrrrrrrrr
      Ciao bello!

      Elimina
    4. Mannaggia alla paletta palettosa!!

      Ciao Patriiiiiii un abbraccione a tee

      Elimina
    5. Detto cose... irriferibili!!!! ahahahahhaahh

      Elimina
  18. Più che alzheimer direi stanchezza. A volte abbiamo bisogno di ritagliarci del tempo per noi. Figuriamoci, alla mia età sarei da buttare se considerassi queste cose xD ci sono certi giorni che mi sento proprio una medusa e faccio le cose in automatico o per inerzia.
    Poi il destino si diverte alle nostre spalle... ahh santa polenta...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. TAnta Anna, tanta! Però bisogna andare avanti.
      Tempo per me? Prima o poi... :)
      Scherzi a parte, stamattina ho trafficato fuori tanto davvero tra pollaio, erbaccia eccetera. Quando sono rientrata, doccia e poi mi sono regalata una bella maschera... eh, daiii! Ogni tanto ci vuole!

      Elimina
    2. Sfrutta il marito o qualcuno per un massaggio magari, o una cena fuori. O qualche offerta su grupon per massaggi vari e relax ;)
      L'importante è che non esageri!

      Elimina
    3. Il marito????? E'il sistema giiusto per farlo sappare ahahahhaha
      Se trovassi il tempo di andare dalla mia fisioterapista invece...

      Elimina