domenica 19 marzo 2017

Cerro Tanaro

CERRO TANARO è un paese a pochi chilometri dal mio. 
Si adagia nella valle del Tanaro e ciclicamente il fiume gli fa una visita non troppo gradita.
Sorto all'incirca nel XII secolo fu sempre fedele ai marchesi del Monferrato, benchè "assediato" dal dominio visconteo che aveva fatto sue le terre intorno.
E' un paese piccolo con meno di mille abitanti ma con un forte attaccamento alle tradizioni e al luogo come recita bene questa strofa di poesia di Domenico Testa, geometra, dipendente delle Ferrovie, poeta nato proprio in Cerro.



                          Voglio bene a questa terra di Monferrato,
                          perché nel bel mezzo c'è il mio paese;
                          e in mezzo al mio paese c'è la mia casa
                          con la mia gente, i parenti, gli amici.



Nel centro del paese si trova la Torretta, o torre degli Adorni, casaforte del secolo XVI fatta costruire dalla famiglia di origine genovese degli Adorni (ora abitazione privata).



 

Sempre in centro, sulla piazza del Comune e della scuola, una lapide in ricordo dei caduti della Resistenza.                                                                                                     

                                                                                                   
 

Myrtilla                                                                                                                                    

8 commenti:

  1. uno dei tanti paesetti che compongono questa nostra meravigliosa Italia ...
    Buona Domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tissi, sì un paesino come si trovano ancora in Piemonte. Meno di mille abitanti, anziani, i giovani che ci dormono soltanto e non sempre...
      Però, perchè dimenticarlo?
      Buona domenica a te!

      Elimina
  2. Cara Patrizia, è bello leggere che sei orgogliosa della terra dove sei forse anche nata e porterai sempre con te i bellissimo ricordi, le foto sono bellissime!!!
    Ciao e buon San Giuseppe festa dei Papà, un abbraccio e un sorriso :- )
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tomaso, sì. Al di là di tutto, amo la mia terra. Amo questo astigiano che potrebbe fare di più per contare. Che è sonolento per tutto l'anno e si risveglia solo in determinate occasioni per poi ripiombare subito nel letargo tipico di chi ha poche idee e zero soldi.
      Io sono proprio di Asti città ma ultimamente vado sovente a Cerro anche se abito nel paese vicino, il grande rivale storico ahahahah
      Ciao bello! Buona festa del papà a te!

      Elimina
  3. Non conosco questo paese che senz'altro , sarà molto carino. E'bello restare legati alle antiche tradizioni , che è giusto che sopravvivano, nel nostro mondo così caotico. Buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai Mirtillo, già stanno morendo così perchè i giovani sono quasi tutti fuori e al limite nei paesi tornano solo a dormire. Se li dimentichiamo però sono destinati a sparire del tutto.
      Sono piccoli borghi storici. Forse meritano qualcosa di più!
      Buona domenica a te

      Elimina
  4. Vero, un paesino come tanti ma sicuramente unico come lo sono tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio così, Ariano. Uno dei tanti piccolissimi paesi che ancora esistono. Ognuno di loro però ha una qualche bellezza

      Elimina