giovedì 30 marzo 2017

Ci vuole coraggio

Nella vita ci vuole coraggio.
Bisogna credere nelle proprie capacità. 
Bisogna tribolare,  magari, ma non bisogna mai arrendersi.

Questa è la storia di un pesco nato non si sa come sotto alla siepe di lauroceraso.
Tra un "lo togliamo" e un "appena riusciamo", è sempre rimasto lì.
Toglierlo ora? E come si fa? Produce delle pesche meravigliose e poi... vale la pena di correre il rischio di farlo morire visto il coraggio che ha dimostrato? Visto il suo attaccamento alla vita?


Come vedete, non potendo crescere dritto si è arrangiato. Si è spinto verso la luce, verso lo spazio.
 

E poi, cresciuto, ci ha ringraziato così                       

 
Myrtilla

18 commenti:

  1. Cara Patrizia, questo è veramente un dilemma!!! da una parte vorresti togliere e dall'altra ti fa piacere, forse toglierlo e metterlo dove ti farebbe piacere, un buon giardiniere lo sa fare!!!
    Ciao e buon pomeriggio cara amica con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, Tomaso, ce ne freghiamo del dilemma e ic mangiamo le pesche :))
      Bacio!

      Elimina
  2. Merita di restare nel posto che ha scelto.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
  3. Capacità d'adattamento, le piante ed anche molte specie animali , in questo, sono incredibili

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero! Hanno coraggio! Voglia di vivere!

      Da quando abito in campagna mi sono accorta che sì', hanno bisogno di cure ma che non sempre sono le nostre cure a farle vivere. Nonostante tutto, decidono loro se dove e come crescere.
      Questa credo proprio che ne sia un esempio.

      Elimina
  4. Meravigliosa la storia di questo pesco...Guardandolo e mangiando le sue pesche si avranno sempre in mente le parole: non arrendersi mai.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti Biljana.
      E' nato forse da un seme portato a spasso dalle gazze che ci hanno seminato noci ovunque. Nei vasi, tra il bambù, al limitare di cortile in cemento e terra...
      Questo è nato sotto alla siepe. Si è fatto strada cercando il sole ed ora... ora produce delle pesche favolose.
      Stia pure lì! :)

      Elimina
  5. Bello il pesco e la sua storia. Quando ero piccola ne avevamo uno anche noi, poi si è ammalato e abbiamo dovuto tagliarlo. Mi è sempre dispiaciuto. Adoravo i suoi fiori e i suoi frutti. Quindi viva la libertà! Meglio storto ma vivo e produttivo ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io adoro tutta la frutta estiva quindi figurati ritrovarsi un regalo del genere :)
      Bisognerebbe trattarlo contro questo e contro quello ma poi...
      Così litighamo il frutto con vespe e calabroni, togliamo eventuali formiche ma quando lo mangi... :D)

      Elimina
    2. Sì è vero :D
      Le vespe ed i calabroni sono un incubo per me :(

      Elimina
    3. Le vespe no, ma i calabroni mi fan paura....

      Elimina
  6. Le piante nel giardino hanno un sacco di cose da raccontarci... e da insegnare.
    Questa storia me la tengo nel cuore.
    Un abbraccio
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francesca. è una storia di coraggio e dei voglia di vivere. E allora si goda il posto che si è trovato e lunga vita!
      Ciaoooooo

      Elimina
  7. Dalla natura c'è sempre da imparare e grazie per averlo fatto ricordare ad una cittadina come me che sente nostalgia di un po' di verde!! Come stai Pat? Io tutto bene, non sono sparita, sono solo un po' assente dalla blogosfera ma non vi libererete di me eheh un bacioooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao stella! Ho visto che sei assente ma so he hai altri impegni al momento. Tutto quanto non si riesce a fare.
      Io di te non mi dimentico e ti aspetto. Quando potrai, mi troverai sempre qui pronta a leggerti.
      Andiamo bene, dai.. non lamentiamoci! E tu?
      Un bacio grande a te e al giovanotto

      Elimina
    2. Tutto bene Pat, il bimbo cresce e ora è uno spettacolo per come parla 😊 grazie mille, torno quanto prima!😙

      Elimina
    3. Ne sono felice! Vederli crescere così è una sensazione i descrivibile 😊 bacio

      Elimina