lunedì 27 marzo 2017

Fino a quando


Fino a quando ci si adegua e si asseconda, si piace a molti.
Quando ci si stufa e non si asseconda più l’interlocutore si piace a pochi.
La scelta? Meglio pochi e buoni che tanti e……
Myrtilla

37 commenti:

  1. Io piaccio a poche persone, anzi... alla prima conoscenza piaccio in genere, a meno di scarse affinità (capita ovviamente), col tempo tendo ad allontanare con il mio modo diretto e poco poco diplomatico XD
    Non è vero che le persone apprezzano chi è sincero, assolutamente falso! XD
    Ciao Pat, un abbraccione e grattini alle bestiole belle *__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poco diplomatico???? Strano!!!! E' vero che erano intervenuti Pigreco e Michele ma al famoso anonimo che aveva risposto ad un tuo post, dopo averlo fatto su uno di Massimiliano Riccardi, mi pare che tu non avessi nemmeno risposto in pubblico :))) ahahhaahhahaha

      Comunque hai perfettamente ragione. la verità è sempre scomoda e antipatica quindi non ha grandi estimatori, purtroppo.
      La maggior parte delle persone si offende anche quando la dici gentilmente. E sparisce...
      Questo è il brutto. Non poter fare un dialogo sensato e corretto.
      "Ognuno deve aver diritto ad esprimere il proprio parere ma deve corrispondere al mio!" bel motto vero? ahahahahah
      Ciao a te. I grattini e le coccole sono già a destinazione :)

      Elimina
    2. Beh è possibile che l'anonimo abbia vomitato proprio perché non sono diplomatica o per invidia: la gente tende a leggere quel che non c'è, come se tutto fosse diretto personalmente. Guarda Pat che di follia e frustrazione ce ne sono tante in giro! Dopodiché, è bene che non mi si rompano le palle ^^

      Elimina
    3. A iosa!!!! Ne abbiamo una scorta che per i prossimi 10 millenni e forse più non ci mancherà ahahahahha
      Ecco! L'hai detta giusta. Non mi si rompano le palle. Ognuno vive come meglio crede e fa quello che preferisce. Nessun giudizio da nessuna parte.
      Chi diceva che la tua libertà finisce dove inizia la mia????? :D)

      Elimina
    4. Il motto è parzialmente errato... "Ognuno deve aver diritto ad esprimere il proprio parere, solo se interpellato, e deve corrispondere al mio!"

      Elimina
    5. Signorsì, Capo!!!!!
      E te lo dico sull'attenti... ahia... mal di schiena. La prossima volta prrrr

      Ciao Michele, bentornato!!!

      Elimina
  2. Captatio benevolenza,non sarà mai il mio motto,se piaccio bene,ne sono felice,altrimenti pazienza.
    Ciao fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fulvio.
      Ad un certo punto si deve scegliere. Amici veri o falsi?
      Senza quelli falsi si vive bene lo stesso. Anzi, meglio!

      Elimina
  3. Meglio buoni, poi pochi o tanti dipenderà dalla realtà del momento, ma sempre meglio "buoni" Io ho ancora la flebile speranza che ci possano essere tanti "buoni".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Me lo auguro anch'io Daniele. La vita però mi ha insegnato che i buoni sono merce rara. Anche quando così ti sembrano, a volte si rivelano diversi da quello che sembravano.

      Elimina
  4. Io non piaccio neppure a me stesso, figurati un po' :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahahahahahahah Ariano il difficile!!!
      Come fai a non piacerti???? prrrr
      Quasi quasi facciamo un sondaggio.
      Vi piace ARiano Geta? Sì No
      ahahhahahahaha

      Elimina
    2. Ariano è un grande saggio! Non sono ironica!

      Elimina
  5. Sei riuscita a condensare un mondo ricco di variabili in poche parole.
    Tra l'assecondare che non crea tensioni, il dissentire che mette in agitazione gli animi e il risultato che ne consegue aggiungerei il verbo comprendere. Comprendere le motivazioni che stanno alla base del pensare e dell'agire di una parte e dell'altra, ma questo può essere fatto se c'è un interesse reciproco che va oltre la superficialità, se si vuole aprire la mente e crescere intellettualmente, ma difficilmente succede perché si tende a proiettare sugli altri la propria personalità carica di esperienze che si presumono universali quando al contrario non lo sono.
    Buona giornata mia bella Patricia e un baciooo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto Sciarada!
      Il fatto è che troppo spesso manca la voglia di quel comprendere che tu citi. La regola è "se lo faccio io devi farlo anche tu".
      Sbagliato! Ognuno vive la propria vita secondo l'educazione ricevuta, le abitudini, le necessità, le attitudini, i gusti.
      Non è mica detto che quello che va bene ad uno vada bene anche ad un altro.
      Eppure, c'è chi la pensa al contrario. Giudica, anche se nega di farlo, ma non cerca nemmeno di mettersi nei tuoi panni.
      Comunque, al di là di tutto, arriva il momento in cui, nonostante l'educazione ricevuta e tutto il resto, una persona dice basta.
      Il bello è che a volte, questo basta è sottinteso, nascosto ma visibile, sotto ad argomentazioni pacifiche. Diciamo a semplici frasi come "viviamo due vite diverse, abbiamo due concezioni diverse di questa cosa". Eppure offende ugualmente.
      Boh! Che ti devo dire? A quasi 56 anni credo di poter decidere giusto?
      Bacione a te stella!

      ps ops.. ho detto 56? No,mi sono sbagliata! E' dal 2010 che ne compio 49 ahahhaahhahaahhaahha

      Elimina
    2. Patricia mia le donne come te non hanno età, sagge e sempre capaci di mettersi in gioco!
      Preciso perché non so se l'ho spiegato bene, il mio comprendere non sta dalla parte dell'assecondare o del dissentire a prescindere, non contempla l'imperativo categorico del giudizio, ma sceglie il condizionale dell'opinione figlia di un pensiero consapevole dei suoi limiti dettati dalla non conoscenza delle motivazioni personali con cui ha a che fare. Altro è la disonestà intellettuale che coltiva il suo piccolo orto e non apprezza gli scambi che in buona fede si fondano anche sulle divergenze. Ognuno di noi rappresenta sé stesso con le parole, i gesti e l'offesa nella sua povertà qualifica chi la fa e non chi la riceve, onde per cui la quale la scelta di cui parli tu: arrivederci e grazie! -:)

      Elimina
    3. Ok, ho letto dopo il tuo ultimo commento, l'offesa non eri tu, ma qualcuno che non ha capito le tue intenzioni. Considera il mio pensiero in generale, ahahah!

      Elimina
    4. Ho capito cosa volevi dire Sciarada.
      In questione questa volta si trattava della figlia ma anche a me come a tutti è successo. Infatti....
      Il comprendere implica comunque una volontà di ascolto e come dici tu di apertura mentale. Soprattutto dovrebbe non implicare giudizi gratuiti come invece spesso vengono forniti e non parlo di te, eh. :)
      Ma quando, da lontano ti vengono a dire cosa devi fare tu della tua vita perchè loro lo fanno, no eh... Ognuno ha i suoi gusti che si tratti di cucina o di cinema. E ognuno ha la sua vita che non è uguale a quella degli altri.
      Comunque la cosa si è risolta. Sparizione... telefonerò a Chi l'ha visto ahahahahahahahahahh
      Ciaooooo

      Elimina
    5. Io non avevo capito, sono caduta in un qui pro quo, non sono entrata totalmente nel discorso e ho in parte male interpretato ciò che ho letto, ho seguito un percorso tutto mio che mi diceva che tu avevi espresso il tuo dissenso su un certo argomento e per questo eri stata offesa; in realtà nella sostanza io e te sostenevamo lo stesso rispetto della libertà di espressione e di pensiero accompagnato dalla volontà di ascoltarsi e comprendersi. Adesso dopo esser stata colpita da una botta di senilità precoce mi è tutto chiaro, credo, forse, chi sa? Ti abbraccioooo!

      Elimina
    6. Non ti preoccupare! Magari non mi sono spiegata bene io... c'è pure sta maledettissima ora che mi a morire....
      Comunque hai visto che ci siamo capite? ahhaahahh
      Senilità... non ho mai comprato il libro di Svevo per paura di trovarmici dentro in pieno ahhahhaahah che c'entra? Non lo so ma tu fa finta di niente ahahhaahah
      Bacio bella!

      Elimina
  6. Mia nonna amava ripetermi questa frase ogni volta che mi lamentavo di non avere tanti amici: "se piaci a tutti comincia a preoccuparti, perché significa che sei circondata da falsi amici"
    Aveva ragione, non possiamo piacere a tutti, è giusto che sia così, altrimenti rischiamo di svenderci, annullarci e perdere il rispetto che dobbiamo a noi stessi.
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SAggia la tua nonna!!! Dire che aveva ragione al mille per mille è dire poco.
      Piacere a tutti è impossibile. Si spera e si cerca di piacere a chi ci sta a cuore. Gli altri.... facciano della strada!
      Bacio!

      Elimina
  7. a me piacciono sempre meno persone e spero di essere ricambiata!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Donna drastica, Flo!!!! :))
      Io,nonostante tutto, ci casco ancora facilmente e prendo solenni fregature. Pace! Esperienza anche quella!

      Elimina
  8. Che succede Patricia? Sono un po' latitante in questo periodo e mi sto sicuramente perdendo dei pezzi.
    A me tu piaci proprio perché sei sincera. Comunque sì, meglio pochi ma buoni gli amici veri come i follower dei social.
    Un abbraccio
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francesca, niente di particolare :)
      Semplicemente abbiamo parlato di ex amici/amiche (della figlia) in casa e ho fatto questa riflessione.
      Prima o poi, tutti quanti ci prendiamo le nostre fregature. E' toccato a lei, questa volte ma pure questa è esperienza di vita. Si è arrabbiata ma poi ha capito che qualcosa comunque lo ha imparato e questo conta!
      Bacio stella!
      Io sincera? Fin troppo a volte. Fin quasi alla polemica ahahahahah

      Elimina
  9. Assecondare mai, ma c'è modo e modo per dire la nostra senza risultare bruschi (perché, comunque, tutti vogliamo essere assecondati...^^)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando i T rex giocavano in cortile, mi avevano insegnato a dire sempre di sì per evitare discussioni. Col tempo ho capito che potevo farlo e poi fare come volevo. Ma non rientra nel mio carattere. :))
      In qualche maniera me la sono sempre cavicchiata, comunque. Ultimamente però le cose diventavano troppo pesanti e allora, gentilmente come dici tu, ho fatto notare che certe situazioni non si possono paragonare, che l'educazione ricevuta era diversa, che la stessa vita era diversa. Bene! Si è offeso.
      A questo punto ho deciso che la prossima volta mando decisamente affanc.... per lomeno hanno ragione ad offendersi ahahahhaha
      Comunque, come dicevo a Francesca sopra, questa riflessione è nata da una discussione in famiglia. Stavolta è toccato alla figlia prendersi a... fregatura... Prima o poi.... :)

      Elimina
  10. Io ho un problema, che poi problema non è: non mi piaccio. Intellettualmente mi piaccio, perché dico quel che penso e penso quel che dico e me ne strafotto se do fastidio a qualcuno. Fisicamente incomincio a farmi schifo. Quando ero giovane e vedevo con quale facilità mi facevo accettare da tutte le ragazze mi chiedevo come facevano a dire che fossi un fico, che fossi bello.
    Ho approfittato del mio modo di sfondare ogni porta, perché poi ho capito che avevo quello che piace alle donne, la sicurezza di tutto quello che facevo.
    Adesso te l'ho detto e, come era la formula dei faraoni "così è stato detto, così sia scritto".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un altro che non si piace..... fai come me, Vioncenzo. Non ti guardare allo specchio e non farti fare foto. Sono struzze! Mettono in luce tutti i difetti che noi non vogliamo vedere :)
      Quando eri giovane, dovevi essere un bel birichino! :)

      Elimina
    2. Lo specchio di casa mia mi sembra più clemente. Le foto mie non mi sono mai piaciute anche quando ero giovane. Se le riguardo ora, però, le trovo adorabili .. ;-)

      Elimina
    3. Il mio è severissimo!!!!!
      A parte il fatto che odio farmi fotografare, se guardo quelle vecchie.... sono colta da un raptus. Quello di buttarle ahahahh

      Elimina
  11. La gentilezza dovrebbe essere alla base di ogni rapporto; parlo di gentilezza, e non piaggeria, naturalmente. Io detesto gli opportunisti, quelli che ti fanno la posta quando hanno bisogno di te per qualsiasi cosa (leggi: recensione sul blog, contatti, lavoro aggratis ecc.) e poi spariscono in una nuvoletta di fumo. Mi annoiano anche, perché sono molto prevedibili.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cristina, anche di quelli ce ne sono tanti... ppoi non capisci se sono oppurtunisti solo perchè ne approfittano oppure perchè da soli non se la sanno cavare :)
      Comunque, dicono che la mondo ci sia posto per tutti....

      Elimina