venerdì 3 marzo 2017

Una frase che odio?

Ci sono parecchie frasi che se proprio non odio non mi piacciono affatto.
Anche  se sono entrate nel parlare corrente, anche se chi le pronuncia crede di fare  un complimento, io divento un istrice a sentirle.
Una per tutte?

"Tu sei la cosa più bella che ho"

Prego? Io non sono una cosa. Sono un essere umano, proprio come te. Quindi, prima di dirmi una simile scemenza, pensaci sopra un momento.

Patricia

22 commenti:

  1. Per altro, nella stesa frase...: "che ho"

    podi-.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravo Carlos, hai puntato il dito su un vero problema. Il senso di possesso.
      E' difficile per certe persone ricordarsi che un essere umano appartiene a se stesso e basta. Che con il/la partner fa coppia.
      E' da queste errate interpretazioni che nascono tanti problemi
      Buon pomeriggio

      Elimina
    2. D'accordo con Carlos.

      Nessun individuo è proprietà di nessuno, così come i figli non appartengono ai genitori, così come un individuo non appartiene al suo partner.

      Dovremmo essere liberi, e avere la libertà di essere felici.
      Il motto da seguire dovrebbe essere:
      "non fare agli altri ciò che non vorresti sia fatto a te stesso"

      Elimina
    3. E' farlo capire che è difficile Daniele!
      Bacio!

      Elimina
  2. Gli oggetti sono cose e non gli essere umani.
    Serena giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ne sono convinta, però c'è anche chi lo ingora purtroppo
      Ciao Vincenzo

      Elimina
  3. Concordo e poi diciamocelo è usatissima e diventata anche banale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già! Però quanti sono ancora quelli/quelle che la pensano così? Parliamo soltanto dii chi soffre di quella forma di gelosia assurda e prepotente che fa star male entrambi.

      Elimina
  4. Giusto!
    Io odio questa frase "ti capisco".
    Un conto è se hai provato sul serio le mie stesse esperienze, e ci sta.
    Se non è così, fammi una grazia: taci.
    Bacioni, Franny

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ad una persona che mi aveva detto proprio ti capisco avevo risposto con poca gentilezza anche, perchè sei nei miei vestiti?
      Era stata zitta. Offesa magari ma zitta :)
      Ciaooooo

      Elimina
  5. Cara Patrizia, questi linguaggi sono nati perché credono di fare un complimento, ma come sento non sono affatto graditi, bisognerebbe avere il coraggio di replicare subito!!!
    Ciao e buona giornata cara amica con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. VEro, Tomaso, sono frasi nate chissà quanto tempo fa. Ma le cose una volta erano molto diverse. Non potremmo anche aggiornare certi modi di dire?
      bacio stella

      Elimina
  6. Frase che mi ripeteva anche il mio ex marito, subito dopo avermi picchiata. Puoi capire quanto odio anch'io questa frase e tante altre dello stesso genere.
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immagino gioia anche se non so cosa voglia dire per mia fortuna.
      Probabilmente era anche convinto che quello fosse amore quando invece era soltanto prevaricante senso di possesso, violenza pura.. basta.
      Sono triste per quello che dici ma sono contenta perchè parli di ex. Ci vuole coraggio nella vita per cambiare le cose. Si deve trovare
      Bacio!

      Elimina
  7. Diciamo che in questo caso la parola "cosa" abbraccia tutto ciò che esiste: un evento, una persona... quindi significa che si è il top del top^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa Miki, ma allora perchè non dire sei il top di tutto quello che vorrei?
      Uomini o donne non soo cose, son persone.

      Elimina
  8. Io odio la frase dove viene inserita l'espressione "senza se e senza ma". Veniva spesso pronunciata dai politici, ora sono passati ad altre amene espressioni. Mi fa proprio venire l'orticaria!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. O quelli che parlando aprono le virgolette con le mani...
      I nostri politici.... sproloquiatori e basta

      Elimina
  9. Io odio la tipica frase d'esordio "Mi dispiace dovertelo dire ma..."
    Se me lo stai dicendo si vede che non ti dispiace affatto, allora vai dritto al punto senza preamboli inutili!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto! Se ti crea tanto dolore/imbarazzo/problemi dirmi una cosa sta zitto... eviti di soffrire tu e di far inca***re me :)
      Anch'io sono per il discorso diretto. Quando incominciano a partire da lontano per dirmi qualcosa divento una belva. :)

      Elimina
  10. Per me dipende dai contesti e da chi pronuncia una frase: potrei accettarla conoscendo le buone intenzioni, anche modi di dire abusati non sempre mi irritano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. VEro anche quello Glò però ho un po' la coda di paglia in proposito ahahahhah

      Elimina