venerdì 2 giugno 2017

Dove può andare la mente


 

Dove può andare la mente quando vuole riposare? Quando è stanca? Sfiancata dai pensieri quotidiani che spesso diventano incubi notturni?
Forse tra le nuvole, fresche e silenziose. Taciturne e accoglienti compagne occasionali che nulla chiedono perché nulla vogliono sapere.
Basta stendersi su un prato e alzare gli occhi al cielo e perdersi tra di loro. Lasciare che lo sguardo si immerga, le buchi e le penetri . Accogliere il loro silenzio come dono divino. Perdersi tra i loro abbaglianti bianchi fino a farne parte.
Accettare le immagini che ci regalano e diventarne un tutt’uno.
Myrtilla

10 commenti:

  1. Cara Patrizia, io credo che anche la mente abbia bisogno di riposo lasciamola riposare.
    Ciao e buona giornata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, tesoro. SE la mente non riposa mai andiamo tutti fuori di melone.
      Bacio!

      Elimina
  2. Bello!
    La mia mente quando è stanca entra nel suo palazzo. Imitando Leonardo, mi sono costruita un palazzo della mente dove mi rifugio :-)
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Franny,
      Un palazzo della mente... mi ppiace! Il mio non è un palazzo. Non voglio muri o confini nel posto del relax. E' uno spazion infinito dove puoitrovare di tutto. Dalle rondini alla musica, dalla spiaggia a una stella.
      Bacio

      Elimina
  3. Stupendo.
    Non credo ci sia nulla di meglio per riposare la mente che farsi cullare dalle bellezze della natura che ci circondano e che con la frenesia dei nostri giorni spesso dimentichiamo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, Ste. Farsi cullare dalla natura e lasciare andare la mente a briglia sciolta. Dovunque voglia. Senza vincoli o guinzagli. E se invee vuole stare vicino a noi, tranquilla in completo relax... va bene lo stesso. Ci si ricarica ugualmente.

      Elimina
  4. Stesa sull'erba, sopra un cielo azzurrissimo , il cielo che c'è a quasi duemila metri di altezza, la mente vaga, vaga, vaga e d' un tratto un senso di impotente soffocamento per essere chiusa in quell'atmosfera dalla quale è assolutamente impossibile uscire (sei già all'aperto, più di così). Il riposo della mente per me: chiuderla a ogni pensiero ed emozione. Difficilissimo da imparare, ma bisogna imparare a farlo.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Staccare la spina, qui di, Sinforosa.
      Difficile!
      Bacio!

      Elimina
  5. .... secondo te la mia mente dove va?! ....
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che stia ancora percorrendo sentieri tortuosi e impervi.
      Vedrai che presto troverà un bel prato, comode sdraio, una bevanda fresca e ciosì potrà riposarsi e ristorarsi.
      Bacio bella!

      Elimina