sabato 24 giugno 2017

T'amo e t'odio







Dedicata ad un'amica che tra le lacrime anni fa  mi ha raccontò......

T'amo e t'odio
come la terra ama e odia il temporale.
Ama la pacifica  pioggia  che la disseta
ma odia la violenta grandine che la percuote.

T'amo e t'odio
come la roccia  ama e odia il mare.
Ama le sue salate morbide carezze
ma odia gli schiumosi schiaffi che
le strappano brandelli d'anima.

T'amo e t'odio...
No! T'amo soltanto.
L'odio di quei momenti si veste di lacrime e paura.

Io sono nuda di fronte all'amore
Non vestirmi di dolore.
Patricia

.

18 commenti:

  1. Certo che per essere bella lo è, non si discute. Solo tipicamente femminile. Peggio di noi voi ragazze. Ti amo, ti odio, ti detesto, ti carco, ti sbranerei ma non posso fare a meno di te che mi massacri. Ti massacri da sola, io così sono e così sempre fui e penso così sempre sarò. No sei solo con me, con le altre tutto sorrisi e bei complimenti; ti accorgi di tutto, del vestitino azzurro che le sta così bene sui suoi occhi; del suo nuovo taglio dei capelli, che fa schifo, mentre io da tre giorni ti passo e spasso davanti con la mia tinta nuova nuova e tu nemmeno te ne sei accorto; e le scarpe? È un tacco 12 che mi ci ammazzo per un po' e solo aspettando un commento alle mie gambe slanciate che quella là se le sogna traccagnotta come è, culo rasoterra come dici tu. Guarda che le ho viste subito, ma non te l'ho detto perché tu non aspettavi che quello. Svegliati bella fica.
    Ecco: un tormentone così. Se ti pare possibile.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi dispiace contraddirla, signor Vincenzo, ma il primo poeta che si è cimentato nell'odi et amo è stato Catullo.
      Un uomo, un "maschio alfa pieno afrore e tesosterone senza tacco 12".
      E poi i maschi si lamentano delle femmine!
      Buona giornata, Penny

      Elimina
    2. È nella nostra natura non farci xapire 😉
      Vi mettiamo sempre alla prova 😆😆😆

      Elimina
    3. @Suger Free. Veramente prima di lui un ltro uomo, un greco, un certo Archiloco ne fece cenno, ricorda Penny? Ma da uno che per spasso ha tradotto Saffo dalla prima poesia all'ultimo frammento non vorrà smentirmi se le dirò che la vessillifera de sto ti amo e ti odio del cacchio era proprio lei. E poi lei crede che Catullo fosse un maschio alfa? Ma davvero? Io non mi lamento delle mie femmine, dalla prima, che ho a fianco da una vita, all'ultima che a settembre farà dieci anni. No, non creda che io abbia avuto mille donne come tanti stupidini che di questo si vantano: molte molte meno. Otto in tutto. Ma nessuna di quelle otto si è mai dimenticata di me, Penny, nel bene e nel male; nè io di loro.
      Cara Penny, amare è un'arte che in pochi possediamo davvero, ma che tutti (e tutte) crediamo di stravolgere a nostro uso e consumo.
      Buon caldo asfissiante, Penny. Si scopra.

      @Patricia Moll. Ma voi, stelassa, ci capite? Ho tanti dubbi in merito. Io, per esempio, cerco sempre di farmi capire e trovo spesso chi non mi vuole capire proprio. Con te però, limitatamente al nostro campo di azione mi ssembra di stare in sintonia.

      Elimina
  2. Molto bella.
    Ma alla fine è sempre odi et amo... non ci si può far niente^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo siano troppo collegati come sentimenti per poter vivere uno senza l'altro.
      Questa amica infatti diceva che lui comunque l'amava 🤐

      Elimina
  3. Bellissima poesia, mi sbrilluccicano gli occhi per l'emozione e la forza dei tuoi versi!
    Baci :-)

    RispondiElimina
  4. Bellissima metafora delle cotraddizioni dell'animo umano.
    Cristiana

    RispondiElimina
  5. Risposte
    1. Spero, Max. La sua situazione lo era.
      Ora non so più nulla. E guarda che non parlo di percosse e lividi. Era violenza psicologica.
      Ma credo che sia altrettanto dolorosa.

      Elimina
  6. Amore e odio, se c'è odio, però. è perché non è vero amore, semmai è solo parvenza d'amore.
    Bella.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oppure diciamo che in certi casi questo amore è sottomissione inconscia, oppure una sorta d rassegnazione del tipo "però mi ama" che fa accettare situazioni particolari
      Oppure ancora è amore che col tempo si trasforma in odio per determinati motivi.
      Grazie stella

      Elimina
  7. Bella Pat...alcune storie d'amore sono storie di tormento. Difficili da portare avanti a lungo. Un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, SErena!
      Diciamo che l'amore idilliaco esiste solo nelle favole.Nella vita reale si litiga e si fa pace ogni giorno o quasi.
      Purtroppo però ci sono amori che diventano schiavitù. Oppure che sono umilianti e se non volano schiaffi volano comunque parole che sarebbe meglio evitare. Oppure bugie. Tante bugie
      Bacio stellina

      Elimina