giovedì 28 dicembre 2017

Le tre del mattino


Questo  libro  partecipa all'iniziativa  di KLY iniziativa   

                  M 25 SFIDA ALL'ULTIMA PAGINA 2017


Le tre del mattino
di G. Carofiglio
Einaudi Stile Libero ( 2017)



Genitori divorziati. Un ragazzo con in passato una forma di epilessia. Una visita di controllo a Marsiglia. Soli, padre e figlio.
Questa è la trama, diciamo semplice del romanzo. Ma è da questi punti che la storia si evolve in qualcosa di molto più profondo e intimo. Che si trasforma in un rapporto padre/figlio nuovo, paritario, da adulto ad adulto. Un rapporto di amicizia, solidarietà e stima.
Quando il ragazzo dovrà trascorrere due notti insonni prima della visita finale, il padre lo accompagnerà per Marsiglia, tra locali di musica jazz, inviti inaspettati, bagni di mare e nuovi incontri.
Ma questa sua rinuncia al sonno non gli peserà. Inconsapevolmente la sfrutterà per ricostruire un rapporto lacerato dal divorzio o forse solo perché fragile già dall’inizio. Tra chiacchiere e confidenze, inattese domande e risposte sincere, tra aneddoti e storie, i due si ritroveranno. Nascerà tra di loro una nuova intimità. Matura e responsabile.

Con questo libro, Carofiglio ha saputo renderci vivo un legame che va oltre quello di sangue. Un rapporto tra due uomini. E lo fa con maestria.
Ci ha anche regalato una luce di speranza. Niente è perduto ci dice. Nessun legame è distrutto per sempre. Per fragile che possa essere, per fragile che sia stato all’nizio, può rinforzarsi e crescere. Basta saper cogliere le opportunità che la vita ci offre.
Mitico Carofiglio!



Genitori divorziati. Un ragazzo con in passato una forma di epilessia. Una visita di controllo a Marsiglia. Soli, padre e figlio.
Questa è la trama, diciamo semplice del romanzo. Ma è da questi punti che la storia si evolve in qualcosa di molto più profondo e intimo. Che si trasforma in un rapporto padre/figlio nuovo, paritario, da adulto ad adulto. Un rapporto di amicizia, solidarietà e stima.
Quando il ragazzo dovrà trascorrere due notti insonni prima della visita finale, il padre lo accompagnerà per Marsiglia, tra locali di musica jazz, inviti inaspettati, bagni di mare e nuovi incontri.
Ma questa sua rinuncia al sonno non gli peserà. Inconsapevolmente la sfrutterà per ricostruire un rapporto lacerato dal divorzio o forse solo perché fragile già dall’inizio. Tra chiacchiere e confidenze, inattese domande e risposte sincere, tra aneddoti e storie, i due si ritroveranno. Nascerà tra di loro una nuova intimità. Matura e responsabile.

Con questo libro, Carofiglio ha saputo renderci vivo un legame che va oltre quello di sangue. Un rapporto tra due uomini. E lo fa con maestria.
Ci ha anche regalato una luce di speranza. Niente è perduto ci dice. Nessun legame è distrutto per sempre. Per fragile che possa essere, per fragile che sia stato all’nizio, può rinforzarsi e crescere. Basta saper cogliere le opportunità che la vita ci offre.
Mitico Carofiglio!

11 commenti:

  1. cara Patrizia, buona fortuna alla bella partecipazione cara amica.
    Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. "Genitori divorziati. Un ragazzo con in passato una forma di epilessia.Una vicita di controllo a Marsiglia. Soli, padre e figlio." Spunto A: recensione.

    "Genitori divorziati. Un ragazzo con in passato una forma di epilessia. Una visita di controllo a Marsiglia. Soli, padre e figlio." Spunto B: esequie?

    Cos'è Pat, un tuo nuovo gioco? Uno, due...Bomba! Uno, due...Bomba!
    Oppure ti frulla dentro ancora l'incazzo per l'idiota contestatore del proprio acronimo non autorizzato?
    Suvvia bella, fanculalo nunc et semper atque dei voluntatem facitur.
    Oppure sgroppatelo ben ben a calci in culo.
    Cerea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahhahaahhaahah no! Quello è il tessuto su cui si snoda la storia. Una storia ben più profonda di quanto quelle poche righe possano segnalare.

      Un nuovo giochetto???? Ci sto pensando da un po' e forse qualcosa in mente di valido... però non so se è valido visto che sembra fatto apposto per te ahahahahha e per DAniele. Ma lui è più bravo di te! :P)

      Hai presente i cerini? Subito si accendono e subito si spengono? Ecco, io son così :)

      Elimina
    2. Ostia che bambola! Che ti sei bevuta, una boccia da due litri di Berbera? Ma NON TI SEI ANCORA ACCORTA CHE HAI RIPETUTO DUE VOLTE LE STESSE PAROLE?
      Lui è più bravo di me? Mai messo in dubbio....io sono fuori gioco.... ah, non era quello? Parlavi d'altro?...In generale...
      Sì certo...in molte cose è migliore di me...Tu monta su il nuovo giochetto e ci divertiremo.
      DAVVERO? Ti accendi subito? E ti spegni subito? Problemi di durata a quel che sembra....come i miei....per questo ci capiamo.

      Elimina
    3. Non lo avevo notato 🤐🤐🤐🤐
      Mettiamola così:però non so se va bene perché sembra fatto apposta per te.

      Siete bravi entrambi. sono poesie diverse normalmente.

      Sull'ultima frase...no comment😋

      Elimina
  3. Non sembra male, davvero!
    Un abbraccio e buone feste :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è affatto male, Franny. Come riallacciare un rapporto fragile, così fragile da parere quasi inesistente
      Bello ma io amo Carofiglio!

      Elimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. una sola cosa mi domando: ma come fai a leggere tanto!!!! A me con le terapie si sarà bruciato il cervello perché vado al rallentatore...hai presente un bradipo?!Azzurrocielo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Azzurrocielo.
      Era capitato anche a me all'epoca. Difficile concentrarsi su qualunque cosa. Poi passa, garantito. :)
      Leggo a singhiozzo. C'è il periodo in cui leggo molto e quello in cui con un libro iniziato vado avanti 2 mesi. Dipende dal tempo, dallo stress, dalla stanchezza.
      Bacio stella

      Elimina

Chi commenta su questo sito lo potrà fare solo loggandosi a Blogger o Google. Deve quindi essere consapevole che il suo username resterà inserito nella pagina web e sarà cliccabile. Potrà portare al Profilo di Blogger o a quello di Google+ a seconda della impostazione che si è scelta.
Leggere qui la POLICY PRIVACY