lunedì 22 gennaio 2018

VERSEGGIANDO 1 RIEPILOGO






#poesie        #fareblogging    #verseggiando





Fanciulli!
Siamo alla fine della prima puntata di VERSEGGIANDO!

Che dire? Ce la siamo cavata alla grandissima visto che oltretutto le parole scelte da Daniele Verzetti parevano avere un intruso…. quell’omeostasi che sarà mai? Ahhahahaha
Però ci siamo riusciti e mi pare molto bene!

Ricordo che c'era libertà di stile, di numero di battute. Che l'unico obbligo era usare tutte e cinque le parole indicate anche se nell'ordine preferito.
Vale a dire

teiera, omeostasi, lontananza, erosione, cuore
 
          

Forse ci sono dei piccoli svarioni sul numero delle parole usate ma sapete cosa vi dico? Ma chi se ne importa!

E' la prima volta che ci cimentiamo con questo nuovo gioco e poi... è un gioco! Appunto!
Senza contare che la mia severità è.... senza limiti ahahahhahaha e voi sapete quanto so essere pestifera ahahahahha

Ma ora ecco le vostre poesie!
Un abbraccio di cuore a tutti!
Patricia


ps. Se vi va di continuare con questo giochetto, che ne dite di fornirmi cinque parole per la prossima edizione? Potete scriverle qui nei commenti. Che ne dite?






Leggo
fuori piove
si sente in LONTANANZA il ticchettio della pioggia sui tetti
la TEIERA fischia sul fuoco
e il CUORE ha un sobbalzo
non me lo aspettavo
ero troppo immersa nella lettura
a chiedermi cosa voleva dire quella parola "OMEOSTASI"
CAPRICCI DELLA STE






The, tazzina e torta di mele.
Te, le tue chiacchere e me.
OMEOSTASI del CUORE
Ricordo o desiderio
Come sempre.
Come lo fu ieri, come non lo è oggi, come lo sarà forse domani.
Ma mentre il mio domani consuma il mio ieri e nel mio oggi
Non rimane che la LONTANANZA e l'EROSIONE
Di ciò che eravamo,
Nel mio futuro ci sei ancora
E la TEIERA mi rotola giù per l'anima
Versando the alla torta di mele del mio cuore.
ANNA PIEDISCALZI






PRETTY BLACK TEA

The nero come petrolio
Fuoriesce dalla bocca di una TEIERA transegenica

Corrosione inarrestabile e sbarazzina
Squama sinuosamente la nostra pelle
Divora eroticamente le tue corde vocali
Scioglie l'esofago
Piega tessuti molli
Scatena un'orgia sensoriale di devastazione interna.

Missionari del progresso
Aprono le porte al tuo romantico rantolare
Musica rauca
Provoca le risate di astanti - mutanti

Assenza di OMEOSTASI
EROSIONE progressiva del CUORE

Malinconico miraggio di salvezza in LONTANANZA
Ed una voce stridula che annuncia: "It's tea time, pretty black tea!"

The nero color petrolio
Polveri sottili come zucchero
E sanguinella per dissetarsi...
DANIELE VERZETTI ROCKPOETA®




Il filtro appeso alla TEIERA
non riesce a trattenere l'amaritudine
degli impassibili anglosassoni
e vince l' OMEOSTASI
innestando un processe d'EROSIONE
nel CUORE di chi sente la LONTANANZA
per l'esclusione dall'Europa.
CRISTIANA 2011


VINCENZO IACOPONI MALAVISI 

# A)

L'erosione dell'anima
sotto questi cieli
scaturisce dal ventre asciutto
della terra,
intristisce nel nero profondo
di una teiera mai pulita a dovere
che ormai puzza di petrolio fuso
e la si può annusare anche
da molto lontano:
Dalla stessa lontananza
si arriva a sentire acuto
il muggito della vacca Filippa,
solitaria omeóstasi
architettata
da un'astigiana un dì arzilla,
oramai da tempo influenzata
e senza cuore.


# B)

TEIERA
OMEOSTASI
LONTANANZA
EROSIONE
CUORE

Cinque parole
spellate,
emulsionate,
frullate,
a contatto
di gomiti l'una con
l'altra
vivacchiano tirando mattina.

Dopo un po' che rievocano
i loro trascorsi lucenti
si guatano furibonde ché
si vorrebbero infilare
nel gozzo di chi
ebbe l'idea geniale
di metterle insieme.

Rugnano,
pigolano,
scimmiottano,
sballonzolano
emettendo fiatate
puzzolenti
che ammazzerebbero il toro Giocondo,
quello che s'incorna
mezzo mondo.

Oh Rockpoeta, vedi il tuo talento
come viene volgarmente
strapazzato?
Fai gli scongiuri,
ché le cinque parole
coniando stanno
nuovi veleni verbali
per la prossima volta.

VINCENZO IACOPONI MALAVISI




I miei versi


Guardo il tè scendere dalla TEIERA
erodere lo zucchero
sgretolarlo.
Mi chiedo
se la lONTANANZA
potrebbe far bene a me
Darmi quell’OMEOSTASI
che sto inutilmente cercando.
Lo zucchero smette di sciogliersi
mi guarda
mi dice no!
Solo EROSIONE del CUORE
Disfacimento
Ma tu?
Tu cosa saresti?
Soltanto
anima monca
Patricia

27 commenti:

  1. Risposte
    1. Eccomi!!!!! Finalmente forse oggi riesco a collegarmi.
      Spero di riuscire a rispondere a te e a tutti. sgrunt.... giornate pessime!

      Hai ragione Anna. Belle e originali!
      A quanto pare il gioco è pure piaciuto quindi... ti aspetto l'11 febbraio :)

      Elimina
  2. Te lo scrivo anche qui perché credo che tu non abbia visto nell'altro post.
    Passa da me perché hai ricevuto un premio.
    Bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mariella, scusa il ritardo ma non son stata bene io e mamma è stata peggio: polmonite. Son stati giorni intensi e faticosi e non sono riuscita a collegarmi come volevo.
      Ti ringrazio in anticipo e vengo subito a vedere!
      Bacio!

      Elimina
  3. Io mi ci sono divertito...assà...invito a riprovarci con queste cinque parole, che mi sono venute in capa mentre sbadigliavo
    LEGUME
    AFFABULAZIONE
    SOTTOVENTO
    MURMURE
    FRATELLANZA
    Le prime che ni sono venute sulla punta della linguaccia che ti volevo fare, Pat. E bada bene cara: io non ho già scritto nessuna poesia con queste parole balzane.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccomi Vincenzino!!!
      Divertito??? Ma va??? Non lo avrei mai più detto ahahahahhaha
      La linguaccia l'ho vista. Se ti fa male è solo la pinzatina che le ho dato io ahahahahahh ma con affetto eh.... :)

      E vada per queste 5 parole.
      Certo che legano bene eh.... ma noi coraggiosi blogger ci proviamo!

      Elimina
    2. L'affabulazione che Mirttilla ci propone
      con insieme raccontiamo
      ci pone al sicuro dalle ignoranti interferenze
      e noi creiamo un murmure, tutti assieme appassionatamente
      uniti come legume a legume in un bacello
      In complice fratellanza.

      Elimina
    3. Wow Cris che velocità!!!!
      ahhahahah il nuovo verseggiando partirà a febbraio e tu sei abbondantemente in anticipo ahhaahhaha
      Non ci sono problemi! C'è già la prima poesia :)
      Bacio

      ps poi se ti viene in mente altro.... posto ce n'è :)

      Elimina
    4. Ammappete Cris, che hai mangiato peperoncino arrostito? T'e venuta fuori un'elica dal sedere e vai come un missile. E brava, ci hai fregato tutti, ma....ma....ti sei scordata "sottovento" oppure hai fatto confusione. Finiscila, sennò non vale.

      Elimina
    5. Ah, Vincè.... che non lo sai che non bisogna mai stare sottovento????? ahahahahahah

      Elimina
    6. Ieri sera m'è venuta questa e intanto te la mando, così arrivo secondo per il velox, dopo Cristiana che non sta sottovento.
      Se a febbraio mi prude ancora te ne manderò un'altra, va ben?

      Non commetterò più l'imprudenza
      di pormi sottovento rispetto
      alla cucina mentre un legume brucia
      in una casseruola da dove tutti i liquidi
      evaporarono, mentre al telefono
      Anna Maria sproloquiava di fratellanza
      e di altri nobilissimi argomenti
      con la sua amica del cuore.
      A me, sorpreso nell'affabulazione del mio
      ultimo racconto arriva
      tutta la puzza, mentre lei
      già incomincia ad ascoltare il murmure
      delle parolacce che le sto sparando addosso
      a quattro a quattro.

      VIN.IAC.MAL.

      Ciao, leggiadrotta.

      Elimina
    7. Siete tutti incredibili!!!!!
      Bisognerebbe fare un giochino al giorno con voi ahahahahahahha
      Ben felice!

      Ho già incominciato il riepilogo di Verseggiando 2. Tanto per non perdere i pezzi, visto che già sto perdendo la capoccia :)
      Se ti viene in mente altro, no problem. Io aggiungo

      Ricordo che il gioco partirà il 9 febbraio eh e avrete tempo fino al 19 febbraio.

      Ciao bello!

      Elimina
    8. Dimenticato... D)
      SE tu invece di... perdere tempo le dessi una mano?????????
      ahahahhaahhaahahah Povera Anna Maria!!!!!

      Elimina
    9. Ma se lei mi caccia ogni volta dalla sua cucina!
      Capita a me quello che capitava a lei a casa sua in Friuli quando l'ho conosciuta. Igni volta che voleva -di nascosto da sua madre, ma sua nonna era d'accordo- cucinare qualcosa arrivava sua madre che la cacciava a muso duro "Fur da la me cucina, bon de nuja".
      Adesso il buono a nulla sono io. Però...però...perché è rimasto in vita solo uno dei sei bicchieri di cristallo che comprai io a Milano? E i piatti di ceramica lavorati a mano, sempre comprati da me a Roma? Defunti tutti e sei? Voi donne siete perfette e furbacchione....bella roba....D)

      Elimina
    10. Voi uomini non capite che bisogna dare una mossa all'economia. Si rompe per quello! 😁😁😁😁😁

      Elimina
    11. Allora, come preavvisato nel mio PS al tuo ultimo post di ringraziamento a Mariella per il premio ricevuto, ti mando il mio bis

      Scrivendo con impeto
      un carme
      sulla fratellanza di popoli diversi
      un tempo invisi
      l'uno all'altro
      ed in perenne
      sanguinoso conflitto,
      sgranocchiavo un legume
      appena arrostito
      sulla brace
      e m'allietava un murmure
      di lodi al benessere e alla pace,
      mentre effluvi di uno
      zefiro alieno
      palpitavano dentro
      le mie narici,
      a me che m'ero saggiamente
      posto sottovento
      sulla nostra terrazza
      all'unico scopo
      di godermi la vita
      e i suoi profumi
      per alleggerire la fatica
      di cercare una nuova affabulazione
      per un romanzo in fieri.

      VINCENZO IACOPONI MALAVISI

      Non è detto che da qui al 19 febbraio non ci scappi un tris. Quasi quasi me lo sento arivare alla porta del mio convento....

      Elimina
    12. E poi il quattis il cinquis il sestis.... ahhahahahahah
      Sei fenomenale!

      Elimina
  4. In primis che bello vedere una più che buona partecipazione! Poi aggiungo che voto per scegliere le parole di Vincenzo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. DAvvero DAniele!
      Peccato solo che io non ho potuto seguirlo come volevo. Spero di ritornare a... rompere come facevo prima ahahahah
      Tutti bravi!!!!!

      Elimina
  5. ma che gioco carino! non so se riuscirei mai a partecipare, non penso di essere portata per la poesia... però sono davvero tutte belle e originali! complimenti ai partecipanti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao carissima, benvenuta e grazie.
      Scusa il ritardo ma problemi di salute mi hanno bloccato un po' :)

      Guarda che questo gioco, come insieme raccontiamo, è aperto a tutti. Non è necessario essere "maestri". Serve per divertirsi.
      Se vuoi provare ci fai felici tutti quanti.
      Un abbraccio e grazie anora

      Elimina
  6. Leggo con piacere che abbiamo partecipato in tanti al tuo giochino.
    E le poesie sono tutte bellissime!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ste, davvero! E' bello giocare con voi tutti! Siete stati tuttii bravissimi!
      Spero solo col numero due di poter essere più presente io... mannaggia!!!
      Grazie e complimenti anche a te!

      Elimina
  7. bravi tutti ,ognuno con una cosa in particolare..
    bellissimo giocare con le parole !
    abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a nome di tutti, Tissi!
      Bacio e se vuoi provarci.... :)

      Elimina
  8. Risposte
    1. Grazie a nome di tutti, Vincenzo
      Buona serata

      Elimina

Chi commenta su questo sito lo potrà fare solo loggandosi a Blogger o Google. Deve quindi essere consapevole che il suo username resterà inserito nella pagina web e sarà cliccabile. Potrà portare al Profilo di Blogger o a quello di Google+ a seconda della impostazione che si è scelta.
Leggere qui la POLICY PRIVACY