domenica 6 maggio 2018

LA POESIA DEL WEEKEND del 4, 5, 6 maggio

Per la Community L'ARTE DELLA POESIA e per LA POESIA DEL WEEKEND del 4, 5, 6 maggio hashtag

#MIRACCONTO
#LAPOESIADELWEEKEND


Nacqui nella notte dei tempi

quando il buio si fece chiarore

quando il vuoto si fece vita

e

fame sete odori affetti odio rabbia

si fecero umani.



Mi racconterei,

se potessi,

ma il tempo trascorse

nelle insonni notti

nelle indaffarate giornate

e

nulla

ricordo.



Solo di una cosa ho certezza.


Sono un essere umano.


Di difetti e pregi son fatta

di sangue e bile costruita

Di nubi mi vesto

Di sole mi adorno

Di sogni e speranze mi cingo la vita.



Donna!

Ecco

cosa sono!

Sono

donna

di ieri oggi e domani.

Patricia




12 commenti:

  1. È davvero bellissima, complimenti. Buona domenica.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sinforosa!
      Bacio e buona domenica

      Elimina
  2. La donna che sei tu

    Ogni donna ha un suo perché,
    nascosto, sfacciato
    importante o vacuo.
    Ogni donna è un mondo a sé,
    condiviso a più cose e a più sentimenti.
    Da ragazzine si fan grandi sogni
    come fiori che il tempo spetala via.
    Ma non volano via completamente
    le cose essenziali rimangono appiccicate addosso.
    Eravamo fatte di giovinezza
    allegria e forza d'animo.
    Ce le rivediamo ancora ma con nomi diversi,
    esperienza, maturità e saggezza.
    Le prima ora appartengono ai ricordi
    Le seconde ci accompagneranno
    per il resto dei nostri giorni.
    Finché non troveremo altre parole a descriverci e
    quelle che abbiamo le lasceremo ancora a chi dopo di noi verrà.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Epperò!!!!!
      Oltre ad aver scritto una bellissima poesia hai detto una sacrosanta verità. Col tempo si cambia in tanto ma non in tutto. Cambiano le sfumature e cosa chiamavamo forza d'animo ora è saggezza e maturità.
      Ed è giusto così! Giovani nel cuore ma mai eterne bambine.
      Ciaoooo

      Elimina
  3. Risposte
    1. In effetti no. Si tende sempre a sorvolare su certi particolari che non piacciono nemmeno a noi :)

      Elimina
  4. Bellissima la tua poesia, come spessissimo ti capita Pat; bellissimo il rimbocco di Anna.
    Mi sta venendo così

    #MI RACCONTO

    Sono convinto di avvicinarmi
    al giorno in cui farò i conti
    con la mia vita.
    Allora
    potrò verificare
    se sono giuste le sensazioni
    che provo adesso,
    di essere cioè
    nato assai spesso,
    quasi ogni volta che ho passato
    due minuti del mio tempo
    ad osservarmi.

    Sono nato la prima volta
    che ho scoperto
    i contorni del viso
    dolcissimo della donna
    che mi soffiava
    il suo alito sugli
    occhi per farmi svegliare,
    perché potessi prendere
    fra le mie labbra
    implumi
    uno dei suoi capezzoli
    a cibarmi di vita.

    Sono nato ancora
    quando ho assistito
    all'estrazione di Marcellino
    dalle macerie della
    sua casa
    demolita da una bomba,
    perché in quel momento
    ho capito
    il crudelissimo senso della vita.

    Sono nato quando
    mi sono tuffato nel chiarore
    del liquido dei tuoi
    occhi, quando
    ho sentito
    il cuore battere
    come i due cilindri di una
    motocicletta
    e capito finalmente
    che l'età della spensieratezza
    stava finendo, ma nulla
    mi dispiaceva
    della sua fine.

    Sono nato
    sicuramente ogni volta
    che sono nati i miei figli,
    i nostri figli,
    a farci svegliare ogni notte
    a farci prendere un colpo
    ogni volta che ruzzolavano
    rimanendo un attimo
    senza fiato loro
    e morti noi.

    Sto aspettando un finale
    per questa mia commedia,
    o dovevo dire nostra?
    un finale qualunque esso sia
    ma che sicuramente
    manderà squilli
    di luce,
    perché io così me la son sempre
    pensata la mia uscita di scena.
    Ma non temere,
    c'è ancora tempo
    per farci due risate
    insieme io e te.

    VINCENZO IACOPONI MALAVISI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E vi auguro che il tempo sia tantissimo!!!
      Vincenzo dalle mill vite, hai perfettamente ragione. La vita è un continuo rinascere da esperienze quotidiane o quasi. Un susseguirsi continuo di ripartenze ed ogni ripartenza ci regala qualcosa di nuovo.
      Bacio stella!

      Elimina
  5. Cara Patrizia, confesso che vedo in te che diventi sempre più brava!!! Bella la poesia.
    Ciao e buona domenica con un forte abbraccio.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie mille stella!
      Bacio gande grande!

      Elimina
  6. Complimenti Patrizia per la splendida poesia.
    Poesia dove ha descritto quello che alla fine è l'universo femminile, fatto di gioie e dolori, di capricci e di cose reali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie STe!
      Un universo a parte neza togliere niente a nessuno :)

      Elimina

Chi commenta su questo sito lo potrà fare solo loggandosi a Blogger o Google. Deve quindi essere consapevole che il suo username resterà inserito nella pagina web e sarà cliccabile. Potrà portare al Profilo di Blogger o a quello di Google+ a seconda della impostazione che si è scelta.
Leggere qui la POLICY PRIVACY