venerdì 10 agosto 2018

Il corpo sa tutto

Questo libro partecipa alla SFIDA ALL’ULTIMA PAGINA – READING CHALLENGE 2018



Il corpo sa tutto
di Banana Yoshimoto
Universale Economica Feltrinelli (2004)




Una serie di racconti di vita dove i problemi quotidiani e il conseguente dolore viene rivissuto nei ricordi e analizzato fino alla guarigione.
Ogni personaggio ha alle spalle gravi crisi emotive. Amori clandestini che finiscono, malformazioni fisiche, la separazione dei genitori, incontri con persone strane. Ognuno le vive creandosi patemi e rimorsi e portando sulle spalle e nel cuore pesi non indifferenti.
Nel corso dei racconti questi dolori vengono trasformati in un qualcosa di quasi tangibile e smontati e rimontati fino a quando non son più dolori ma esperienze passate. E utili.
 A questo punto, ogni personaggio “guarisce” trovando una maturità, una consapevolezza del proprio essere che li “salva” da quello che sembra un labirinto soffocante.
Finalmente capiscono chi sono, cosa vogliono dalla vita e vedono chiaramente quale strada seguire.

Son racconti anche tristi ma tutti hanno in fondo una luce chiamata speranza. Tutti ci dicono tra le righe che si può migliorare. Che si può trovare la dimensione giusta per noi. Quella che viene abitualmente chiamata “la propria strada”.
C’è davvero e Yoshimoto ci mostra come i suoi personaggi l’hanno trovata.

Perchè il corpo sa tutto? Perchè i problemi di depressione, la voglia di piangere, quella di trascorrere le giornate guardando il cielo senza muovere un dito sono problemi psicologici che si riflettono sul fisico. Guarendo interiormente tutto migliora.
Patricia


#ispirazioniandco
#libriatuttogas



12 commenti:

  1. Cara Patrizia, oggi posso dire che da noi è arrivato il fresco, questa mattina mi sono svegliato con 16 gradi.
    Dormire così bene, era da molto tempo che non succedeva, ora posso augurarti buona lettura.
    Ciao e buona giornata con un abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tomasino, anche qui si erano abbassate un pochino le temperature. Ora però siamo di nuovo oltre i 30 gradi.
      Bacio!!!!

      Elimina
  2. Il corpo sa davvero tutto, tutto parte dal nostro cervello e quando diventa la nostra gabbia tutto il corpo ne risente. Interessante. Buona giornata.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. VEro! I pensieri, i problemi non danneggiano solo l'umore e il sonno ma tutto l'organismo.
      Ciaooo

      Elimina
  3. Sempre molto stimolante leggere tue recensioni. Brava

    RispondiElimina
  4. Mi piace Banana Yoshimoto, come scrive intendo, anche se è impegnativa. Mi ritrovo spesso in sintonia. Pensavo fosse un libro di recente pubblicazione, dalla copertina, ma ho visto che l'edizione risale al 2004! Per farla breve, me li sono persi questi racconti :D
    Catturano sempre l'attenzione le tue recensioni!
    Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mia figlia la ama da sempre e ha quasi tutti i suoi libri. Io non mi ero mai decisa a prenderne in mano uno. Poi... che sbaglio!!!! ahahahahhhahah
      Poco per volta sto reccuperando ahahahahahh
      Ciaooo

      Elimina
  5. Molto bello, ma io sono una fan di Banana Yoshimoto!
    Buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pure io, Carmen. ahhahahaha mannaggia a mia figlia che me l'ha fattaa conoscere ahhahahahah
      Buona domenica a te!

      Elimina
  6. Ma li stai leggendo davvero tutti!
    Tema interessante e ... beh, sfondi una porta aperta. Il corpo sa tutto e parla. Il problema è che spesso, se non sempre, noi lo ascoltiamo poco e, quando lo facciamo, è spesso troppo tardi. Esperienza vissuta. Decisamente molto faticoso, poi, venirne fuori.
    Sempre recensioni stimolanti le tue.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non é colpa mia! Mia figlia li ha tutti 😊
      Cisono momenti in cui non vogliamo sentire magari per paura. Altri in cui non abbiamo tempo

      Elimina

Chi commenta su questo sito lo potrà fare solo loggandosi a Blogger o Google. Deve quindi essere consapevole che il suo username resterà inserito nella pagina web e sarà cliccabile. Potrà portare al Profilo di Blogger o a quello di Google+ a seconda della impostazione che si è scelta.
Leggere qui la POLICY PRIVACY