venerdì 21 settembre 2018

VERSEGGIANDO 9 RIEPILOGO

VERSEGGIANDO 9 
RIEPILOGO

#verseggiando 
#fareblogging
#poesie


Puntata iniziata alla grande questa! ahahhahaha
Herr VINCENZO IACOPONI MALAVISI, già nei commenti al riepilogo di VERSEGGIANDO 8 ha scritto la sua poesia.
ahahhahahahahahahah il  nostro nonnetto terribile!!! Premio velocità supersonica a lui!

Vi ricordo che per questo mese le parole sono state scelte da DANIELE VERZETTI ROCKPOETA®   oppure QUI ed erano le seguenti (difficiline eh ma non impossibili)


CERNIERA
ALGORITMO
OSCURITA'
ORGOGLIO
POZIONE

Ma ecco il riepilogo delle vostre creazioni. Ovviamente in ordine cronologico di arrivo



Il solito burlone con la sua ironia e le sue facezie

VINCENZO IACOPONI MALAVISI

 All'arrivo dell'alba iniziò
a sparire l'OSCURITÀ.
Mi risvegliai sotto le ultime stelle
e mi accorsi che la CERNIERA
dei pantaloni era aperta, con i gioielli
all'aria libera.
Ma la ragazza non c'era più, volata via
distruggendo il mio ORGOGLIO
con due parole perfide:
"Ti ci vorrebbe una POZIONE magica,
altro che Viagra".
E pensare che io sono il creatore
dell'ALGORITMO letterario, di forma
ovale, con andata e ritorno, tipo:
ma se invece di investire capitali
nella ricerca sul Viagra,
li investissero in ricerca sull'alzheimer
ricorderemmo almeno
dove infilare sto coso.

VINCENZO IACOPONI MALAVISI


E la poesia da brividi fin dentro alle ossa di

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA®   oppure QUI

 LA PALUDE INFAME

Pantaloni e giacca nera
Crocifisso al collo
Questa la sua divisa
Macchiata da gocce di vergogna.

CERNIERA
inceppata
Prova inequivocabile
Sguardo ignobilmente soddisfatto
E lui
Sette anni
Incredulo e terrorizzato
Muto ed incolpevole
Costretto a bere quella POZIONE volgare.

Vorrei cancellare l'ALGORITMO di certe esistenze
Figlie di OSCURITA' e depravazione
Capaci di incidere come bisturi taglienti
Su dolci e piccoli respiri innocenti.

Vite pure e giocose
Vanno protette
Da diavoli con la tonaca
Capaci di infangare preti onesti e puri.

E non è questione di ORGOGLIO laico
Ma di semplice difesa dei più deboli.

Pedofilia
Nefandezza che investe anche
Pervertiti senza alcuna divisa

Tema scabroso,
Per molti una questione da nascondere
Come polvere sotto il tappeto.

Turismo sessusale
Pedofilia in ambito ecclesiastico
Depravazione del reale

Pedopornografia
Disgusto che corre sul filo della rete
Minacciando piccole vittime inconsapevoli

Dimostriamo di essere una società civile
Bonifichiamo questa palude infame
Per garantire a tutti i bimbi
Il loro sorriso birichino ed innocente
Per sempre.

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA®


CLAUDIA TURCHIARULO 

 CERNIERA d'emozioni,
ALGORITMO della vita.
OSCURITA' che fa rima con
ORGOGLIO.
POZIONE magica
per tornare a splendere,
sempre più forti?
No. Determinazione,
volontà.

CLAUDIA TURCHIARULO

ANDREA PACCAGNINI 

 CERNIERA = inceppata me la sono fatta a dosso
ALGORITMO =
complicato che ho sbagliato mettermi la scarpa giusta al piede giusto
OSCURITA' =
manco poco che rotolo giù dalle scale
ORGOGLIO =
zitto zitto mi sono cambiato mutande e pantaloni
POZIONE =
cannabis per dimenticare l'avermi fatto a dosso
Non ho voglia di fare il serio stasera 

ANDREA PACCAGNINI


ANNA PIEDISCALZI

  
Con ORGOGLIO
Stabilisco il mio ALGORITMO dell'anima.
Non lasciando che siano gli altri nell'OSCURITA reale e virtuale
A stabilirne il ritmo come fosse una CERNIERA in loro possesso e soprattutto a loro regalata.


ANNA PIEDISCALZI


SARI 

 Vendetta o...

S'è irrimediabilmente
aperta la CERNIERA
passato e presente divisi
permetteno il domani

L'odio è una POZIONE malefica
e non berrò

L'ieri mi ha fatto grazia
e oggi volgo la mia pena a te
al tuo impasto di ORGOGLIO
cotto a lungo nell'OSCURITA'
perchè sì,
Incatenato ad ALGORITMO malevolo
non puoi essere altro che te stesso.


SARI
 

MARINETTA
 Con CERNIERA metallica
voglio chiudere nell'OSCURITÀ
tutto il male,
il dolore
che serpeggia per le strade.
Con ALGORITMO speciale,
trovare nascondigli
assurdi e introvabili.

Ma... Troppo ORGOGLIO
mi sta invadendo.

Rimango qui,
con le mie speranze.

A casa...
Invece che del mio solito tè,
avrei bisogno
di una magica POZIONE
***
MARINETTA

 
La mia poesia

Vecchiaia

Vengo dall’oggi….

no... forse da ieri…

oppure arrivo dal domani.

Non ricordo...



Algoritmo inceppato

come cerniera rotta,

senza denti come me.



Vago nell’oscurità

di ricordi confusi

di facce che si accavallano

di voci che urlano nella mia testa,

diavoli e angeli che mi contendono

lungo un sentiero che non

ho mai visto.



Poi,

arriva lei…

in mano quella pozione

dal sapore d’arancia andata a male,

rosata, densa... nauseante

e mi dice Bevi, nonna, ti fa bene!



E io vorrei urlare

gridare no! Voglio star sveglia

voglio i miei fantasmi

che tornano dal passato,

che mi fanno compagnia.



Mi agito...

La voce non esce...

La bocca non si apre per farmi sentire

Solo per bere

a forza



Mi agito ancora…

poi ti vedo

Mi arrendo…



Bevo l’aranciata, mamma!

Faccio la brava, prometto…

ma tu abbracciami

Consola il mio orgoglio ferito.

Patricia



12 commenti:

  1. Cara Patrizia, sono per me, giorni scuri, ma ugualmente devo dirvi che siete veramente bravi.
    Ciao e buon fine settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi dispiace caro Tomaso. Non stai bene?
      Un bacio grande

      Elimina
  2. Risposte
    1. Grazie Dani! Sarà che è un argomento che purtroppo conosco bene....

      Elimina
  3. Che bella la tua poesia ... Mi sono commossa!!
    Ciao Pat!

    RispondiElimina
  4. Pat, io te lo dico, se chiami ancora "vecchietto" Vincenzo mi sa che si arrabbia di brutto.
    Ti abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dici Mari? No, non credo!
      Prima di tutto lo considero una persona tanto intelligente da distinguere una battuta da frasi realmente offensive. Da sapere che il nostro scambio di battute è per divertimento. Come lui chiama me chiappona perché sa che non me la prendo.
      Poi, sa benissimo che tra le altre doti sue apprezzo questo suo essere allegro e spiritoso in un mondo reale e virtuale dove esiste troppa gente cosi seriosa da non capire nè essere capace di celiare. Quanto mi piacerebbe che mamma con un solo anno in meno di lui avesse metà del suo brio!
      Seconda Cosa non mi pare proprio una persona che necessita di intermediari. È un uomo che va sempre dritto al sodo senza problemi anche quando le discussioni degenerano.
      Terza e non ultima cosa, lui nonno lo è, io invece no e non so nemmeno se lo diventerò mai. E tu non sai quanto mi piacerebbe!

      Elimina
    2. Pat, stavo scherzando, la prossima volta, a scanso di equivoci, metto qualche faccina😁😁😁 conosco benissimo Enzo per questo mi sono permessa di fare quella battuta!

      Elimina
    3. Scusa tu Mari ma son fusa.
      Lunedì rx e ortopedico. Giovedì oncologo. Ieri sera aveva male. Il braccio é gonfio. La testa in alcuni momenti sembra vada per conto suo più del solito.
      È come avere un bebè. Mettila a letto, alzala, cambiala.... e siamo solo all'inizio 🤐🤐🤐🤐
      Menomale che dal primo ottobre il marito sarà in pensione

      Elimina
    4. Tranquilla Patri, hai cose più importanti per la testa. Ti abbraccio forte come sai😘

      Elimina

Chi commenta su questo sito lo potrà fare solo loggandosi a Blogger o Google. Deve quindi essere consapevole che il suo username resterà inserito nella pagina web e sarà cliccabile. Potrà portare al Profilo di Blogger o a quello di Google+ a seconda della impostazione che si è scelta.
Leggere qui la POLICY PRIVACY