giovedì 25 ottobre 2018

HAIKU CONCATENATI A PIÙ MANI 6 RIEPILOGO

HAIKU CONCATENATI A PIÙ MANI 6
RIEPILOGO



Travolge tutto
onda oceanica
senza remore

Ecco i vostri haiku!  Che dire? Passando dal serio al faceto siete stati magnifici!



SINFOROSA CASTORO
Senza remore
Spara a zero su te
Ti illumini.


TISSI
Ti illuminiDella tua luce
Casta diva  



VINCENZO IACOPONI MALAVISI
Casta diva:
 ho cercato nel mucchio.
Non ne ho trovate:

non eran caste
nemmeno erano dive
solo troiette

che giravano
a spasso in libertà

vedi che roba.

ANNA PIEDISCALZI
Vedi che roba 
mi scappa di vivere
tu e il mondo.


VINCENZO IACOPONI MALAVISI
Tu e il mondo
 ci avete preso in giro
in girotondo.

Ci incontravamo
e si girava tutti
tenedoci per mano
e cantavamo

come cantava
Sergio Endrigo da vivo,

ma poi è morto.



SINFOROSA CASTORO

Ma poi è morto
 Chi sparava a zero
Senza remore.


VINCENZO IACOPONI MALAVISI
SENZA REMORE. 
E così ciarisemo
fin dar comincio

E allora dillo
che me vôi provocare

Sinforosa ci.


  ANNA PIEDISCALZI
Sinforosa Ci 
provochi ma diletti
continua su via.


TIZIANA BALESTRO
Continua su via  
tanto ci saremo noi
per scrivere qui


CRISTIANA MARZOCCHI
Per scrivere qui
 bisogna procedere
con attenzione


VINCENZO IACOPONI MALAVISI

Con attenzione 
vi tengo a bada tutte
femmine care

io qua da solo,
che ciavete le spine
in ogni loco

e un po' pe vorta
ve tengo e ve rimanno
a quer paese,

sempre cortese
sempre co 'n ber soriso:
ve rido in faccia

lo fo cor côre,
e a nun offende gnuna

sto sempre attento.


MARINETTA
Con attenzione
 ascolto parole tue
Nasce un verso 


MARINETTA
Sempre attento
 a colori e voci
Ora , le vostre


VINCENZO IACOPONI MALAVISI
Ora le vostre
 sbavature solenni
pigliano posto

sulla noia
che ci opprime ogni giorno,
oh Marinetta;

bella e soletta
fai rima con perfetta,
essendo donna

ci credo poco
in tale perfezione,

scusa l'audacia. 


MARINETTA
 Giusto tu dici
perfezione non c'è
semplice gioco

semplice gioco
tu, un grande davvero
ma,ti ripeto

nessun perfetto
nè maschi ,nè femmine
scusato tu sei


VINCENZO IACOPONI MALAVISI 
Io me diverto
pure a pijà li carci
su li denti,

se a dammeli
è una gentil fanciulla
che nun fa male nulla,

e se ho sbajato
a contà le sillabe
me scuso assai

ma ce voleva
proprio a parlà in faccia
sinceramente,

no fra li denti
come fanno in tanti.

Io sono così.



AZZURROCIELO 

Io sono così
di cielo e colori
dentro al cuore

Dentro al cuore 
mare di emozioni
ed è ...la Vita 

Ed è...la Vita,
 pensava il prete
aspettando la serva
nuova di zecca.

Ma poi la vide
brutta come la fame
e senza denti;

se piò paura
e si nascose dentro
il confessionale. 

Confessionale:
posto per le vecchiette
che se pisciano

ancora addosso,
ma se capisce perché:
il materiale

quella costola
sicuramente era
di scarsa qualità,

chiedete a Patris
che se ne perde un pezzo
ogni mattina.......


Patricia 
ogni mattina....
io penso a te, Vincè:
Pauroso sogno.


ps ahhahahahahahahahhaahahhahahah 

VINCENZO IACOPONI MALAVISI
che vuol avere l'ultima parola 
ahahhaahhaahhahah

 PAUROSO SOGNO.
Potevi rimanere
sveglia, boccaccia,

così vedevi
a me che ti facevo
er ballo der cunijo
pe fatte ride.

8 commenti:

  1. Siete bravi è piacevole leggere i vostri risultati :-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a ome di tutti Daniele!
      Diciamo che siamo l'esempio lampante che si può fare blogging serenamente e divertendosi?

      Scusa la battutina cattiva ma visti i tempi che corrono sul web, questa nostra capacità (anche la tua quando partecipi agli altri giochi e coi commenti)
      è una vera medaglia d'oro!

      Elimina
  2. Oh ... mi sono divertita a rileggere tutto : ) : )
    Bello Patrizia!!
    Bravissimi! Bravissimi!
    Spero cominci presto il prossimo post di haiku
    un abbraccio : )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne sono felie Marinetta! :)
      Tranquilla! E' già pronto il prossimo post ahahhahah
      Ciao carissima!

      Elimina
  3. PAUROSO SOGNO.
    Potevi rimanere
    sveglia, boccaccia,

    così vedevi
    a me che ti facevo
    er ballo der cunijo
    pe fatte ride.

    PRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR

    VINCENZO IACOPONI MALAVISI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vincè... io continuo a chiedermelo. Ma quanto ci amiamo noi due????? ahahahahahahhaha

      Elimina
  4. Gente, ce ne vò per starvi dietro: siete tutti bravissimi e bravissime, ma finché ciavrò fiato 'nder gargarozzo a me nun me pijate. L'età nun c'entra gnente, conta solo la voja, e nun ho detto noja, nemmeno ho detto gioja, ma voja voja voja.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo noi che fatichiamo a star dietro a te! ahahhaahahhah

      Elimina

Chi commenta su questo sito lo potrà fare solo loggandosi a Blogger o Google. Deve quindi essere consapevole che il suo username resterà inserito nella pagina web e sarà cliccabile. Potrà portare al Profilo di Blogger o a quello di Google+ a seconda della impostazione che si è scelta.
Leggere qui la POLICY PRIVACY