lunedì 17 dicembre 2018

Quali sono stati i vostri libri preferiti del 2018?

Parliamo ancora di libri? E perchè no!
Sappiate però che questa volta la "colpa" è di NICK PARISI   ahhahahahhahah
Lo zio Nick con questo POST ha invitato tutti noi a parlare dei libri che ci sono maggiormente piaciuti nel corso del 2018.

Eccovi qui il logo dell'iniziativa.
Bello vero?













Chi mi segue lo sa che quest'anno sono riuscita a leggere uno sproposito di libri. Credo di aver battuto il mio record personale :)
Però è stato un anno così, di lunghe attese e quando si attende che si può fare se non leggere? 

Fare un elenco dei preferiti per me non è semplice ma ci proverò. Certo non sono titoli come quelli indicati da Nick. 
A parte BERSERKR di A. DEL DEBBIO  che ho comprato al Salone del Libro di Torino proprio dalle mani dell'autore :) non ho letto altri urban fantasy.
Confermo però l'idea che ho di Alessio del Debbio come scrittore. Un grande! E spero che Babbo Natale gli porti ancora tantissime storie nuove da raccontarci come sa fare lui :)

Un libro che ho amato veramente è COME UN DIO IMMORTALE DI MARIA TERESA  STERI
Altra grande "penna"!  O tastiera? ahhahhah non importa. Maria Teresa sa creare atmosfera, sa creare storie, sa far pensare perchè entra dentro il lettore e se lo tiene stretto. Ovviamente il lettore si lascia prendere senza opporre resistenza perchè il pathos creato dal libro è troppo forte.

Stessa cosa dico di CERCANDO GORAN DI GRAZIA GIRONELLA   e di COME UNA PIUMA di ROSALIA PUCCI 

Due romanzi molto diversi tra di loro che però hanno la potenza e il potere di lasciare un forte segno nel lettore. Lo travolgono quasi di emozioni che vanno dall'affetto per i protagonisti, all'empatia nei loro confronti, alla voglia di affiancarli nel loro durissimo viaggio. Geografico e non.

PATRIA DI F. ARAMBURU mi ha proiettato in un mondo reale come reale è la storia. Reale o molto verosimile. La violenza dell'ETA, le idee inchiodate con un lavaggio del cervello nella mente di ragazzi troppo giovani e quindi ribelli già di per sè per spirito di contraddizione.... i ripensamenti...


1Q84 volume 1,1Q84  volume 2, 1Q84   volume 3 
di Haruki Murakami. Credo sia stato il più bel libro letto quest'anno, Ne calcolo uno solo ma si tratta di una trilogia. Letto il primo però non si può non leggere gli altri. La storia continua... bisogna sapere! E quella sottile magia che lega il modo reale a quello sovrannaturale lega pure il lettore, lo strega.
Murakami purtroppo crea dipendenza ahahahahahah

E poi, buon ultimo ma non ultimo in preferenza, c'è quello che considero uno dei più grandi scrittori italiani. Del suo libro vi parlerò a fine anno. Si tratta del mio adorato Dino Buzzati in una raccolta di suoi vecchi scritti che vanno dalle favole a piccoli articoli giornalistici a poesie. Il titolo è IL PANETTONE NON BASTÒ. Così capite subito che l'argomento principale è il Natale visto però con occhiali sempre diversi: quelli del disincanto, quelli della malinconia, quelli della gioia, dei ricordi.
Il post è programmato per il 30 dicembre.

Ok, fanciulli. Non vi smarono più altrimenti rischio di finire nel forno al posto del tacchino.  
ahhahaha guardate che non è vero neh, che gallina vecchia fa buon brodo... bugiaaaaaaaaaaaa!!!! ahhahahahaha
Patricia


ps il logo è stato creato da Tiziano Cremonini e fa parte del progetto Cosmolinea B-Log una sorta di collaborazione tra blogger che si stimano e si rispettano quindi utilizziamo il logo per tutte le collaborazioni del tipo. 
Informazione  giunta da Nick Parisi

26 commenti:

  1. Cara Patrizia, vedendo che si parla molto di libri, a me non resta che augurare a tutti buona lettura.
    Ciao e buono serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lo so ma tu non crearti problemi, Tomaasino!
      Bacio!

      Elimina
  2. Ben fatto!
    Una unica precisazione: il logo (che è stato realizzato da un bravissimo artista (Tiziano Cremonini) e fa parte del progetto Cosmolinea B-Log una sorta di collaborazione tra blogger che si stimano e si rispettano quindi utilizziamo il logo per tutte le collaborazioni del tipo. Grazie per aver partecipato e per essere una blogger collaborativa. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ops.. banner e logo non son la stessa cosa?????
      Grazie delle note. Messo a posto tutto! :)

      Elimina
  3. Risposte
    1. FAtto!!! Cambio gli occhietti??? ahhahah non ci vedo più!!!! ahahahh

      Elimina
  4. Io ho letto diversi libri quest'anno e , tra i tanti, mi tornano in mente i libri di Catena Fiorello, perchè non avevo mai letto niente di lei e mi è piaciuta come scrittrice. Saluti e auguri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mirtillo, VAdo a curiosare perchè non la conosco.
      Buon pomeriggio!

      Elimina
  5. Bel post, è vero tu sei una divoratrice di libri :-)))! Io quest'anno ho letto alcune monografie su Bowie una anche in inglese. Sto per leggere "la caverna" di Saramago, attendo solo arrivi per Natale :-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahhhah è per questo che ingrasso ahahahahahha
      La caverna di Saramago ci deve essere di sopra nel calderone dei libri in attesa. E' che sono tanti!!! Troppi e allora pesco così secondo l'istinto del momento.
      In più, come se non bastasse, l'amata figliola mi ha passato qualcosa come 250 ebook, Però mi consolo visto che mi ha parlato di una cifra a tre zeri nel suo ereader... chissà da chi avrà preso! Mah! ahahahahh

      ps letto Cecità di Saramago? Favoloso!

      Elimina
    2. In un certo senso è "claustrofobico" in senso lato. Tutti rinchiusi in una prigione senza sbarre che si chhiama cecità all'interno di un carcere chiamato paura,
      Bello!

      Elimina
  6. Ne ho letto solo uno di nuovoperché quello di De Sade era una rilettura .
    L’ho già detto anche sul Blog di Nick ma mi fa piacere ripeterlo.
    Mi vivi dentro di Milan Alessandro su consiglio di Mirella del doremifasollasido blog😀

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ho letto,
      De Sade, no! Mi dispiace per Ivano ma ho letto i titoli dei suoi post, dato un'occhiata veloce e basta. Molto complessi come post. Senz'altro ben fatti perchè sappiamo chi è Ivano ma.. corposi :)

      Mi vivi dentro di Asti ahahahahahahah no non l'ho letto

      Elimina
  7. Risposte
    1. ahahahahahahah Barbera!
      Io di Asti non di Milan ahahahha
      Comunque quel libro non l'ho letto. Penso di essermi anhe persa il post di Mari perchè non lo ricordo

      Elimina
  8. Grazie mille, gentilissima! :) Buon Natale anche a te!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alessio!
      il libro mi è piaciuto davvero tanto vale dirlo!
      Buon Natale a te!

      Elimina
  9. Grazie di avermi inserita nel gruppo, e che bel gruppo! Prendo nota dei titoli che non conosco, intanto, meditando sull'invito di Nick. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Citazione meritata! :)
      Per l'invito di Nick pensaci forza che siamo tutti suriosi :)

      Elimina
  10. Risposte
    1. Non conoscevo Aramburu e in questo momento non mi ricordo dove l'ho scoperto, voglio dire chi me ne ha parlato.
      Sono stata contenta però di essermi lasciata convincere :)

      Elimina
  11. Grazie di cuore Patricia per avermi inserito nella tua lista di belle letture! E mi sembra di essere in ottima compagnia ^_^ Un abbraccio e un grande augurio di un sereno Natale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche per te vale il discorso a Grazia Citazione meritatissima!
      Buon Natale anche a te!

      Elimina

Chi commenta su questo sito lo potrà fare solo loggandosi a Blogger o Google. Deve quindi essere consapevole che il suo username resterà inserito nella pagina web e sarà cliccabile. Potrà portare al Profilo di Blogger o a quello di Google+ a seconda della impostazione che si è scelta.
Leggere qui la POLICY PRIVACY