giovedì 10 gennaio 2019

Aria densa


Aria densa
Odore di umidità
Freddo

Sale dalla terra
ad abbracciar il cielo
Scende dal cielo
a baciar la terra

A mezz’aria
l’incontro
freddo brumoso amplesso
timidamente
ammantato di spessa coltre
per nascondere l’incontro
ad umani curiosi occhi
Patricia


26 commenti:

  1. La nebbia, veramente, nasconde tutto, non solo lo fisico...

    podi-.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, Carlos. Per me è opprimente. Un vero peso che mi toglie il respiro

      Elimina
  2. Una meraviglia della natura.
    La magia della nebbia che tutto cela e avvolge e rende intimi persino i pensieri più reconditi.
    Brava Patricia. Buona giornata.
    Sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dici?????? A me non piace. Mi pesa sullo stomaco come un macigno. Ma lo sappiano che riguardo alle stagioni e al clima tu ed io non andiamo d'accordo :)
      Ciaoooo

      Elimina
  3. Cara Patrizia, la natura deve lavorare sempre!!! Questa però non va bene a noi, tipica per l'influenza.
    Ciao e buona giornata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nebbia siugnifica freddo e umidità. Significa non vedere spesso oltre il proprio naso come è successo negli ultimi giorni qui.. brrrrr
      BAcio!

      Elimina
  4. Per fortuna io non so quasi cosa sia la nebbia.
    E sono molto meteoropatica.
    Quindi immagina che vita di ...... se vivessi, che so, a Milano. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche in Piemonte si sta bene, tranquilla! Nè ieri nè oggi ma nei giorni precedenti un nebbione da tagliare col coltello...
      Beata te che non sai cosa è :)

      Elimina
  5. Poetica descrizione della nebbia, e pensare che tu se non ricordo male non l'ami...

    RispondiElimina
  6. Queste sono quelle poesie che io definisco "visive" perchè leggendone i versi le immagini descritte balzano davanti agli occhi, vive.
    Brava Pat, davvero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Maris!
      Qui invece davanti agli occhi c'era un muro biancastro, umidiccio, freddo... orrore!!!!!
      SEmpre detto io che sono nata nel posto sbagliato! ahahahah

      Elimina
  7. Eh, che bella! Ha tagione Maris: poesia visiva. Sempre preferibile comunque alle poesie olfattive!
    Mi verrebbe voglia di NON dissacrartela con una mia lipperlì e lapperlà, ma penso che ci rimarresti delusa....
    E va beh, ci provo.

    Aria densa
    odore di umidità
    freddo.
    Qui ce vorrebbe un the bollente,
    un cognacchino e una grappa friulana.
    È un aria ballerina
    va su va giù
    te fa venì er mar de panza
    lei bacia su, agguanta giù
    nun sta mai ferma
    e rompe e rompe e rompe.
    Siconno te s'infratta pe nun fa vede
    indove lui je mette le mano a lei
    e viceversa,
    ma ce lo sanno tutti
    puro quelli nati l'antroieri.
    Fidate c'è er nebbione
    fate come ve pare, chi ve vede?
    E poi co sto freddo
    stanno tutti
    co le mano drento a le cosce.

    VINCENZO IACOPONI MALAVISI

    Ciao bellezza, ariparete.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che sarei rimasta delusa, E pure preocupata, Mi sarei detta "e che, sta male Vincenzino????"
      ahahhahahahahahhaha
      GRazie!

      Elimina
    2. Ma la nebbia infatti ha il suo odore😉

      Elimina
    3. Ahia! Vôi allude? Me stai addì che la sentimo puro cor naso? E de che puzza? Cioè volevo da dì ... ma de che odora?

      Elimina
    4. Di cane bagnato... ahahhaahahahahah
      Ma statte buono Vincè!!!! ahhahaahhahahah

      Elimina
  8. Ciao Patricia,
    belle parole, belle frasi, belle citazioni...complimenti :-)
    io sono nata in provincia di Milano, la nebbia la conosco molto bene !!!
    una tua nuova follower...a presto Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao CArmen, benvenuta e grazie! :)
      Sì, penso proprio che anche tu sappia cosa è la nebbia. DAlle nostre parti che inverno è senza nebbia?
      Ciao e a presto!

      Elimina
    2. Una volta c'era la nebbia...

      Elimina
  9. A me piace. Se ne vede così di rado a Milano d'inverno ormai da anni che, quando magicamente ricompare, come è successo in questi ultimi giorni, mi prende una forte malinconia dei miei primi anni qui. Poi sparisce e appare un cielo così azzurro e pulito che mi riempie di felicità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A dirti la verità erano anni che anche qui era foschia più che nebbia.
      Nei giorni scorsi invece era di nuovo bella spessa.
      Il problema grande è stato che non se ne è andata in tutto il giorno. Nelle prime ore del pomeriggio meno denso ma c'è stata lo stesso.
      Morale della favola.. luce accesa tutto i giorno.

      Elimina
  10. Nebbia... triste, pallosa, fredda, umida e così sentita da ispirare parole in poesia. Ciao Patricia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche in una cosa odiosa come la nebbia si può trovare qualcosa che ispira 😊
      Come fotografo lo sai bene ☺
      Buona serata

      Elimina
  11. Odiosa, dici? La tua poesia ha le prime righe dove si parla di gelo ma poi... incontri, baci, amplessi... che calor, señor.
    Purchè non esageri in presenza e consistenza, la nebbia mi piace. E' un velo che nasconde e sfida.
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ho scritto a Daniele sopra, non la amo, Tutt'altro! Però anche nelle cose brutte si può trovare qualche cosina di carino.
      La foto mi ha ispirato questo. Un incontro amoroso "clandestino", al riparo da occhi indiscreti
      Bacio!

      Elimina

Chi commenta su questo sito lo potrà fare solo loggandosi a Blogger o Google. Deve quindi essere consapevole che il suo username resterà inserito nella pagina web e sarà cliccabile. Potrà portare al Profilo di Blogger o a quello di Google+ a seconda della impostazione che si è scelta.
Leggere qui la POLICY PRIVACY