domenica 10 febbraio 2019

Discussioni

Ho discussioni aperte da una vita. 
Discussioni che non hanno fine, solo inizio. Lievi o animate che siano. Che terminano a volte mandandosi volgarmente affanc... all’inferno!
Tanto sappiamo entrambe che nessuna delle due si offende.
In fondo ci assomigliamo. Vestiamo gli abiti di Castore o Polluce alternandosi, secondo la situazione. Più prepotente una, più debole l’altra. Dipende dal momento.
Chi cede? A scelta, quella che al momento sembra aver ragione. Spesso però né una né l’altra. Allora diventiamo indipendenti. Qualunque cosa pensi la controparte, l’altra agisce. Finito.

Di chi parlo?
Ma dell’altra me stessa. Ovvio!
Patricia


20 commenti:

  1. Quanto parlare ragionare fra sè e sè, sì. Buona domenica, Patricia.
    sinforosa

    RispondiElimina
  2. Si sta sempre in lotta "con l'altro io"; daltronde non sarebbe "l'altro".

    podi-.

    RispondiElimina
  3. Cara Patrizia, credo che tu non sia da sola che fai così, questo io lo chiamo, spirito di contraddizione.
    Ciao e buona domenica con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche Tomaso :)
      Anche perchè se Castore dice no, Polluce ovviamente dice sì :)
      Buona domenica te

      Elimina
  4. Abbiamo tutti questioni aperte con la persona che ci appare davanti agli occhi quando siamo allo specchio ;-)

    RispondiElimina
  5. Io credo che ragionare troppo a volte non paga.
    Bisogna essere impulsivi e agire anche incoscientemente.
    Poi se ti accorgi di aver sbagliato trovi sempre la maniera di scusare te stesso.
    Te quale te stessa preferisci?
    Ciao e complimenti .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In genere sono molto istintiva, salvo poi magari pentirmi.
      Nale dei due fratelli rompiscatole mi governi :) ma da buona gemelli faccio una scelta e apprezzo il suo esatto contrario ahhahahah Poi, dopo lunghe e abnimate discussioni tra me e me, in genere ritorno sulla scelta istintiva :)
      Buona domenica

      Elimina
  6. Credevo parlassi di tua madre, o di tua sorella.
    L'altra me stessa è mamma. Ma pure con mio fratello mi ci scanno parecchio.
    E il bello è proprio abbracciarci dopo esserci scornati.
    Quanto alle liti tra me e me, durano anche per dodici ore, perché entrambe vogliamo avere ragione.
    Ahahaha ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No no, Patricia vs Patricia ahahahah
      Mai capito quale delle due è più testona ahahahahahh

      Elimina
  7. Lo sai, ti svelo una cosa: intorno ai venti anni (ma anche oltre) ho cominciato a scrivere un diario in cui Marina dialogava con Marina: certe discussioni, cara mia! Mi serviva per risolvere i problemi. Sì, ti sembrerà assurdo, ma quando ne avevo uno, sfogarmi con me stessa e vestire i panni anche di chi provava a risolverlo, mi aiutava a trovarla davvero una soluzione. Quei tempi sono finiti. Un po' mi dispiace. Ma tu fai benissimo a continuare a litigare con l'altra Patricia: sono certa che, poi, ti senti meglio! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella questa idea del diario. Non ci avevo pensato 😊 mettere bianco su nero i problemi aiuta a vederli meglio.

      Oh, ci litigo eccome poi si, mi sento meglio 😁

      Elimina
    2. Io ho un diario che ho iniziato in terza elementare in cui scrivevo ad Anna Frank - Le ho scritto per anni, spesso le scrivevo: Beata te, che sei stata nascosta in quella casa e non dovevi andare a scuola! Io devo sopportare tutti questi dementi...

      Pensate come stavo messa ihihihihihi

      Elimina
    3. Mi hai strappato un sorriso, Irene. Quando si è bambini o ragazzini le cose paiono sempre diverse :)

      Elimina
  8. Che fai, mi scopiazzi? È una vita che parlo con me stesso. Ci cpiamo e ci mandiamo afc a tutta callara. Sto parlando del mio Alter Ego numero Uno, cui a volte si aggiungono il numero Due, il numero Tre con qualche capatina del numero Cinque. Si dividono in Pro e Contro e si litiga tutta notte. Non fregare, eh! Che noi siamo tutta gente semplice ma intelligente. Me spiegai?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha vedo che siamo in parecchi a me però ne basta uno di alter ego.

      Ti spiegasti!

      Elimina

Chi commenta su questo sito lo potrà fare solo loggandosi a Blogger o Google. Deve quindi essere consapevole che il suo username resterà inserito nella pagina web e sarà cliccabile. Potrà portare al Profilo di Blogger o a quello di Google+ a seconda della impostazione che si è scelta.
Leggere qui la POLICY PRIVACY