mercoledì 6 febbraio 2019

Tante parole

Il galletto fa chicchirichì
ma non di notte, solo nel dì.
La gallina fa coccodè
guarda guarda che l’uovo c’è.

Miao fa il bianco gattino
quando vuole un bel grattino
Bau fa il cagnolone
quando parla col suo padrone.

Solo l’uomo ha tante parole
e le usa come vuole.
Alcune son belle, altre son brutte
ma , ahimè, le usa tutte.
Patricia



35 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Patricia, il commento qui sopra è spam e appare uguale in tutti i blog. Non si riferisce per nulla al tuo post, che non è stato neppure letto. Come vedi ha un link da cliccare.
      Ti conviene cancellarlo subito. Io l'ho già fatto sul mio blog.

      Elimina
    3. Per il resto... brava come sempre.

      Elimina
    4. Fatto Ivano, grazie!
      Sinceramente ho risposto con le uniche due parole che conosco di inglese senza nè curiosare sul nick nè cliccare sul link.
      Ultimamente ho veramente pochissimo tempo e tanti problemi con mamma. IN più ci si sono messi anche i miei occhietti che vedono sempre meno (spero fino all'intervento e non dopo :) ) quindi sul web e sul blog ci sono veramente poco. Non sempre trovo il tempo di leggere i blog amici e quando lo trovo non riesco più a leggerli tutti. Su alcuni vuoi il carattere vuoi il colore mi sono diventati illeggibili purtroppo.
      Hai fatto bene ad avvisarmi, grazie!

      Elimina
  2. Tante parole e gli animali con i loro versi dicono tutto ciò che ha importanza per loro.

    Buona giornata.
    podi-.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. VEro! A volte anche senza versi dicono molto. Una strusiatina, una testata.... e si fanno capire :)

      Elimina
  3. Si son d’accordo con te l’uomo le usa proprio tutte e a volte sanno far male altre volte ridere.
    Altre volte fanno bene.
    Comunque la nostra forza sono le parole ...visto che siamo in tema con Sanremo, Giorgia dice che bisogna saperle usare.
    Gli animali se vogliamo immaginare che “parlino” con i loro verso sanno farlo nel migliore dei modi ...senza sprecarle.
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già! E' sempre solo saperle usare nel modo e nel momento giusto hce conta.

      Sanremo??? Nooooooooo!

      Elimina
  4. oddio le galline è un pezzo che non le osservo ma certi cani e gatti a volte ti guardano e parlano con gli occhi ... entri in connessione e non servono le parole ... la tua poessia è molto significativa ....buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie stella!
      Le galline... vuoi sapere le mie gallinelle e i miei galletti? Quando vi vedono entrare nel pollaio con la ciotola del granturco mentre mi giro per richiudere la porta mi saltano in spalla e poi beccano la pappa... ahhahahahaha

      Elimina
  5. Ma che bella!! Anche in rima sai scrivere ... brava!!
    Sì , mi piace molto
    Ciao Pat , buon mercoledì

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marinetta, ogni tanto torno bambina. Ma sai come è... invecchiando ahhahahahah
      Buon pomeriggio a te

      Elimina
  6. Bellissima, Patricia, e, purtroppo, vera. Buona giornata.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sinforosa.
      Mia nonna diceva sempre che la lingua non ha ossa ma se le fa rompere... forse si riferiva proprio a chi parla a...vanvera
      Ciaoooo

      Elimina
  7. Il non saper discernere quando parlare e quando tacere...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il bivio a cui tutti prima o poi ci si trova davanti.... saper scegliere bene non è semplice

      Elimina
  8. Cara Patrizia, non ti conoscevo come una brava, che scrive anche filastrocche!!! Complimenti.
    Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma io sono braverrima Tomaso! ahhahahahahahaha
      Un bacio grande!

      Elimina
  9. Pare di leggere una filstrocca per bambini. Pare eh? Invece...
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao SAri, mi sono sempre piaciute le filastrocche.
      Con la figlia quando era bambina abbiamo letto tutta la produzione di Rodari tante di quelle volte da aver imparato a memoria le sue di filastrocche.altro livello eh... anhe lì però, a morale c'era sempre!
      Ciaooo

      Elimina
  10. Eheh, devi proporla come filastrocca, visto che dà anche un buon insegnamento!

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahhahaahahha lo è anche se non all'altezza di quelle del grande Rodari ;)
      E' che prima o dopo capita a tu,tti di sbagliare la scelta tra il parlare e il tacere

      Elimina
  11. Di polli nel pollaio
    nessuno se ne intende
    meglio di te:
    Chicchirichì
    Chicchiricò,
    c'è chi le dà
    c'è chi le vo'.

    Se direbbe che ce sei nata
    drento a n'ovo grosso assà
    povera gallina madre
    che morse subbito doppo
    l'urtimo coccodè.

    Puro li gatti sai, MIAO
    puro li cani, BAU
    solo li porci no,
    fanno CRR CRR

    e scacazzeno tutto.
    Le parole dell'omo
    nun fanno male
    è n'antra cosa
    che fa male assà:
    tu accosta er culo ar muro
    e nun te fidà.

    VINCENTO IACOPONI MALAVISI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari io mi intendo di polli ma, tu magari ti intendi di galletti 😂😂😂😂

      Elimina
  12. Spesso l'uomo non aziona neanche il cervello quando parla.
    Felice serata Patricia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, spesso il cervello lo mandano in ferie....
      Buona serata a te

      Elimina
  13. Ciao, una filastrocca che sa di monito.
    Le parole sono sassi, prima di pronunciarle riflettiamo.
    Buon pomeriggio
    Rachele

    RispondiElimina
  14. Più veritiera di così....Parliamo troppo .
    Buona serata . Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sai, Laura, essere logorroici può essere pesante ma se si dice qualcosa almeno... è quando si parla solo per far prendere aria alle tonsille che le cose dan fastidio :)
      Qui da Myrtilla non è abituale per fortuna :)
      Buon pomeriggio

      Elimina
  15. eehhhhhhh magari si potesse bloccare il chiacchiericcio inutile di certe persone facendole miagolore, abbaiaiare o chicchiricchiare nel mentre che parlano... Pensa che figata! UN SOGNO *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Altro che sogno!!!! Sai che pace!!!! ahhaahhahaahh

      Elimina

Chi commenta su questo sito lo potrà fare solo loggandosi a Blogger o Google. Deve quindi essere consapevole che il suo username resterà inserito nella pagina web e sarà cliccabile. Potrà portare al Profilo di Blogger o a quello di Google+ a seconda della impostazione che si è scelta.
Leggere qui la POLICY PRIVACY