sabato 24 agosto 2019

Uno strano brontolio

Finalmente sola e tranquilla, sdraiata sul divano, alla sola luce dell’abat-jour stava leggendo un thriller/horror. Pur non essendo una patita del genere e rimanendo molto scettica di fronte a certe rivelazioni paranormali, aveva trovato il libro a due euro sul banchetto dell’usato e l’aveva comperato.
“Poca spesa, poca resa” si disse mentre il suo pragmatismo tornava a farsi prepotente e metteva in dubbio ogni parola letta.
Un cupo brontolio la distrasse. Poi un secondo. Parevano venire dall’interno della casa ma lei era sola. 
Andò alla finestra. Il cielo era sereno. Solo qualche nube all’orizzonte.
“Sarà un temporale lontano” pensò mentre furtiva un’ombra nera usciva dalla stanza.
Patricia 

https://pixabay.com/photos/spirit-creepy-halloween-ghost-2304469/
 

6 commenti:

  1. Cara Patrizia, io una volta questi trillo dell'orrore, mi a piacevano, oggi non più, mi fanno fare brutti sogni.
    Ciao e buon fine settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una volat ero una appassionata, ora non più. Con gli anni son diventata fifona ahahahah

      Elimina
  2. Un genere che seguo soprattutto a livello cinematografico.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una volta sì. ERo veramente appassionata poi con gli anni sonm diventata fifona.... ahhahahaha

      Elimina
  3. Io sono come Tomaso, evito per dormire sogni d'oro.
    sinforosa

    RispondiElimina

Chi commenta su questo sito lo potrà fare solo loggandosi a Blogger o Google. Deve quindi essere consapevole che il suo username resterà inserito nella pagina web e sarà cliccabile. Potrà portare al Profilo di Blogger o a quello di Google+ a seconda della impostazione che si è scelta.
Leggere qui la POLICY PRIVACY