domenica 17 novembre 2019

GOGYOHKA 1

Ho scoperto sul blog ALTER EGO  un forma di poesia giapponese che non conoscevo ma mi ha intrigato.
Vi segnalo anche il POST
per mostrarvi quanto è brava   ROSEMARY3A


Si chiama GOGYOHKA che significa “verso in cinque righe”.

Non c’è obbligo di numero di sillabe ma è un unico verso corto.

Io ci provo, sperando che Rosemarye3 non si offenda :)




Mi culla stanotte

il ritmo cadenzato

della pioggia

melodiosa

ninnananna

Patricia

16 commenti:

  1. Ninnananna
    Ti cantavo
    E tu beato
    Socchiudevi
    Gli occhi stanchi.

    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che bello, Sinforosa!
      Non so perchè ma ho l'idea che ti sia piaciuta questa....idea 😉
      Buona domenica

      Elimina
    2. Sì, una bellissima idea. 🤗🤗

      Elimina
    3. Ci avrei scommesso ahahhahahahah

      Elimina
  2. Cara Patrizia, se è giusta la parola, Sinforosa è stata molto brava.
    Ciao e buona domenica con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È stata bravissima Tomasino!
      Bacio e buona domenica

      Elimina
  3. Non devo partire come gli haiku dall'ultimo verso devo solo rispettare il limite di cinque versi se ho inteso bene

    Silenzio amaro
    Omertà asfittica
    Copre morti di cadaveri innocenti

    E nuove albe
    Non cambiano l'amara realtà.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Daniele, i versi deol gogy devo essere brevi: Il terzo è un po' lunghetto e travisa lo spirito del gogyohka...
      Ros

      Elimina
  4. Hai inteso perfettamente! E sei stato veramentw in gamba ma che te lo dico a fare? 😚

    RispondiElimina
  5. non cambiano l'amara realtà
    sogni funesti
    respiro affannoso
    mi desto di scatto
    ahh la peperonata a cena !!!


    non volevo andare sul tragico
    abbraccio

    RispondiElimina
  6. Ah , la peperonata
    mi si è bruciata,
    Che farò per cena ?
    Una bella spaghettata
    e poi a nanna ti canto la ninnananna .

    Ci sta' ???
    abbraccio .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sta benissimo.
      Non occorre iniziare con l'ultimo verso purchè sa un pensiero in cinque righe.
      E' la prima volta che ci cimentiamo quindi... va tutto... perfetto!

      Elimina
  7. Ho guardato il post e il suo blog , sì il blog di Rosemary , è bravissima!!
    Mi è venuta voglia di scrivere ... sei contagiosa Pat ... :) :) :)

    il tuo inizio mi è piaciuto moltissimo
    lascio questo verso

    Mi culla stanotte
    come fosse vento fresco
    il tuo respiro
    sopra il mio cuscino
    è dolce sognare
    ***

    ciao : )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto bello anche il tuo!
      Come dicevo a Laura non è il caso di iniziare con l'ultimo verso ma essendo la prima volta che ci proviamo non ci sono problemi :)
      Ciaooo

      Elimina

Chi commenta su questo sito lo potrà fare solo loggandosi a Blogger o Google. Deve quindi essere consapevole che il suo username resterà inserito nella pagina web e sarà cliccabile. Potrà portare al Profilo di Blogger o a quello di Google+ a seconda della impostazione che si è scelta.
Leggere qui la POLICY PRIVACY