venerdì 10 luglio 2020

Gogyohka 13

Il vento legge

le parole che scrivemmo

sulla sabbia che ardeva

quelle che l’onda cancellò

con mani assassine

Patricia


https://pixabay.com/it/photos/wave-mare-beach-sabbia-blu-4063684/

18 commenti:

  1. Ciao Patricia,
    molto belli questi versi, ma come mai hai usato il termine mani assassine?
    Io avrei visto meglio "con mani incoscienti".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stefania, scusa e scusate il ritardo enorme.
      Ho scritto mani assassine perchè perchè l'onda ha commesso un "delitto" a cancellare parole che anche se riscritte potrebbero non avere più lp stesso significagto.

      Elimina
  2. Molto triste, quasi rancorosa nei confronti dell'onda, che altro non fa che riproporsi alla riva. Con tenacia e pazienza...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In questo caso ho visto l'onda come quella cattiveria che va e pare scomparire ma poi ritorna quando meno te l'aspetti.

      Elimina
  3. Cara Patrizia, definirei molto bella e interessante.
    Ciao e buona giornata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso 

    RispondiElimina
  4. Sirtao scrive che il vento impetuoso scompiglia i capelli e spettina i pensieri.
    Fantastica.

    RispondiElimina
  5. E tu riscrivile , no ? Questa volta , più lontane dall'onda ....
    Abbraccio . Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certe parole possono non essere più valide nel corso del tempo. Magari anche di poco però la passione che te le ha fatte scrivere può non esserci più
      Bacio!

      Elimina
  6. Grande! Ti chiedo se posso usarla assieme alla poesia di Daniele, tra qualche giorno. Posso? Se si fammelo sapere sul blog.

    RispondiElimina
  7. Appena pubblicato: https://wwwwelcometonocturnia.blogspot.com/2020/07/accade-in-italia-64-le-segnalazioni.html

    RispondiElimina

Chi commenta su questo sito lo potrà fare solo loggandosi a Blogger o Google. Deve quindi essere consapevole che il suo username resterà inserito nella pagina web e sarà cliccabile. Potrà portare al Profilo di Blogger o a quello di Google+ a seconda della impostazione che si è scelta.
Leggere qui la POLICY PRIVACY