mercoledì 24 febbraio 2021

Un treno di versi diversi 9 riepilogo

 UN TRENO DI VERSI DIVERSI 9

RIEPILOGO



Eccoci al riepilogo di Febbraio della nona puntata di UN TRENO DI VERSI DIVERSI.
Non aggiungo niente! 
Leggetevi!
💓💓💓💓💓💓 
Ricordo che la parola da usare per un Petit Onze, un haiku,  un acronimo o un mesostico era

                                     R A N C O R E

I vostri versi
 

 DANIELE VERZETTI ROCKPOETA®

QUI
RANCORE

Risentimento profondo
Delusione acuta
Ma anche parole di denuncia
Le tue Rancore
Rapper sociale e di vita
Tu sei l'unico Rancore
Che merita di essere ascoltato. 
DANIELE VERZETTI ROCKPOETA®
 
Risentimento
O parole di rapper
Nome: Rancore

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA®
 
 Restare attaccati
a un male subito.
La vita è cambiata
il mondo non è più amico,
ma ciascuno è quello là.
Finalmente
ti sei fatto un nemico.
Anzi è
che ha fatto se stesso
colpevolizzandosi
contro di te.
Dandoti l'incapacità
perpetua
rodente
rancorosa
di non riuscire a perdonare.
FILIPPO
 
LAURA
Rancore ,
Lasciami andare
così vivo male
la vita un inferno
Vattene .
LAURA
 
Rancore
Il cuore
Tende a trattenerlo
Per fortuna alla fine
Muore
MARIELLA
 
MAFI
R isentimento
A vversione.
N essuno
C ovi
O dio.
R estiamone
E senti.
MAFI
 
Rancore
orrenda parola
che tanto male fà!
TISSI
 
TISSI
Rimettiamo
Amore
Nella
Casa
Ordine
Resterà
Evviva
TISSI 
 
Rimane
così poco,
ma mai proverò
nessun cattivo sentimento,nessun
Rancore
MARINETTA
 
I miei versi 
 
Rancore piega
orgoglio lacerato;
non mi arrendo
 
ancore
nnulla
N  ostra
ordialità
ve
isiede
margina
 
 
                                   Nel  ancore 
                                    um  nità perde
                                 spera  za
                                      di  oltivar
                   amicizie e am  re
             solo l'aspetta ema  ginazione
                         e solitudin  estrema

Rancore
è nebbiosa
rabbia in cuore
liberiamo la nostra celata
umanità.
Patricia
 


8 commenti:

  1. "Incapacità rodente, rancorosa, di non riuscire a perdonare" hai ragione Filippo..oltre il danno (perché tutto nasce da un danno) anche questa patina malata che ti resta addosso e non ti fa neanche dimenticare.. doppio danno quindi.. e comunque colpa mia, sempre mia, incapace di archiviare, pensare positivo e altrove.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Essere esseri umani comporta anche il soffrire per diversi motivi. O per torti subiti o per non saper dimenticare.
      Non sempre però è colpa nostra. A volte il torto è troppo grave, troppo profondo.
      Io non porto rancore ma non perdono. Elimino dalla mia vita chi mi ha fatto star così male

      Elimina
  2. Brava Patricia molto forti i tuoi componimenti. Gli altri avevo già avuto occasioni di leggerli e trovarli molto interessanti già nel post in cui li scrivevamo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Daniele.
      Forse si nota che odio il rancore. Però scarto. Non dimentico ma scarto

      Elimina
  3. Ancora grazie per l'ospitalità:)
    Un saluto a tutti e a te Pat :)

    RispondiElimina
  4. Abbiamo tutti interpretato il rancore come lo sentiamo. Bravi tutti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È bello questo modo di parlarne. Non diamo tutti uguali. Ognuno di noi ha il suo carattere e reagisce alla sua maniera.
      Qui ne avete parlato magnificamente

      Elimina

Chi commenta su questo sito lo potrà fare solo loggandosi a Blogger o Google. Deve quindi essere consapevole che il suo username resterà inserito nella pagina web e sarà cliccabile. Potrà portare al Profilo di Blogger o a quello di Google+ a seconda della impostazione che si è scelta.
Leggere qui la POLICY PRIVACY