giovedì 4 marzo 2021

Km 123

Km 123
Andrea Camilleri
Mondadori 2019
 
                                              https://www.ibs.it/km-123-libro-andrea-camilleri/e/9788804716372
 
U maistru.... e che maestro!
Come sapeva usare le parole Lui, ben pochi. Come sapeva usare la sua fantasia, anche. Lasciamo perdere poi la sua ironia sottilissima ma potente. 
D'altronde, l'arte non è acqua. Nemmeno la pradronanza della lingua e dell'inventiva lo è.

Andrea Camilleri, in questo romanzo noir ci mette di fronte a tutte le sue doti e capacità.
Partendo da un cellulare che suona a vuoto, da una serie di sms affannati ci porta dentro ad una storia in cui le protagoniste assolute sono le corna. Già, i tradimenti!

Non è assolutamente banale la vicenda che l'autore ci narra con pochi personaggi che sembrano colpevoli ma anche innocenti perchè sarebbe troppo semplice fosse così.
Ci sconvolge le idee ad ogni capitolo. Rimescola le carte facendoci credere che chi ritenevamo reo è invece innocente. Forse! Perchè la certezza la possediamo solo all'ultima pagina e un po' ci spiazza.
 
Sì, il finale un po' ci fa trasecolare perchè comprendiamo che la storia non è ancora terminata. Perchè manca l'ultima vittima della serie. Al km 123 appunto!
 
Non è un vero e proprio finale aperto. Immaginiamo cosa succederà a quel chilometro quando i due personaggi si incontreranno. 
Però appunto lo immaginiamo perchè Camilleri non ce lo dice ( e mi pare di vedere il grande Andrea sorridere sotto i baffi).

Un finale un po' alla Hitchcock però con quell'ironia sottile, quel divertimento a prendere in giro bonariamente il lettore che contraddistingue il suo stile.
Ciao, Maistru!
Quanto mi manchi già!
Patricia


 
 
 

6 commenti:

  1. Mai andato giù Camilleri. Che vuoi fa.. ;)

    RispondiElimina
  2. A me manca parecchio Venusia ha letto quasi tutti i suoi libri, specie i Montalbano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me manca tanto!!
      Di' a Venusia che siamo in due ad aver letto tutti i MOntalbano!!!!

      Elimina
  3. Non ho mai letto Camilleri, dovrò farmene una colpa? Iniziai un suo libro anni fa, ma i dialoghi in siciliano proprio non riuscii a reggerli. Mi spiace 😔

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente no! Non è che uno scrittore deve piacere a tutti!
      Io lo adoro ma...
      Ciao :*)

      Elimina

Chi commenta su questo sito lo potrà fare solo loggandosi a Blogger o Google. Deve quindi essere consapevole che il suo username resterà inserito nella pagina web e sarà cliccabile. Potrà portare al Profilo di Blogger o a quello di Google+ a seconda della impostazione che si è scelta.
Leggere qui la POLICY PRIVACY