giovedì 1 dicembre 2022

CALENDARIO DELL'AVVENTO 2022

 

 
 
 Quest'anno riesco a partecipare al CALENDARIO DELL'AVVENTO che tutti gli anni SCIARADA del blog ANIMA MUNDI organizza.
Per i motivi che voi ben sapete lo scorso anno non ho potuto farlo ma nel 2022 non potevo mancare. Ho anche l'onore di aprire personalmente questa iniziativa.
Lo farò con un piccolo racconto. Con una storia di vita che potrebbe sia essere reale che fantasia.
Pensatela come volete.

IL CARILLON DI NATALE
 
Stava tornando a casa dalla spesa quando passò davanti ad un asilo. Nel cortile, tutti i bambini gonfi nei piumoni e nei berretti colorati, facevano girotondo cantando  una canzoncina natalizia.
 
"Quando Natale viene con il sole e con la neve
porta a te, porta a me
tante cose buone, tante cose belle
dolci e caramelle"
 
Rise delle stonature ma fu un attimo. Subito le vennero in mente due bimbi che non avrebbero mai avuto nè cose buone nè cose belle. A dir la verità non avevano neanche scoperto cosa fosse il Natale. Una, quella che avrebbe dovuto essere sua cognata era morta tantissimi anni prima a dodici giorni di vita. L'altro, quello che sarebbe stato suo figlio morì prima ancora di nascere.
 
Scacciò dagli occhi quelle lacrime che le bruciavano e decise, così, d'istinto.
Entrò nel miglior negozio di giocattoli della città e fece ammattire la negoziante alla ricerca di due carillon,  uno rosa e uno azzurro. 
Non li trovò ma in compenso i suoi occhi scovarono due piccole giostrine, una rossa e una blu, che ruotavano quando qualcuno gli si avvicinava.

Il giorno dopo, nel campo dei bambini del cimitero cittadino, su due tombe diverse queste giostrine colorate facevano bella mostra di sè.
Dopo averle sistemate, la donna si allontanò e  nell'aria si sentì improvvisamente la musica di Jingle bells.
Si voltò di scatto ma vicino alle lapidi non c'era nessuno. Solo le giostrine che ruotavano
Patricia
 
E ora passo il testimone a....  Negus Reale del blog Ad nutum

26 commenti:

  1. È proprio così. Il Natale è per tutti. Bello iniziare ricordando chi non ha vissuto o non può vivere questo periodo d'amore. Grazie Patricia e buon inizio di questa bellissima attesa. Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tranquilla! Blogger fa disperare!
      Il Natale è la festa in cui più si sente la Mancanza, il Vuoto, l'Assenza.
      Spero che tutti riposino in pace
      Buon Avvento a te!

      Elimina
  2. Ottimo inizio di dicembre. Grazie Pat❤

    RispondiElimina
  3. Tenerissimo racconto, come sei tu del resto, e la sensibilità che ti anima.. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Franco!
      Racconto... sì, anche, dettato dallo spirito delle "partenze" di quest'anno.

      Elimina
  4. Grazie per questo dolcissimo racconto, sospeso tra nostalgia e presenza. Buon Avvento Pat!!

    RispondiElimina
  5. Mi sento molto vicina alla protagonista del tuo bellissimo racconto; nel periodo natalizio il distacco dalle persone care che non ci sono più si amplifica e gli si vorrebbe trasmettere tutta l'allegria che c'è in giro e che loro non sono riusciti a vivere.
    Grazie Patty e lieto Avvento a te, alla tua famiglia e a chi ti segue.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tesoro e grazie della possibilità che ci offri ogni anno di partecipare.
      L'anno scorso non era possibile e quest'anno invece le assenze hanno influito sul racconto :)
      Bacio!

      Elimina
  6. Molto bello !!! Anch'io , quando si avvicina il S. Natale, percepisco con maggiore intensità il distacco, la mancanza dei affetti più cari, che mi hanno lasciata. Buon Avvento.

    RispondiElimina
  7. Bel racconto , mi ricarda i miei Natali . Mamma (emiliana) preparava prelibatezze .
    Un bell'albero nella grande cucina , Papà , Mamma , io , mio fratello e la Nonna .
    Mi rattrista pensare che sono rimasta solo io , però il Natale mi piace .
    Lieto Avvento . Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I bei vecchi Natali con la figlia, le due nonne, un nonno perchè mio papà è mancato due anni prima che nascesse lei...
      Ora, solo noi tre per il primo anno. Sarà dura

      Elimina
  8. L'istinto ha la sua saggezza è vede dove la ragione si ferma. Bello, bello il racconto, Buon Avvento Patricia, buon Avvento a tutti!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazieeee!!!!! Ho messo una è dove andava una e, non mi ricordo, forse la tastiera, boh!!!!

      Elimina
  9. Bello, profondo, sentito e trasmesso. Ti ringrazio per il passaggio di testimone, buon Avvento.

    RispondiElimina
  10. Buon avvento,Patricia e grazie per questo racconto che è anche un momento di riflessione: avvicinandoci al Natale tutti facciamo i conti con le assenze che sono ancora più presenti .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chicchina.
      Grazie! Hai ragione. Sotto le festività le assenze sono sempre più pesanti. Quasi tangibili.
      Buon avvento

      Elimina
  11. Mi fa piacere la tua partecipazione al Natale Express di quest'anno e non poteva essere che a carattere intimo ed emozionante.
    Auguro a te e alla tua famiglia un Natale dolce.
    Buon Avvento Pat.

    RispondiElimina
  12. Un racconto molto bello, degno "incipit" del Calendario dell'Avvento di Sciarada.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Costantino.
      E' stato un onore per me iniziare il Calendario di Sciarada!

      Elimina

Chi commenta su questo sito lo potrà fare solo loggandosi a Blogger o Google. Deve quindi essere consapevole che il suo username resterà inserito nella pagina web e sarà cliccabile. Potrà portare al Profilo di Blogger o a quello di Google+ a seconda della impostazione che si è scelta.
Leggere qui la POLICY PRIVACY