sabato 3 dicembre 2022

Tre dicembre

Oggi è il tre dicembre.
Ormai è Natale e  praticamente quasi il 2023.
Staremo a vedere cosa ci riserverà questo anno che nel suo numero tiene stretto un bel 3.
 
Dicono che il 3 emani una profonda energia, che sia simbolo di creatività come espressione e sviluppo dell'intelletto .
Notizie prese da internet. Vere? E chi lo sa!
 
Voglio sperarlo perchè dicono pure che sia un numero abbinato ai gemelli, il mio segno zodiacale, ed io per vivere ho bisogno di fantasia. Ho bisogno di poter muovere le mani e la mente . Di lasciarle correre su carta, su una tastiera... su qualunque superficie reale o immaginaria  nella quale possa incidere con la fantasia la mia presenza.
 
Sono creativa in un certo senso. Con le parole più facilmente che con il resto però, anche nei pasticci con carta e colori o forbici e colla in qualche modo m'arrangio. Se il risultato non è eccelso non importa. Sono cose mie personali. Dentro ci sono io perchè ci metto tutta me stessa.
Ci metto quella parte di me bambina che non ha mai voluto crescere ma ha dovuto farlo in fretta.  Quel lato infantile che per un motivo o l'altro non ha mai potuto avere lo sfogo necessario e tipico dell'età.
 
 Dicono che invecchiando si torni piccoli ed io che ormai ho superato i.... diciamo anta ahahahah ne sono la dimostrazione.  Modestamente! ahahahahahh e faccio scoperte continue. Anche su me stessa. Scopro una curiosità infinita e tanto menefreghismo.

La curiosità  mi ha portato alla scoperta  nel campo  virtuale di video, computer social vari. Sono su you tube e guardo video che potrebbero far pensare alla perdita da parte mia della lucidità. Soltanto video paranormali niente di grave eh ma mi rilassano!!! Mi divertono
Sono su pinterest perchè proprio per i miei pasticci prendo spunto alla grande. Tanto non verranno mai pubblicati perciò se c'è il copiright non credo di violarlo. 
Sono su instragram per seguire alcune persone che veramente mi interessano. Non pubblico praticamente nulla ma curioso.
 
Quanto al menefreghismo invece, ecco la spiegazione. Ho finalmente imparato a fregarmene del giudizio altrui.  
Guardo cosa voglio, pasticcio sui miei quaderni come ho sempre voluto fare e mai potuto e se qualcuno mi dice qualcosa mi faccio una risata e continuo.
Marito e figlia mi han detto che i miei pasticci son comunque carini e che se mi rilassano faccio bene a continuare. degli altri....
 
Beh! Ci volevano decine e decine di anni di vita per sentirsi libera però finalmente è così che mi sento.
Libera di fare, dire, creare, pensare, pasticciare... insomma! Dar sfogo a quella voglia assurda che ho sempre avuto dentro ma ho sempre incatenato.
Sperimentatrice, ecco! Sperimento e gioco, alla faccia dell'età .  E mi trovo bene con questa mia controparte. 
Patricia
 


10 commenti:

  1. Sei meravigliosamente creativa e pasticciona, ma anche di una tenerezza incredibile, ci sei stata - e ci sei - vicina senza conoscerci, fidando nel tuo dna "mettendoci sempre tutta te stessa. Spontanea, genuina, giusto fregartene di ogni giudizio affrettato o "deviato" (come va di moda oggi), resta la nostra Pat, libera e sperimentatrice! Sempre! Un abbracco forte! Anche da Lulù..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao stelle!!!
      Bisogna sempre inventarsi qualcosa per non ammuffire nella routine. Per ccerte cose può andar bene ma per altre...
      Poi, son sempre stata dell'idea che abbiamo due "attrezzi" favolosi a nostra disposizione. Si chiamano mani. Tanto vale usarle per qualcosa magari stupido ma deciso buono
      Bacio a te e a Lulù

      Elimina
  2. Ciao Pat!
    Ma che bel post che hai fatto oggi.
    Un po’ mi riconosco quando scrivi che stai in un certo senso vivendo le passioni che non hai potuto vivere da bambina.
    Viverle adesso almeno per me non è poi proprio la stessa cosa di averle potute vivere allora ma..piuttosto di niente ,riempiono comunque l’anima.
    Bello che tu possa esprimere la tua creatività in tutti i modi e con tutti i mezzi che preferisci.
    Ma hai un canale YouTube?
    Una curiosità siamo a dicembre no?Ma hai mangiato già le castagne?
    Io no,
    Max

    RispondiElimina
    Risposte
    1. VEro, Max, non è la stessa cosa però bisogna anche sapersi accontentare. O meglio ancora, saper cogliere l'attimo.
      Ora posso e lo faccio. Domani....

      Pasà san Martin a castagna var pu nen in quatrin ahahhaahahahah
      Passato san Martino, la castagna non vale più un quattrino.
      Sì, qualche volte le ho mangiate arrostite.
      Si incide la buccia, si mettono a bagno un'oretta in semplice acqua, si asciugano e si infornano per una mezz'oretta circa a 180°. Sono buonissime e non riempiono la casa di puzza.

      You tube, sì ho un canale. Ci sono due/tre video di gatti, cani e forse uno di lampi.
      Non ci vado granchè. L'iscrizione mi serve più che altro per curiosare su altri canali. Non voglio fare l'hacker ahahahahahahah

      Elimina
  3. Sai Patricia? Non credo che per certe cose conti l'età.
    Invece dovrebbero tutti fare come te. Divertirsi senza fare altro che esprimere se stessi nel modo migliore. Con consapevolezza e rettitudine d'animo.
    Anche il distacco da ciò che non gradiamo è importante.
    Dalla nascita ho subito invidie, pettegolezzi, cattiverie, (per via del fatto che si è di buona famiglia) se non me ne fossi fregata altamente sarebbe stato difficile vivere sai?
    Perciò continua così che ci piaci davvero tanto. Abbraccio e buon Sabato. Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pia. Fregarsene è tutta salute. Nostra. Per i detrattori magari è mal di fegato ma che ci importa????? ahhahahah
      Guarda, io ho sempre bisogno di qualcosa di nuovo da fare. Mi diverto, mi rilasso e poi se son pasticci sono solo per me stessa.
      Ciao stella un bacio e buona settimana

      Elimina
  4. Cara Patricia non posso che dirti che fai benissimo, se tu sapessi che il giudizio altrui non mi ha mai sfiorato, mai, non per indifferenza al pensiero altrui ma semplicemente perché non mi importa assolutamente di quello che una persona pensi di me, dei miei pensieri, delle mie azioni, sarà perché ciò che faccio penso e scrivo è frutto prima di tanta riflessione? Boh, sta di fatto che mi sono sempre sentita libera nei confronti del giudizio o pensiero altrui, l’unico “giudizio e pensiero” di cui mi importa è quello del Signore, se Lui mi dà l’ok (ah,ah,ah) chissenefrega degli altri.
    Per quanto riguarda la creatività ho passato una vita a realizzarla nella scuola e adesso che sono in pensione la coltivo, ancora, e a 360 gradi, nonostante l’età.
    Avanti tutta così. Un abbraccio.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che forse, il mio menefreghismo è nato quando ho smesso con i sensi di colpa. Mi spiego. SEmpre prima il dovere e poi, eventualmente solo in ultimo il piacere.
      Ma di questo magari ne parlo un'altra volta. L'educazione impartitami però è stata quella.

      La creatività per me è essenziale. Abbiamo due attrezzi favolosi che si chiamano mani. In genere abbiamo anche una scatola ossea che contiene o dovrebbe contener un cervello e quindi sfruttiamoli.
      Giusto, maestra?
      Bacio

      Elimina
  5. Fai bene. "Alla faccia dell'età" dovrebbe essere il motto di tutti noi ormai negli "anta" :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I miei anta però sono più pesanti dei tuoi.
      Però so che anche tu ti diverti a creare. Guarda solo le strip di manga che pubblichi!
      Ci vuole estro, fantasia, capacità...

      Elimina

Chi commenta su questo sito lo potrà fare solo loggandosi a Blogger o Google. Deve quindi essere consapevole che il suo username resterà inserito nella pagina web e sarà cliccabile. Potrà portare al Profilo di Blogger o a quello di Google+ a seconda della impostazione che si è scelta.
Leggere qui la POLICY PRIVACY